• Film

Men in Black 4, una donna come protagonista

Una donna in nero per il riavvio del franchise Men in Black

Il reboot dei Ghostubusters ha evidentemente fatto scuola. Laurie MacDonald, produttrice, ha infatti rivelato alla BBC che Men in Black 4, autentico ‘rilancio’ della saga Sony, avrà una donna come protagonista. Una vera e propria ‘Woman in Black’. Suo marito Walter Parkes, poi, ha aggiunto:

[quote layout=”big”]
‘Abbiamo cercato di raccontare la storia di questi due personaggi, concentrandoci sul loro rapporto, nella trilogia originale. Sembra sciocco perché è una sci-fi comedy, ma quando si lavora su queste cose si cerca di riordinare e trovare un po’ di tematiche sotto la superficie. Ora siamo di fronte ad un reboot, ma è un modo meraviglioso per tornare a galla’.[/quote]

Una nuova trilogia differente dalla precedente, in sostanza, anche perché centrata su un volto femminile. Nessuna porta chiusa in faccia a Will Smith, inoltre, che si era detto stanco di MIB dopo le enormi difficoltà produttive vissute con il 3° capitolo, riuscito comunque ad incassare la bellezza di 624 milioni di dollari in tutto il mondo. Certo è che senza l’Agente J e l’Agente K protagonisti sarà onestamente arduo dare un senso ad un ritorno del divo, semplice cameo permettendo. Lo scorso anno si era parlato persino di un cross-over tra la saga Men in Black e quella 21 Jump Street, se non fosse che Phil Lord e Chris Miller si siano poi concentrati su altro.

Uscito nel 1997, il primo capitolo del franchise incassò 589 milioni di dollari, per poi tornare in sala nel 2002 e raccoglierne altri 440. A dirigere l’intera trilogia, tratta dai fumetti di Lowell Cunningham, Barry Sonnenfeld.

Fonte: Comingsoon.net

I Video di Cineblog