Masters of the Universe: il regista McG parla del reboot e di Kellan Lutz potenziale He-Man

Il regista McG dice che è pronto a fare di "Masters of the Universe" il suo prossimo film con la sceneggiatura ancora in fase di revisione.

 

Sembra prendere corpo la possibilità di rivedere He-Man sul grande schermo nell'annunciato reboot Masters of the Universe. Non sarà sicuramente qualcosa che vedremo a breve, ma  il regista McG, l'uomo dietro a Charlie's Angels e Terminator Salvation, afferma che è pronto a rendere questo fantasy live-action basato sulla popolare linea di giocattoli e l'altrettanto popolare serie d'animazione, il suo prossimo progetto.

Masters of the Universe è rimasto bloccato in una lunga fase di sviluppo per un bel po' di tempo. Sembrava che ci fosse un po' di luce alla fine del tunnel quando è stato annunciato, all'inizio di quest'anno, che il regista McG si era preso il compito di resuscitare questo franchise che sino ad oggi ha fruito di un solo film live-action uscito nel lontano 1987 e interpretato Dolph Lundgren, Frank Langella e Courtney Cox. McG, che negli ultim due anni si è concentrato sul piccolo schermo, ha parlato con il sito IGN circa l'apporto che intende dare alla mitologia di He-Man e i dominatori dell'universo, fornendo un aggiornamento sulla produzione.

E' un momento molto emozionante per Masters of the Universe. Abbiamo un grande incontro con la Sony per quanto riguarda la preparazione del film mercoledì prossimo, e siamo nel bel mezzo di una rifinitura della sceneggiatura ed è la mia passione assoluta. Sono concentratissimo sul trasformare questo nel mio prossimo film. Ma voglio dire, sai come funziona nel cinema odierno, bisogna avere la buona volontà dello studio, e Tom Rothman di Sony è uno che ama tenere tutto sotto controllo, ma stiamo per arrivarci. Sono così felice di dare questa notizia ai fan.

A McG è stato chiesto quale sarà il tono del suo film e lui ha risposto che non si farà intimidire dai rischi connessi a riavviare un franchise basato su un brand iconico, che negli anni '80 ha avuto un adattamento che ha generato un piccolo esercito di estimatori. McG mette a confronto la sua opinione su Masters of the Universe con ciò che sta accadendo alla Marvel e in particolare prende come punti di riferimento per il suo progetto Guardiani della Galassia e Il trono di Spade.

Penso che vogliamo onorare la base di fan prima di tutto. Dobbiamo anche essere consapevoli dell'incredibile risonanza di ciò che Kevin Feige sta facendo con la Marvel e il corposo equilibrio in ambito dell'intrattenimento. Sarà sia credibile che emozionante, ricco di azione e la storia del viaggio di un eroe, la genesi di He-Man e il suo divenire He-Man. Noi vogliamo dare il massimo a questo proposito, non abbiamo intenzione di fermarci fino a quando non lo faremo bene. Senti, io amo quel film con Frank [Langella] e Dolph [Lundgren]. Io lo guardo, ed è un enorme piacere per me guardarlo. Sono cresciuto con quei giocattoli e sono un patito della Mattel da sempre. Ci stiamo solo concentrando molto sul come farlo nel modo giusto. Io voglio che sia intrattenimento corposo che rispetti la base di fan, e deve essere più emozionante di quanto si possa immaginare, creativo e originale. Ovviamente, siamo tutti consapevoli di quello che sta succedendo con Il trono di spade. E' incredibile. E siamo altrettanto consapevoli di quello che sta succedendo con i Guardiani della galassia. James Gunn sta facendo un ottimo lavoro. Stiamo cercando di rispondere ai desideri dei fan e al contempo di alzare il livello.

McG sostiene che la maggior parte di Masters of the Universe si svolgerà ad Eternia, cosa che non non accadeva nel live-action del 1987 che invece portava He-Man e la sua nemesi Skeletor negli Stati Uniti. Il regista ha commentato anche le recenti dichiarazioni di Kellan Lutz (Hercules - La leggenda ha inizio) che affermava di essere in una precoce fase di trattative per assumere il ruolo di He-Man. McG dice che nessun casting al momento è confermato.

Non abbiamo assegnato il ruolo ancora, ma Kellan mi piace molto. Ovviamente, abbiamo bisogno di un intrattenitore di talento, ma abbiamo anche bisogno di una certa fisicità, che egli incarna. Lui sarà considerato molto, molto seriamente. Noi però non siamo ancora giunti alla fase casting. Kellan è un bravo ragazzo, abbiamo avuto un grande incontro e lui è un fan di He-Man e della storia di Adam. Lui sa davvero molto su tutta la storia. Sono rimasto affascinato dalla sua attenzione e dall'intensità che fa di lui un candidato da considerare molto, molto attentamente. Ma non siamo ancora a quel punto. Quando saremo riusciti a mettere in piedi il film, allora potremo parlare del cast. Penso che i personaggi sono più grandi di un determinato attore. Credo che l'attore giusto sia ciò che è più importante. Io non sono preoccupato del fatto di avere una grande star, voglio solo qualcuno che sia giusto per questo film. Mi piace lavorare con le grandi star del cinema e mi piace lavorare con nuovi attori, ma stiamo andando a fare ciò che è più giusto, in modo da incarnare l'energia di Skeletor che ha bisogno di essere una minaccia incredibile, credo davvero che si possa arrivare a parlare di Vader, Gruber, Skeletor.

McG ha confermato che Evil-Lyn sarà nel film e di essersi chiaramente ispirato a quello Margot Robbie ha fatto in Suicide Squad come Harley Quinn. Il regista ha parlato anche dell'importanza di portare uno dei personaggi preferiti dai fan sul grande schermo per la prima volta.

Ho avuto modo di rispondere al desiderio dei fan con Evil-Lyn, questo è sicuro. Perché credo che quello che Margot Robbie ha fatto in Suicide Squad è davvero, davvero interessante, e voglio fare in modo di accontentare i fan. Penso che anche Cara Delevingne ha fatto un buon lavoro in Suicide Squad con Incantatrice. Voglio assicurarmi che la nostra Evil-Lyn sia un punto di riferimento. E' una bella sfida no?

Masters of the Universe è stato originariamente lanciato come una linea di giocattoli Mattel nel 1982, ed è stata accompagnata da una serie animata che ha trasformato le action figures Mattel in un fenomeno. La storia segue il principe Adam che ha la capacità di trasformarsi in un potente guerriero chiamato He-Man. Nei panni di He-Man, Adam diventa l'ultima speranza per una terra magica chiamata Eternia, devastata dalla tecnologia e dal malvagio Skeletor. Attualmente il reboot di McG non ha una data di uscita, ma se le cose proseguono senza intoppi e soprattutto se al timone rimane McG, il 2019 non sembra una data di uscita così azzardata.

 

masters-of-the-universe-il-regista-mcg-parla-del-reboot-e-di-kellan-lutz-potenziale-he-man.jpg

 

 

Fonte: Movieweb

 

 

  • shares
  • Mail