Alientampon: trailer e poster del folle corto fanta-horror tedesco

Dalla Germania un folle fanta-horror che vede un virus alieno propagarsi grazie ad un assorbente intimo.

Il genere horror per chi lo vive al 100% e senza pregiudizi e snobbismo ha sempre delle piccole e folli "perle" da regalare, così dopo le emorroidi killer di Roid Rage, lo scatenato demonietto intestinale di Bad Milo! e i castori zombie di Zombievers ecco arrivare dalla Germania Alientampon, uno spassoso fanta-horror che ci racconta di un virus alieno che si propaga grazie ad un assorbente intimo, si avete capito bene, il "tampone" del titolo darà il via ad un contagio extraterrestre di proporzioni epcamente demenziali.

Quando una ignara studentessa utilizza un assorbente intriso di sangue e muta in un mostro assassino, un gruppo di studenti uniscono le loro forze per affrontarla con armi e coraggio.

 

alientampon-trailer-e-poster-del-folle-corto-fanta-horror-tedesco-4.jpg

 

Un UFO attraversa l'atmosfera terrestre e si schianta al suolo. Un gran numero di agenti di polizia e unità militari entrano in azione per eliminare la minaccia aliena. Una battaglia feroce contro un potere superiore inizia, attraverso foreste e città. Gli alieni vengono uccisi, il sangue scorre, la gente muore.

Lontano da questo problema globale Jessica, Nicole, Marie e Denise insieme con Carmen frequentano il college. Le ragazze hanno una discussione di fronte ad un locale che culmina con un alterco fisico che fa cadere la borsetta a Carmen con il contenuto che finisce sull'asfalto e un assorbente della ragazza che finisce dritto in una pozza di sangue alieno.

Carmen, umiliata ancora una volta, comincia a piangere nella toilette del locale dove utilizza l'assorbente interno non notando che emana un bagliore verde. Il sangue alieno è contagioso: lei muta e si trasforma in un mostro che crea il panico lanciando fulmini al plasma, seminando cadaveri e devastazione. Tra le numerose vittime c'è anche Denise.

Una coppia di sbirri, Wolf e Becker, viene inviata ad indagare sui misteriosi omicidi. Nel frattempo un sedicente scienziato, il professor Jackson, viene a sapere del potere di Carmen e prevede di usarlo per i propri scopi, mentre il senzatetto Bernd inizia a combattere la propria battaglia contro Carmen.

La forza di Carmen cresce. Lei "recluta" un esercito creandolo grazie ad un tentacolo che spara fuori dalla sua bocca, infettando numerose vittime con il virus alieno e trasformandole in mutanti. Tra le fila del suo esercito c'è anche l'infermiera Rita. Marie, Nicole e Jessica con il sostegno dei loro amici Tom, Chris e Boris e del nonno di Jessica, dichiarano guerra a Carmen, Rita e la loro orda aliena. La cricca scatena una battaglia contro una forza superiore con l'obiettivo di uccidere Carmen. Qui i percorsi dei diversi combattenti si incrociano: Bernd si unisce a Chris e Tom mentre Jackson compete con Wolf e Becker. E al centro del caos un tampone fluorescente macchiato di sangue. Un alientampon.

 

alientampon-trailer-e-poster-del-folle-corto-fanta-horror-tedesco-5.jpg

 

Alientampon è un cortometraggio di tre minuti presentato sotto forma di un trailer diretto da Max Lais, Hanno von Contzen e Jan Zenkner. Alientampon è stato concettualizzato, realizzato e post-prodotto in modo indipendente dalla Chinzilla Films, giovane casa di produzione cinematografica di Colonia.

Il cast include Simon Gosejohann (Comedy Street, Elton vs Simon) e Tom Beck (Squadra Speciale Cobra 11, Un ciclone in convento). Il film è stato completato nel dicembre 2014 dopo quasi due anni di produzione.

Che dire un corto/trailer realizzato e recitato con grande professionalità, effetti visivi di pregio e un riuscito mix di azione, horror, commedia e fantascienza che ha fatto gongolare il sottoscritto che spera di vederlo presto ampliato in un formato cinematografico che sia medio o lungometraggio.

Vi lasciamo con un messaggio del trio di volenterosi e talentuosi registi a cui auguriamo un sentito "in bocca al lupo":

Una diffusione virale del trailer sia a livello nazionale che internazionale, sarà la nostra più grande argomentazione sul fatto che il cinema tedesco è in grado di gestire il genere horror. Il nostro audace slogan "Horror Made in Germany", che conclude il cortometraggio e che sarà utilizzato con la stampa nel corso del rilascio racchiude questo pensiero.
Vogliamo fare il film. Non in America, non nel Regno Unito e non in Canada, ma in Germania e finanziato con mezzi indipendenti.
La forma breve del trailer ci permette di ottenere una valutazione realistica delle potenzialità dei contenuti, in modo tale che eventuali co-produttori, investitori e finanziatori possano essere attratti dall'idea di produrre il film e per la ricezione di una base concreta per il nostro progetto di crowdfunding.

 

Per ulteriori informazioni sul progetto vi segnaliamo il sito della Chinzilla Films, il sito del film e la pagina Facebook ufficiale.

 

 

 

  • shares
  • Mail