20.000 leghe sotto i mari, Bryan Singer alla regia

Nel giorno del suo 50esimo compleanno Bryan Singer annuncia: girerò 20.000 leghe sotto i mari

leagues.jpg

Il capolavoro di Jules Verne ha finalmente trovato un suo Capitano. Perso per strada David Fincher, il nuovo adattamento cinematografico di 20.000 leghe sotto i mari ha scovato un regista, ovvero Bryan Singer, come ufficializzato dallo stesso 'papà' degli X-Men Fox sul proprio profilo Instagram. Approfittando del suo 50esimo compleanno, Singer ha voluto festeggiare la notizia con i propri seguaci pubblicando l'immagine della sceneggiatura del film. Uno script firmato Rick Sordelet & Dan Studney, con quest'ultimo già al lavoro con il regista nello sfortunato Il Cacciatore di Giganti.

Se la versione a cui era stato affiancato Fincher era made in Disney, quella di Singer dovrebbe essere targata 20th Century Fox, già nel 2010 interessata ad un adattamento del classico di Verne, pubblicato in una forma serializzata a partire dal 1869.

'E' il mio 50 ° compleanno (ahi) e ho appena concluso gli ultimi ritocchi alla sceneggiatura per il mio prossimo film. Una storia che volevo raccontare fin dall'infanzia. Prometto che sarà un'avventura epica ed emozionante per tutte le età! Un'avventura molto cara al mio cuore. Non abbandonerò l'universo #xmen. Sono molto entusiasta di #xmenapocalypse e oltre'.

Un appunto fondamentale, quest'ultimo, perchè Singer e il mondo mutante Marvel vanno di pari passo. Spesso Hollywood si è occupata di 20.000 leghe sotto i mari, con il classico Disney del 1954 rimasto a molti impresso. Probabilmente il più noto tra tutti, con Kirk Douglas mattatore e due premi Oscar vinti (scenografia, effetti speciali). Celebre la trama, che ruota attorno al capitano Nemo e all'equipaggio del suo sottomarino, il Nautilus, con cui vivrà avventure incredibili. Sconosciuti i tempi produttivi, ma è facile immaginare che una volta uscito Apocalypse Bryan potrà completamente dedicarsi a Verne.


Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail