Golden Globes 2016, terzo trionfo per Ennio Morricone - e ora l'Oscar?

3° trionfo ai Golden Globe per Ennio Morricone, premiato grazie alla colonna sonora di The Hateful Eight.

87 anni e non sentirli. Notte di trionfo ai Golden Globes 2016 per Ennio Morricone, premiato grazie alla colonna sonora di The Hateful Eight, ottavo film di Quentin Tarantino. Ed è stato proprio il regista a ritirare il riconoscimento per il compositore italiano, assente alla serata e già due volte premiato ai Golden Globes. Nel 1987 con Mission e nel 2000 con La leggenda del pianista sull'oceano. Per Morricone c'erano poi state sei nomination andate a vuoto: nel 1982 con Butterfly; nel 1985 con C'era una volta in America; nel 1988 con Gli Intoccabili; nel 1990 con Vittime di guerra; nel 1992 con Bugsy e nel 2001 con Malèna.

Una vittoria tutt'altro che scontata, tra le altre cose, vista la ricca concorrenza in casa 'colonne sonore', che vedeva Carol e Redivivo - Revenant sugli scudi. Morricone può quindi ora ambire a quella statuetta fino ad oggi sempre negata, Oscar alla carriera a parte. 5 volte nominato dall'Academy, il maestro italiano è sempre uscito sconfitto. Persino nel 1987, quando con Mission sembrava avere il premio in tasca.

Nell'attesa Tarantino, suo ammiratore da sempre, lo ha ringraziato con il più incredibile dei complimenti una volta salito sul palco per ritirare il Golden Globe in suo onore:

«È una cosa fantastica: capite che Ennio Morricone è il mio compositore preferito? E non intendo un compositore qualunque, intendo uno come Mozart, come Beethoven, come Schubert». «Morricone non ha mai vinto un premio per uno dei film che ha fatto; ha vinto in Italia, ma mai qui in America e voglio ringraziarlo: a 87 anni ha realizzato una fantastica colonna sonora e finalmente vinto un premio prestigioso».

Come detto, Morricone aveva in realtà già vinto due Golden Globe prima di oggi. Ma a Tarantino si perdona questo e altro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail