Star Wars 7: dettagli e curiosità sul trailer finale

Analizziamo insieme i punti salienti del terzo e ultimo trailer di “Star Wars: Episodio VII”.

Da quando il secondo trailer di Star Wars: Episodio VII ha debuttato durante la convention D23 Expo abbiamo atteso con impazienza un nuovo trailer. Alcuni pensavano che LucasFilm avrebbe svelato questo nuovo trailer al Comic-Con di San Diego, ma ci siamo dovuti accontentare di un “dietro le quinte” comunque molto interessante. In quell’occasione il regista J.J. Abrams ha confermato che il trailer successivo avrebbe debuttato in autunno con un’altra lunga attesa di tre mesi per dare un’ulteriore sbirciata al film evento del 2015.

Ora abbiamo finalmente a disposizione il nuovo trailer italiano e oltre all’evocativa musica di John Williams che rappresenta memoria e cuore pulsante della saga, quello che scopriamo dalle nuove scene è la conferma che Abrams ha voluto accontentare sia i nuovi che i vecchi fan di Star Wars e guardando con invidia questo nuovo sequel non possiamo non provare a immaginare un reboot di Star Trek molto diverso se solo Abrams avesse trattato il franchise di Gene Roddenberry nel medesimo modo in cui sta approcciando la saga di George Lucas di cui, ormai si è ben capito, il regista è un fan sfegatato.

Comunque bando ai rimpianti e torniamo a questo nuovo trailer di Star Wars: Il risveglio della Forza, che come il precedente possiede una carica di “nostalgia canaglia” a cui è davvero difficile resistere. Con soli due mesi che ci separano dal debutto di Star Wars: Episodio VII nei cinema questo nuovo trailer dovrebbe essere l’ultimo, ma vista la latitanza nei video di Luke Skywalker, l’attore Mark Hamill sinora è apparso fugacemente e senza mostrare il volto, può darsi che Abrams abbia in serbo qualche altra sopresa, magari inserita in clip e spot tv che precederanno l’uscita del film.

Il primo trailer che ha debuttato a novembre era lungo solo 88 secondi, ma ci ha presentato i tre eroi principali: il Finn di John Boyega, la Rey di Daisy Ridley e il Poe Dameron di Oscar Isaac insieme con il droide BB-8. Lentamente nuovi dettagli sono cominciati ad emergere, ma sempre centellinati seguendo il consueto iter di JJ Abrams che è notoriamente acerrimo nemico degli spoiler. Ad esempio uno di questi dettagli è stata la conferma che Adam Driver interpreterà il malvagio Kylo Ren, il fatto che l’amabile droide palla BB-8 è in realtà è un oggetto di scena e non un personaggio in CG e che le riprese nel deserto in Abu Dhabi non erano in realtà scene ambientate a Tatooine, ma per un nuovo pianeta desertico chiamato Jakku.

Tuttavia quando si tratta di Star Wars, molti di questi dettagli, seppur rivelatori, hanno portato ad ancora più domande con la sconfinata community di fan e addetti ai lavori che ancora cercano di mettere insieme e dare un senso alla penuria di rumor e speculazioni che hanno gravitato attorno a questo film da quando la Disney a ottobre 2012 ha acquistato LucasFilm per 4 miliardi di dollari. Tanto per far capire l’impegno di Abrams nel blindare alcuni aspetti del film, ad oggi con ben tre trailer e il video dietro le quinte del Comic Con, c’è ancora così tanto che non sappiamo su Star Wars: Episodio VII. Ad esempio l’identità del personaggio di Max von Sydow che rimane un mistero e l’esclusione intenzionale dei cognomi di Finn e Rey che hanno generato numerose teorie e naturalmente c’è il più grande mistero di tutti: Luke Skywalker (Mark Hamill) che deve ancora essere rivelato nella sua interezza e non ha avuto alcuno spazio in nessun poster. A questo punto è lecito ritenere che probabilmente per vedere Luke Skywalker dovremo attendere di sederci in sala il prossimo 16 dicembre e questo aggiunge ulteriore mistero e appeal ad un film già così popolare. E a dimostrazione del fatto che Abrams è un volpone, negli States i biglietti in pre-vendita hanno infranto ogni record precedente con una vendita ben 8 volte superiore a quella di Hunger Games titolare fino a ieri di questo primato.

