Box Office Usa, debutto da 56 milioni per Mission: Impossible – Rogue Nation

Partenza a razzo nei cinema d’America per Mission: Impossible – Rogue Nation

56 milioni di dollari in 72 ore. Accalamto dalla stampa di settore, Mission: Impossible – Rogue Nation ha subito fatto suo il botteghino a stelle e strisce. Per Tom Cruise si tratta del miglior esordio americano dai tempi de La guerra dei Mondi (e il 3° in 33 anni di carriera), nel 2005 debuttante con 65 milioni. Facendo un confronto con gli altri 4 capitoli del franchise, invece, il primo episodio targato Brian De Palma partì con 45,436,830 dollari; il secondo con 58 milioni; il terzo con 48 milioni e il quarto, uscito prima in 425 copie per poi espandersi, ne rastrellò 61,993,090 in 10 giorni. Fuori dagli States la pellicola scritta e diretta da Christopher McQuarrie ha incassato altri 65 milioni, arrivando così ai 121 totali.

Uscito mercoledì, Come ti rovino le Vacanze ha deluso le attese della vigilia. Solo 21.1 milioni di dollari in 5 giorni per la commedia Warner, che potrebbe così frenare l’ipotesi ‘saga’ ovviamente cullata dallo studios. Calo di un altro 50% e 132 milioni di dollari in tasca per Ant-Man della Marvel (292 worldwide), tutt’altro che strabordante negli Usa, mentre i Minions sono arrivati ai 288 milioni di dollari casalinghi (855 in tutto il mondo). Crollo del 57% e appena 45 milioni di dollari incassati fino ad oggi per Pixels (102 in tutto il mondo), che ha ribadito la caduta libera di Adam Sandler al botteghino di casa, con Trainwreck arrivato agli 80 milioni e Southpaw ai 35. Chiusura di chart con i 24 milioni di Paper Towns, i 330 di Inside Out (602 worldwide), sempre più 3° miglior incasso americano della Pixar dopo Toy Stoy 3 e Nemo, e i 631.5 milioni di dollari dello stupefacente Jurassic World, clamorosamente avvicinatosi ai 658,672,302 dollari di Titanic, ad oggi secondo miglior incasso di sempre dietro i 760,507,625 dollari di Avatar. Worldwide, invece, il titolo Universal ha toccato quota 1,559,500,000 dollari. Da segnalare infine i 126,459 dollari incassati da The End of the Tour, uscito in 4 sale, i 10 milioni incassati fino ad oggi da Mr. Holmes, i 160 rastrellati in tutto il mondo da Ted 2, i 283 worldwide di Pitch Perfect 2, i 233 milioni internazionali di Spy, i 111 di Magic Mike XXL e gli 87,650,000 dollari con cui Terminator Genisys ha salutato la Top10 Usa (318 worldwide). In patria un mezzo disastro per la pellicola Paramount.

Fine settimana a quattro il prossimo grazie alle uscite di The Gift, thriller diretto da Joel Edgerton; Ricki and the Flash, atteso ritorno in sala di Jonathan Demme, Diablo Cody e Meryl Streep; Shaun, Vita da pecora – Il film, già visto in Italia; e soprattutto I Fantastici 4, reboot che fa tremare i polsi Fox a causa del tanto temuto rischio ‘flop’. Josh Trank dovrà provare a far meglio dei 56,061,504 dollari al debutto del primo capitolo, uscito nel 2005, e dei 58,051,684 dollari del secondo, uscito nel 2007.

I Video di Cineblog