• Film

A History of Horror: 100 anni di film horror in 10 minuti (video)

La storia cinematografica del film horror in un video “supercut” di 10 minuti.

A History of Horror from Diego Carrera on Vimeo.

 

Il genere horror è sempre stato considerato, perlomeno in Italia, un cinema di “serie B” e questa poca attenzione ha finito per cancellare il nostro apporto al genere come cinema italiano, creando al contempo una grave carenza a livello di distribuzione che per fortuna qualcuno sta cercando intelligentemente di colmare, anche se la strada per dare al cinema di genere il rispetto dovuto è ancora molto lunga.

Oggi vogliamo proporvi un interessante tributo al cinema horror che come spesso accade arriva da un fan, l’utente Vimeo Diego Carrera, che ha pensato bene di raccontare La storia del film horror in un video “supercut” di pregevole fattura.

Partendo dal cortometraggio muto The Execution of Mary del 1895 per arrivare al sorprendente horror The Witch che arriverà nelle sale italiane il prossimo 18 agosto il video raccoglie sequenze per ogni anno. Naturalmente il video nasce dal gusto personale del realizzatore e vista l’ampiezza del genere non si può chiedere la luna, ma possiamo considerarci in gran parte soddisfatti visto che abbiamo ritrovato elencati classici come Re-animator e Evil Dead e moderni cult come The Descent e Babadook.

Per quanto riguarda il sottoscritto avrei evitato di inserire alcuni titoli più ascrivibili a generi come il thriller e la fantascienza come Lo squalo, ma per il film di Steven Spielberg pur comprendendo la scelta dovuta alla carenza di horror di qualità nel 1975 e alle alternative Profondo rosso e Il demone sotto la pelle con i registi Dario argento e David Cronenberg già citati per Suspiria e Videodrome.

Per il 1988 è stato scelto Essi vivono di John Carpenter che non si può definire un horror e visto che Carpenter è già stato giustamente citato nel video per il remake di culto La cosa, in lizza per il posto ci sarebbero i sequel Hellraiser II e Nigtmare 4, il cult La bambola assassina e nell’ambito “sci-fi” il remake Blob – Il fluido che uccide.

Misery non deve morire sembrerebbe una scelta obbligata per il 1990, ma visto che parliamo di un titolo palesemente thriller, il buon remake La notte dei morti viventi di Tom Savini avrebbe fatto miglior figura in ambito horror, niente da ridire invece per la scelta di Seven con il 1995 anno davvero poco brillante per il genere.

Per il 1997 la scelta è caduta su Cube – Il cubo (1997), un thriller fantascientifico più che un horror e quindi al suo posto si sarebbe potuto optare per i fanta-horror Punto di non ritorno o il Mimic di Guillermo del Toro.

Concludiamo con il 2006 e lo splatterone Hatchet al posto del monster-movie coreano The Host; il 2008 con il francese Martyrs al posto del vampire-movie svedese Lasciami entrare; il 2012 con Sinister al posto di Quella casa nel bosco e fuori il thriller-horror coreano I Saw the Devil a favore dell’horror sovrannaturale Insidious. Infine ci sarebbe sembrato giusto trovare un doveroso spazio per l’icona slasher Jason Voorhees con uno dei film della saga Venerdì 13 anche perché nel video sono presenti i “colleghi” Michael Myers e Freddy Krueger, ma considerando un film all’anno la cosa diventa alquanto ostica a meno che non si voglia sacrificare il disturbante Two Sisters del regista coreano Ji-woon Kim a favore di un “Freddy vs Jason”.