Quello che possiamo fare in attesa che tutti questi misteri legati al film ci vengano svelati è di approfondire su ciò che abbiamo visto in questo nuovo trailer e come abbiamo fatto in precedenza fornire qualche utile suggerimento. Alcuni di questi dati confermano essenzialmente alcune voci di lunga data, mentre altri offrono nuovissime curiosità e dettagli che terranno occupati i fan per i prossimi due mesi.

Ora senza ulteriori indugi vi presentiamo a seguire sette elementi colti nell’ultimo trailer di Star Wars: Episodio VII che hanno attirato la nostra curiosità.

 

1. Il braccio ferito di Chewbacca

Di tutti i dettagli sinora confermati da J.J. Abrams, Kathleen Kennedy e altre fonti di Disney e Lucasfilm su Star Wars: Episodio VII la stragrande maggioranza di queste informazioni riguardano nuovi personaggi. Si è giunti ad un punto in cui si avevano così pochi dettagli sul ritorno di Star Wars che il misterioso braccio rosso di C-3PO è diventato una grande novità. Uno dei più momenti chiacchierati nel secondo trailer è stato quello dell’inquadratura finale, dove abbiamo finalmente visto Han Solo (Harrison Ford) e Chewbacca (Peter Mayhew) di nuovo insieme. Il nuovo trailer come i precedenti si concentra principalmente sui nuovi eroi tra cui un’intensa e splendida Daisy Ridley, ma una breve inquadratura al minuto 1:38 ci mostra Han e Chewbacca apparentemente circondati da forze nemiche con l’amato Wookie che porta una vistosa fasciatura ad un braccio che potrebbe in parte confermare un rumor trapelato alcuni mesi fa.

Il rumor in questione parlava di un set creato per una scena ambientata nella famigerata cantina di Mos Eisley, lo stesso “covo di feccia e malvagità” che Obi-Wan Kenobi (Alec Guinness) e Luke Skywalker (Mark Hamill) visitano in Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza. Anche se ancora non è stato confermato se questo set fosse o meno la cantina di Mos Eisley, la descrizione di una scena ha rivelato che Chewbacca aveva un braccio al collo e fasciato, un bendaggio posto sul braccio destro come quello che si può vedere durante una scena del nuovo trailer. Che cosa è successo al braccio di Chewie? Lo stesso rumor dello scorso anno ha anche rivelato che nel film Chewie “infortunato” viene mostrato mentre da una mano a Rey il cui blaster le è stato sottratto da un alieno ostile. A quanto riferito, e sempre se il rumor si rivelasse veritiero, l’alieno non identificato esclama: “A cosa serve un Wookie senza un braccio?” e Chewbacca risponde strappando l’arto dell’alieno e riconsegnando il blaster a Rey (abbiamo grossi dubbi che in un film prodotto da Disney si possa assistere ad un scena simile, ma non si sa mai).

 

2. Qual è il luogo misterioso con le bandiere colorate?

star-wars-7-dettagli-e-curiosita-sul-trailer-finale-2.jpg

Questo terzo trailer ci ha proposto un surplus di azione mostrando una serie di imponenti scene d’azione con battaglie aeree tra X-Wing, TIE Fighter e altre navi che sono il pane della saga di Star Wars, ma tra un colpo di blaster e l’altro una scena in particolare si è rivelata abbastanza curiosa. Al minuto 1:38 del trailer vediamo Han Solo, Finn, Rey e BB-8 avvicinarsi all’entrata di quello che sembra essere una sorta di tempio misterioso o un castello ornato di innumerevoli bandiere colorate con una serie di diversi emblemi, la maggior parte dei quali non sono immediatamente identificabili, anche se il logo mandaloriano (indossato da Boba Fett) è visto su una delle bandiere. Di tutte le foto del trailer circolate in rete questa immagine è forse la più strana di tutte, forse perché sembra così fuori luogo rispetto a tutto il resto che abbiamo visto finora. E’ una vera impresa avventurarsi in un’ipotesi su chi potrebbe esserci dietro quella porta rossa, il sito Collider azzarda l’ipotesi che possa essere il Tempio Massassi il che collocherebbe i nostri eroi sul pianeta Yavin 4.

