Venezia 2015, Coppa Volpi a Valeria Golino - eguagliate Shirley MacLaine e Isabelle Huppert

Meravigliosa 'Anna dei Miracoli' in Per amor Vostro di Gaudino, Valeria Golino vince la sua 2° Coppa Volpi alla Mostra del Cinema di Venezia

700394c5460ednmainper_amor_vostro_valeria_golino-kkmg-1280x960produzione.jpg


29 anni dopo il trionfo targato Storia d'amore, film di Francesco Maselli che le fece vincere la sua prima Coppa Volpi, la 49enne Valeria Golino ha meritatamente fatto il bis grazie a Per amor Vostro di Giuseppe Gaudino, 4° ed ultimo titolo italiano presentato alla 72. Mostra del Cinema di Venezia. Debuttante in sala ad appena 18 anni grazie a Scherzo del destino in agguato dietro l'angolo come un brigante da strada di Lina Wertmüller, la Golino è stata una delle pochissime attrici italiane nel corso degli ultimi 3 decenni ad aver fatto breccia anche ad Hollywood.

Nel 1988, come dimenticarlo, affiancò Tom Cruise e Dustin Hoffman in Rain Man - L'uomo della pioggia di Barry Levinson, Orso d'oro al Festival internazionale del cinema di Berlino e vincitore di 4 premi Oscar. Arrivarono poi Lupo solitario di Sean Penn e i due demenziali Hot Shots! al fianco di Charlie Sheen, ma anche Via da Las Vegas di Mike Figgis, Fuga da Los Angeles di John Carpenter e Four Rooms di Quentin Tarantino, Robert Rodríguez, Allison Anders e Alexandre Rockwell. Straordinariamente in grado di spaziare tra titoli più commerciali ed altri d'autore, Valeria è stata diretta da maestri del calibro di Giuliano Montaldo, Margarethe von Trotta, Ferzan Özpetek e Jerzy Skolimowski.

Nel 2002, dopo anni di inspiegabile declino, la rinascita artistica grazie al meraviglioso Respiro di Emanuele Crialese, titolo che la rilanciò a tal punto da girare 30 film nei successivi 13 anni. Vincitrice di due David di Donatello, 4 Nastri d'Argento, 3 Globi d'Oro e 3 Ciak d'Oro, la Golino ha raccolto consensi anche in qualità di regista con Miele, opera prima presentata al Festival di Cannes 2013 nella sezione Un Certain Regard.

Da tempo legata a Riccardo Scamarcio, non solo compagno ma anche produttore di alcuni suoi film (vedi per l'appunto Miele e Per Amor Vostro), Valeria è quest'oggi entrata nella storia del Festival di Venezia grazie alla seconda Coppa Volpi vinta. Evento che fino ad oggi era riuscito solo a Shirley MacLaine e Isabelle Huppert; la prima in trionfo con L'appartamento (1960) e Madame Sousatzka (1988), la seconda con Un affare di donne (1988) e Il buio nella mente (1995). Per l'Italia si tratta dell'ottava Coppa Volpi femminile, la 3° consecutiva dopo le due vinte da Elena Cotta nel 2013 e da Alba Rohrwacher nel 2014.


1947 - Anna Magnani - L'Onorevole Angelina
1958 - Sophia Loren - Orchidea nera
1968 - Laura Betti - Teorema
1986 - Valeria Golino - Storia d'amore
2001 - Sandra Ceccarelli - Luce dei miei occhi
2005 - Giovanna Mezzogiorno - La bestia nel cuore
2013 - Elena Cotta - Via Castellana Bandiera
2014 - Alba Rohrwacher - Hungry Hearts
2015 - Valeria Golino - Per amor Vostro

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail