• Film

La torre nera: il regista Nikolaj Arcel parla del film e conferma un rumor (Attenzione Spoiler)

Il regista Nikolaj Arcel parla dell’atteso adattamento tratto dalla saga “La torre nera” di Stephen King e conferma una voce che circolava da tempo.

Nuova intervista per l’adattamento La torre nera le cui riprese sono in pieno corso. Stavolta a parlare il regista Nikolaj Arcel che ha rivelato a Entertainment Weekly che in realtà, come si vociferava da qualche tempo, il film sarà un sequel dei romanzi della saga di Stephen King.

Il rumor su un potenziale sequel era cominciato a circolare quando alcune foto dal set trapelate online  rivelando che Roland era in possesso del Corno di Eld. L’ultimo romanzo della saga di Stephen King finisce come era iniziato il primo romanzo con Roland di Gilead (Idris Elba) che insegue l’Uomo in Nero (Matthew McConaughey), ma questa volta ha con se il Corno di Eld che da tempo si pensava perduto. Il regista Nikolaj Arcel ha confermato a EW che questo film è in realtà un “sequel segreto” dei libri.

[quote layout=”big”]I fan più accaniti della serie “La torre nera” sapranno che in un certo senso questo è in realtà un sequel dei libri. Ha molti degli stessi elementi, molti degli stessi personaggi, ma è un viaggio diverso.[/quote]

Molti avevano pensato ad un sequel dopo che Abbey Lee era stata annunciata nel ruolo di Tirana, un personaggio che appare solo nell’ultimo romanzo. L’aggiornamento conferma anche che due personaggi di spicco del romanzo, Eddie “un eroinomane riabilitato” e Susannah, un amputata con personalità multiple, non saranno presenti in questo film, anche se ci potrebbero essere riferimenti che li riguardano. Se Sony Pictures darà luce verde ad un sequel, Nikolaj Arcel ha garantito la presenza di questi due personaggi.

[quote layout=”big”]Sono certamente là fuori. Credo che l’intera storia meriti di essere raccontata e loro devono farne parte. Sarei certamente deluso di me stesso e dei miei collaboratori se non li includessimo. Sono una parte così enorme della storia.[/quote]

Stephen King ha rivelato di essere sempre stato al corrente dell’esclusione, per ora, di Eddie e Susannah aggiungendo che lui sa “esattamente” dove lo sceneggiatore Akiva Goldsman prevede di introdurli.

A proposito del revolver impugnato da Roland di Gilead in alcune recenti foto dal set, l’attore Idris Elba ne ha parlato come di un’arma molto speciale.

[quote layout=”big”]Forgiata da Excalibur. E’ un’arma molto speciale. Non è solo una sparatutto per cowboy.[/quote]

Roland alias il “Pistolero” disprezza Walter alias “L’Uomo in Nero” perché ha distrutto il Medio-Mondo e ucciso tutti i Pistoleri che amava. Se Walter porterà a compimento la sua missione e distruggerà La torre nera, ognuna delle dimensioni che si incontrano in questo luogo iconico si dissolveranno. Il regista Nikolaj Arcel ha aggiunto qualche dettaglio sullo stato d’animo di Roland quando lo incontriamo in questo film.

[quote layout=”big”]All’inizio della storia Roland è una specie di anima perduta. Tutto quello a cui sta pensando è uccidere l’Uomo in Nero, la sua nemesi. E’ tutta una questione di vendetta. E’ tutta una questione di cercare di rintracciare l’uomo che gli ha fatto del male nel corso di tutta la sua vita. Gli ha portato via i suoi amici, così come come suo padre e sua madre. Tutto l’amore della sua vita…Quindi è così che lo troviamo. E’ un uomo accecato dal desiderio di vendetta. Ecco come Jake lo trova.[/quote]

Nei libri Roland incrocia con un ragazzo di nome Jake Chambers (Tom Taylor), che vive nel nostro mondo e possiede un potente dono psichico noto come “The Shine / La luccicanza”. L’Uomo in Nero vuole sfruttare questo potere per trovare nuovi mondi da distruggere, con Roland che troverà invece un nuovo scopo nel proteggere questo ragazzo. Lo sceneggiatore Akiva Goldsman ha rivelato un cambiamento strutturale rispetto alla storia originale.

[quote layout=”big”]L’unico grande cambiamento strutturale è Jake che diventa il punto di ingresso. Non capita ad ogni bambino ad un certo punto di pensare che le cose nel buio sono reali? Non capita ad ogni bambino di immaginare che c’è un mondo che non si può vedere con chiarezza? New York è letteralmente così. C’è la sensazione di un labirinto dietro il volto della città e penso che sia davvero coerente con la fantasia di un bambino e il senso di un mondo magico che si nasconde appena sotto la superficie.[/quote]

La torre nera debutterà nei cinema il 17 febbraio 2017.

 

 

Fonte: Movieweb

 

 

I Video di Blogo