 

3. C’è Kylo Ren al comando della Base Starkiller

star-wars-7-dettagli-e-curiosita-sul-trailer-finale-1.jpg

Il nuovo poster che ha debuttato durante il fine settimana ci ha mostrato per la prima volta la nuova Morte Nera, soprannominata Base Starkiller. Non si sa molto della Base Starkiller, se non che è un omaggio al nome originale di Luke Skywalker utilizzato nelle prime bozze della sceneggiatura di Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza e come si ipotizzava in alcuni rumor la base si trova su pianeta ghiacciato sconosciuto simile a Hoth. Visto che questo pianeta mostra ampie trincee simili a quelle della Morte Nera, si è addirittura ipotizzato che l’intero pianeta sia in realtà la Base Starkiller, dal momento che vediamo altre scene in questo trailer e in quelli precedenti del massiccio esercito Stormtrooper del Primo Ordine marciare su questo pianeta di ghiaccio. Anche se non abbiamo mai visto Kylo Ren su questo pianeta di ghiaccio, lo si vede osservarlo dalla plancia di quello che sembra essere un enorme Star Destroyer Imperiale, conosciuto come The Finalizer. E’ possibile che l’inquietante scena con Kylo Ren immerso nella semioscurità vista all’inizio del trailer abbia effettivamente luogo presso la Base Starkiller, ma sembra che Kylo stia controllando la distruzione che questa nuova arma può infliggere a distanza, il che potrebbe far dedurre che egli ha il controllo dell’intera base. L’arma in questione si dice abbia la capacità di spazzare via una sfilza di pianeti in una volta sola e abbiamo anche un piccolo assaggio del potere distruttivo della base al minuto 2:16 del trailer, appena dopo che Poe Dameron subisce il tocco di Kylo Ren.

 

4. La voce narrante del trailer è Maz Kanata di Lupita Nyong’o?

star-wars-7-dettagli-e-curiosita-sul-trailer-finale.jpg

Un mistero del primo trailer è stata la misteriosa voce narrante che esclamava “C’è stato un risveglio, l’hai sentito. Il lato oscuro e la luce”, voce che alla fine è stato confermato essere quella di Andy Serkis che è stato poi rivelato vestirà i panni del Leader Supremo Snoke, anche se  al momento il personaggio non è stato ancora mostrato. Questo nuovo video ha un’altra voce narrante di un altro personaggio stavolta femminile che pare sia la Maz Kanata di Lupita Nyong’o. A differenza del tono malvagio di Snoke nel primo trailer, la voce di Kanata offre speranza e nell’apertura del trailer si rivolge a Rey chiedendole “Chi sei?”. Mentre Rey afferma di non essere “Nessuno” è già stato confermato attraverso alcune carte collezionabili ufficiali che Rey farà parte dell’ordine Jedi, anche se non l’abbiamo ancora vista brandire una spada laser, ma Kanata conclude il trailer dicendole: “La Forza ti sta chiamando. Lasciala entrare”. C’è molto poco che sappiamo di Maz Kanata finora, ma si ritiene che il personaggio sia un pirata spaziale che gestisce un bar molto simile alla cantina di Mos Eisley. Sembra probabile che questo sarà il bar dove si svolgerà la scena Rey / Chewbacca precedentemente descritta (e potrebbe anche essere la location adornata con le bandiere), ma se Maz Kanata è davvero un pirata spaziale, come potrebbe sapere che la Forza sta chiamando Rey? Forse questo personaggio apparentemente senza pretese potrebbe essere un altro maestro Jedi nascosto, come Obi-Wan Kenobi e Yoda nella prima trilogia, ma si tratta come sempre di ipotesi. E’ anche possibile che la voce fuori campo non sia di Maz Kanata e in quel caso si tratterebbe di un personaggio femminile non ancora svelato.

