Box Office Usa, Heart of the Sea fa flop – weekend disastroso in attesa di Star Wars VII

Dopo il disastroso Pan un altro buco nell’acqua per la Warner con Heart of the Sea.

La quiete prima della tempesta. In attesa del ciclone Star Wars VII, il box office americano si è quasi concesso un fine settimana di ‘pausa’, da vivere in apnea prima dei 3 giorni di fuoco che potrebbero riscrivere la storia del botteghino nazionale. Heart of the Sea di Ron Howard, particolarmente criticato dalla stampa Usa, costato 100 milioni e lanciato in 3,103 sale, ha infatti debuttato con numeri disastrosi. Appena 11 milioni di dollari in 3 giorni per la pellicola Warner, già uscita con le ossa rotte dal flop Pan di Joe Wright. Un vero e proprio passo falso per il regista di Rush, con lo studios costretto a leccarsi le ferite. A mantenere la vetta della top10, quasi senza volerlo potremmo dire, Hunger Games – il Canto della Rivolta Parte 2. 4° settimana consecutiva in testa per la pellicola Lionsgate, come accaduto solo con il primo capitolo diretto da Gary Ross. Paradossalmente, però, quest’ultimo (?) episodio è anche quello che ha incassato meno dollari di tutti: 244 milioni, che diventano 565 in tutto il mondo.

Calo contenuto e 90 milioni di dollari in tasca per Il viaggio di Arlo (168 worldwide), delusione Pixar dopo il boom estivo di Inside Out, con Creed arrivato ai 79 milioni, Krampus ai 28 e The Night Before ai 38. 190 milioni in tasca per Spectre (820 in tutto il mondo), lontanissimo dai 300 e passa finali di Skyfall, con Snoopy & Co. a quota 125 milioni, Brooklyn a quota 14 milioni e Spotlight ai 20. Salito a 17 copie e fresco di trionfo agli EFA, Youth di Paolo Sorrentino ha incassato altri 100.000 dollari, arrivando così ad un totale di 211.232 dollari, con Carol di Todd Haynes poco sopra il milione e The Big Short esordiente in 8 sale con 720,000 dollari d’incasso.

Tutto questo, come detto, in attesa del weekend dei record. Il prossimo. Fine settimana in cui arriveranno Sisters, Alvin Superstar 4 ma soprattutto Star Wars VII. J.J. Abrams, previsioni alla mano, dovrebbe frantumare il primato storico di Jurassic World caduto solo pochi mesi fa, con 208,806,270 dollari incassati in 72 ore. Da battere, nel dubbio, i 108,435,841 al debutto di Star Wars III, uscito nel 2005. Solo con le prevendite il titolo Disney ha già incassato circa una settantina di milioni. Record d’incassi al primo giorno, 91,071,119 dollari per I Doni della Morte Parte 2, pronto a crollare. E non solo quello.