Player One, Steven Spielberg vuole convincere Gene Wilder a tornare sul set

Player One di Steven Spielberg prende forma. Gene Wilder protagonista?

Annunciata la data d’uscita, 15 dicembre del 2017, Steven Spielberg avrebbe incontrato il leggendario Gene Wilder per convincerlo a tornare in scena, sul set del suo Player One, adattamento cinematografico del romanzo cult di Ernest Cline. 82enne mito hollywoodiano, Wilder non si fa vedere al cinema dal lontanissimo 1991, con Non dirmelo… non ci credo, mentre la sua ultima apparizione televisiva risale al 2003, grazie a Will & Grace. 12 anni di puro e semplice ‘pensionamento’ che Spielberg vorrebbe cancellare con un colpo di spugna.

AICN riferisce che il regista avrebbe proposto a Gene il ruolo di James Halliday, programmatore di talento che nel romanzo di Cline ha sviluppato un popolarissimo simulatore on-line denominato OASIS. Non tanto un banale gioco quanto un vero e proprio universo virtuale che sostituisce il mondo reale in ogni modo immaginabile. Una volta morto, Halliday da’ il via alla più grande ‘caccia’ della storia, perché il suo sterminato patrimonio finirà tra le mani di colui che riuscirà a scovare 3 easter eggs all’interno di Oasis. Ossessionato dalla cultura pop anni ’80, neanche a dirlo, Halliday progetta una caccia al tesoro completamente incentrata su quell’epocale decennio.

Per Spielberg, e come dargli torto, colui che fu Willy Wonka sarebbe perfetto per il ruolo. Per ora non si conosce la risposta del divo, così come non ci sono state smentite e/o conferme dirette dell’incontro, ma certo è che Wilder in Player One sarebbe un’autentica ciliegina su una torta sci-fi che i fan del romanzo attendono come il Messia. Nell’attesa Spielberg ha altri due film a cui pensare, ovvero Il Ponte di Spie, in uscita a Natale, e Il GGG, in sala tra un anno.

Fonte: Collider

I Video di Cineblog