 

5. Il capitano Phasma sta dando la caccia a Luke Skywalker?

star-wars-7-dettagli-e-curiosita-sul-trailer-finale-3.jpg

In una scena del trailer al minuto 1:34 troviamo il Capitano Phasma di Gwendoline Christie e le Stormtroopers del Primo Ordine, alcuni armati di lanciafiamme, che mettono a ferro e fuoco una location non precisata. Nella esatta sequenza che si vede nel trailer (potenzialmente inattendibile per il fattore montaggio), sembra che questo luogo sia lo stesso in cui Luke pone la sua mano di metallo su R2-D2, il che suggerisce che lo Jedi e il suo droide astromeccanico (e probabilmente il suo X-Wing) hanno trovato rifugio su questo pianeta. Il pianeta in questione si presenta come un luogo grezzo in cui si scorgono delle capanne. Certamente non assomiglia alle paludi di Dagobah, ma forse Luke si è stabilito su un qualche pianeta altrettanto primitivo per vivere come un solitario Maestro Jedi, ma sembra che qualcuno gli farà visita nel luogo del suo eremitaggio.

 

6. BB-8 a bordo dell’X-Wing di Poe Dameron

star-wars-7-dettagli-e-curiosita-sul-trailer-finale-6.jpg

BB-8 è diventato in breve tempo un beniamino del pubblico sin dalla sua introduzione nel primo trailer e dalla sua apparizione sul palco durante l’evento Star Wars Celebration in cui abbiamo scoperto che il robottino è un vero e proprio oggetto scena. Questo amabile robot lo si vede perlopiù in compagnia di Rey, che sembra essere la sua proprietaria ma, proprio come R2-D2 prima di lui, BB-8 fa la sua parte per aiutare la causa dei ribelli servendo come droide sull’astronave X-Wing di Poe Dameron. Ora noi non sappiamo per certo che BB-8 sia di Poe, ma è senza dubbio lui che viaggia a bordo di un X-Wing al minuto 1:41 del trailer e dal momento che l’inquadratura successiva è di Poe, sembra probabile che BB-8 assista Poe in battaglia. Ci sono state voci che sia Poe che Finn saranno catturati dal Primo Ordine nella parte iniziale del film e gettati nella stessa cella, dove alla fine progettano la loro fuga. Da qualche parte lungo la strada incontrano Rey e BB-8, e anche se non ci sono scene che abbiamo visto finora con Rey, BB-8 e Poe Dameron insieme ne abbiamo visto molte di Rey, Finn e BB-8. Le scene di battaglia che si svolgono alla Base Starkiller si pensa siano parte del finale del film, così sembra probabile che Poe, Finn e Rey stringano amicizia nella parte iniziale del film portando in seguito Rey a prestare BB-8 a Poe.

 

7. Di chi è il corpo senza vita su cui Rey sta piangendo?

star-wars-7-dettagli-e-curiosita-sul-trailer-finale-4.jpg

Al minuto 1:37 del trailer Rey è vista piangere presumibilmente in lutto per la morte di qualcuno che le è molto caro. Sembra piangere accanto ad un cadavere che potrebbe essere chiunque da Chewbacca a Finn da Han Solo a Poe Dameron. Vale la pena notare che subito dopo questa inquadratura il filmato taglia su una nuova scena con Finn, Chewbacca e Han Solo insieme. Potrebbe J.J. Abrams averci lanciato un indizio per poi proporci tre candidati alla misteriosa dipartita? Ci sono state voci che Han Solo potrebbe morire in Star Wars: Episodio VII, ma non abbiamo sentito parlare molto del destino di Chewbacca. Sembra altamente improbabile che Poe e Finn moriranno in questo film dal momento che saranno i nuovi eroi insieme a Rey dei sequel attualmente in sviluppo, ma è anche vero che nessuno si aspettava che Darth Maul tirasse le cuoia in Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma quindi… mai dire mai.

 

Fonte: Collider / Movieweb

I Video di Cineblog