Jurassic World: 10 omaggi nel film al Jurassic Park originale (video)

Jurassic World e Jurassic Park in 10 citazioni e omaggi.

Dopo mesi di attesa, anni per alcuni di noi, Jurassic World ha letteralmente deflagrato al box-office diventando in una manciata di giorni uno dei film più visti di sempre. Essendo quest’ultimo il quarto capitolo della saga di Jurassic Park ad oltre 20 anni dall’originale ormai divenuto un classico, in questo sequel ci sono evidenti cenni al film originale, come il fatto che ancora una volta i Velociraptor svolgono un ruolo importante, che il logo resta fondamentalmente il medesimo e il fatto che il parco si trovi su Isla Nublar al largo della costa del Costa Rica, lo stesso sito del primo parco.

Si potrebbe affermare che l’intero film in realtà è un omaggio di due ore al blockbuster di Steven Spielberg del 1993, ma è negli omaggi più sottli, nelle citazioni meno palesi che si cela tutto il divertimento all’insegna della nostalgia. Insomma per chi ha la pazienza e la passione di un vero fan ci sono tonnellate di riferimenti al primo film che si trovano in Jurassic World e a seguire vi proponiamo quelli che più ci hanno colpito.

Prima di proseguire è d’obbligo avvertire chi non ha visto ancora il film che a seguire ci sono spoiler di una certa rilevanza, quindi proseguite la lettura a vostro rischio e pericolo.

1. John Hammond

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (3)

In tutto il film ci sono riferimenti evidenti a John Hammond (Richard Attenborough), il visionario dietro l’idea originale di creare un parco a tema con dinosauri dal vivo. Si vede una statua di bronzo eretta in suo onore, il principale centro visitatori porta il suo nome e questo parco è ovviamente la realizzazione del suo sogno. John Hammond è un nome sbandierato spesso nelle conversazioni: il Simon Masrani di Irrfan Khan, attuale proprietario del parco, fa riferimento alla promessa fatta a Hammond di realizzare il suo sogno, la creazione di un luogo di meraviglia e di entusiasmo e ci sono anche numerose segnalazioni di errori che ha commesso nel primo tentativo e del costo elevato di giocare a fare Dio riportando in vita animali estinti.

 

2. Dr. Ian Malcolm

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale

Non è stato fatto molto per l’assenza di Jeff Goldblum che ha interpretato il matematico e teorico del caos Ian Malcolm nei film precedenti. Le sue fascinose e nevrotiche divagazioni sono tra le cose più riuscite di Jurassic Park (meno nel sequel “Mondo perduto”) e molti sono rimasti delusi dal fatto di non rivederlo almeno in un cameo. Come si è potuto constatare però Jurassic World non è del tutto privo di Goldblum. E’ fugace ed è sullo sfondo, ma quando i due fratelli Zach (Nick Robinson) e Gray (Ty Simpkins) arrivano al parco a tema, durante il loro tragitto sul treno seduta dietro di loro c’è la loro “scorta” (Katie McGrath) che presumibilmente sta leggendo il libro “Dio creò i dinosauri”, visto che sul retro campeggia in bella vista una foto di Jeff Goldblum. Il dottor Malcolm è una personalità ben nota in questo mondo e quindi una citazione seppur fugace come questa era d’obbligo.

3. Muco di dinosauro

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (10)

Uno dei momenti più divertenti in Jurassic Park è quando il Brachiosauro starnutisce e copre la giovane Lex Murphy (Ariana Richards) con un paio di litri di viscoso moccio di dinosauro. In questo sequel abbiamo la possibilità di vedere ed esplorare il parco con Zach e Gray mentre si fanno strada di attrazione in attrazione. Una delle tappe è uno zoo dove i visitatori possono toccare e interagire con i vari cuccioli di dinosauro che sono decisamente adorabili. Mentre si fanno strada attraverso la folla Zach non sembra molto colpito, mentre Gray è entusiasta di tutto. I due passano vicino ad un gruppo di ragazzine e mentre una delle bambine si sporge per dare da mangiare ad uno dei piccoli erbivori dal collo lungo, il cucciolo le lascia una scia di muco nelle mani con la bambina che ride tra il disgustato e il divertitito.

4. Dr. Henry Wu

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (9)

Uno degli omaggi più evidenti è la presenza di B.D. Wong alias Dr. Henry Wu, l’unico personaggio “umano” presente nel primo film che ritroviamo in Jurassic World e questa volta gioca un ruolo molto più importante. Nella sua precedente incarnazione, (soprattutto nel libro), Wu dimostra compassione per gli animali che crea, anche se è, parafrasando Malcolm, molto più interessato a chiedersi come riportare in vita i dinosauri che a domandarsi se dovrebbero farlo. Nei decenni trascorsi ha continuato la sua attività di ricerca e in questo sequel è la mente scientifica dietro la creazione del nuovo dinosauro, il letale Indominus Rex. Questa volta però non è semplicemente un ricercatore che esegue ordini, ma ha un ruolo molto più sinistro, ma dovrete guardare il film per vedere in che modo questo suo ruolo si evolve.

