Giuseppe Tornatore, produzione cinese per il regista di “Nuovo Cinema Paradiso”

Giuseppe Tornatore girerà un film in Cina.

1.jpg

Archiviato il deludente La corrispondenza, solo 3 milioni di euro d'incasso rispetto ai 9 e passa de La migliore Offerta, Giuseppe Tornatore potrebbe presto tornare in sala con un film prodotto e realizzato interamente in Cina. Il regista premio Oscar per “Nuovo Cinema Paradiso”, ospite d’onore del Beijing Film Festival che gli ha affidato il discorso inaugurale della kermesse, realizzerà infatti un film con Ali Pictures del grande gruppo dell’e-commerce Alibaba.

Il colosso cinese ha già siglato un accordo con Tornatore, ovviamente blindato nella sua 'segretezza'. L’intesa è stata firmata il 17 aprile, nella giornata del CO-PRODUCTION FORUM del Beijing International Film Festival, tra Tornatore e Zhang Qiang Ceo di Ali Pictures. L’accordo è stato stipulato alla presenza di Miao Xiaotian, presidente della China Film Co-Production Corporation.

Nonostante non sia ancora stata svelata la natura del progetto, questa collaborazione e’ stata coordinata da un gruppo di giovani professionisti italiani, che vivono da anni tra Italia e Cina, Andrea Cicini, Daniela Masciale e Edoardo Gagliardi, che seguiranno anche lo sviluppo del film. Questa firma e’ stata resa possibile grazie anche al prezioso supporto della China Film Co-Production Corporation.

Secondo Tornatore il nuovo titolo sarà finanziato per la maggior parte dalla Cina e dovrebbe essere girato entro due o tre anni. Ma non è ancora chiaro se sarà utilizzata l’accordo di co-produzione bilaterale tra Italia e Cina siglata nel 2014.

Foto: EDOARDO GAGLIARDI, DANIELA MASCIALE, GIUSEPPE TORNATORE E ANDREA CICINI

  • shares
  • Mail