5. Il T-Rex

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (8)

Era stato annunciato da qualche tempo che avremmo rivisto l’iconico Tyrannosaurus Rex in Jurassic World e non solo un qualsiasi T-Rex, ma proprio il T-Rex dal film originale. Lei è sopravvissuta, è stata in qualche modo catturata e nuovamente contenuta e lei fa la sua apparizione come una delle attrazioni di punta. È anche possibile vedere le cicatrici di battaglia lasciatele dal suo scontro con il branco di Velociraptor, che è un riuscito omaggio visivo per i fan di lunga data. Lei si presenta all’inizio del film per un piccolo cameo, ma se la sua apparizione sembra troppo fugace niente paura perché tornerà nel corso del film e lo farà in grande stile.

6. Riferimenti visivi

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (7)

La colonna sonora di Michael Giacchino per Jurassic World è enormemente debitrice del lavoro pregresso fatto per la saga da John Williams, in primis perché impiega a più riprese l’iconico tema musicale di Jurassic Park. Per quanto riguarda invece la regia Colin Trevorrow prima di girare questo blockbuster aveva un solo titolo di rilievo nel suo carnet, ci riferiamo alla commedia indipendente low-budget Safety Not Guaranteed, che probabilmente è costata quanto il catering di Jurassic World. Visivamente Trevorrow prende in prestito e ripropone per suggestioni una serie di inquadrature di Spielberg. Alcune sono sottili e di basso profilo, come una sequenza in cui si vedono i visitatori che ripuliscono un fossile che ricorda il momento in cui incontriamo per la prima il Dr. Alan Grant (Sam Neill) sul suo scavo nelle Badlands in Jurassic Park, altre sono più palesi come un grandangolare di un elicottero sullo sfondo di una lussureggiante e fitta giungla dell’isola tropicale.

7. Il parco originale

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (5)

Anche Jurassic Park è stato ambientato su Isla Nublar, ma le attrezzature che vediamo in questo sequel sono tutte nuove di zecca, incluso l’iconico cancello di entrata. Il parco originale spunta in una conversazione, anche se a parlarne è perlopiù Lowery il personaggio interpretato da Jake Johnson, che indossa una t-shirt vintage del parco originale che ha trovato su eBay, una sorta di morbosa citazione ai loro sfortunati predecessori. Per quanto il personale in servizio nel parco tenti di ignorare la tragedia che saranno condannati a ripetere, hanno anche cambiato il nome da Jurassic Park a Jurassic World per evitare una disastrosa stigmatizzazione delle rovine che sono ancora là fuori nella giungla a testimoniare il nefasto destino di chi gioca a fare Dio con la natura. In realtà queste rovine offriranno un rifugio sicuro per Zach e Gray in un momento di grande pericolo, oltre ad offrire uno sguardo nostalgico a noi spettatori. Quando i due ragazzi incappano casualmente nel vecchio centro visitatori, si vede lo striscione “When Dinosaurus ruled the Earth” che il T-Rex ha strappato ancora in terra e ci sono anche “gadget” degli anni ’90 come un visore notturno con cui Tim gioca e una vecchia jeep beige contrassegnata “029”, è la stessa Jeep Wrangler che ha portato John Hammond e Donald Genarro (Martin Ferrerro) dalla piattaforma dell’elicottero al Centro Visitatori nel primo atto di Jurassic Park.

8. Stan Winston

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (4)

Non tutte le persone che hanno contribuito a far diventare Jurassic Park un classico hanno vissuto abbastanza a lungo per vedere l’uscita di Jurassic World, tra questi c’è Stan Winston, il mago degli effetti speciali e animatronics che ha portato i dinosauri alla vita per tutti e tre i precedenti film. Nel 2008 i primi quattro supervisori di Winston hanno fondato un nuovo studio, Legacy Effects, portando avanti l’eredità e gli insegnamenti di Winston nel settore e collaborando a Jurassic World. Winston è direttamente commemorato nel sequel attraverso la Winston Steakhouse, un ristorante visibile nella strada principale del parco.

9. MR. DNA

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (2)

Un altro omaggio al film originale lo possiamo vedere quando Gray e Zach (Nick Robinson) arrivano presso l’Hammond Creation Lab, che porta il nome dell’uomo che per primo ha sognato di ricreare i dinosauri per intrattere plotoni di famiglie in vacanza. la comparsa di ‘Mr. DNA ‘sullo schermo di un computer è breve, ma impossibile da perdere. La mascotte genetica è doppiata dal regista Colin Trevorrow che è anche  la voce all’altoparlante sulla monorotaia. Il doppiatore originale di Mr. DNA, Greg Burson, è passato a miglior vita e Trevorrow ha utilizzato la sua voce e quella di Burson per ricreare in un mix vocale la fumettosa guida virtuale.

10. Spinosaurus

Jurassic World 10 omaggi al Jurassic Park originale (6)

Oltre al ritorno del T-rex originale in questo sequel fa capolino anche lo Spinosaurus Aegyptiacus creato appositamente per il sequel Jurassic Park 3 di Joe Johnston. Il predatore di quel film che si distingueva per il muso allungato e una grande cresta viene riproposto in versione fossile nella strada principale del parco.

 

 

Fonte: Screenrant / CinemaBlend

Ultime notizie su Jurassic Park

Tutto su Jurassic Park →