Film italiani 2017: tutti i titoli più attesi dell'anno

Blogo vi augura buon anno con una piccola guida ai film italiani più attesi del 2017.

 

Archiviato il 2016, inauguriamo il nuovo anno con un ampio sguardo sulla stagione cinematografica 2017 che abbiamo di fronte e lo facciamo dal punto di vista del cinema italiano con i titoli più attesi e quelli che hanno destato la nostra curiosità.

Con questo nostro “listone” di inizio anno vi vogliamo fornire una panoramica sulle uscite più rilevanti della nuova stagione cinematografica che si apre il 1° gennaio con Mister Felicità il nuovo film di Alessandro Siani.

 

 

Vi lasciamo consultare la nostra guida completa di trame e ove possibile di link per  leggere le nostre recensioni in anteprima.

 

A


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-1.jpg

 

"A Casa" di Antonio Albanese. Con Antonio Albanese, Alex Fondja, Aude Legastelois - 01 Distribution

Abbiamo lavorato alla nostra storia cercando di raccontare questioni complesse in modo paradossale. La folle idea di partenza, se tutti riportassero un migrante a casa il problema sarebbe risolto, fa da perfetto innesco per una vicenda che porterà il nostro racconto ironico da Milano al Senegal in un continuo equilibrio tra lucida realtà e lucida follia.

 

“Amori che non sanno stare al mondo” di Francesca Comencini. Con Lucia Mascino e Thomas Trabacchi.

Claudia e Flavio si sono amati, a lungo, morbosamente, con la clemenza del tempo che cambia e che passa. Poi tutto è finito, e per lei è stato come mettere qualcuno alla porta nella speranza che si riaprisse di colpo. A cinquant’anni quello che vedono è un mondo alla deriva, come un’isola. Lui ha dentro la furia che dà l’assoluzione, perché vuole andare avanti, tornare a terra; lei è un pozzo profondo nel quale annegare, perché salvarsi vorrebbe dire dimenticare e il ricordo non deve sparire. Il tempo che si concedono non è lo stesso, e forse non solo quello. Flavio incontra Giorgia, basta un attimo tra loro e la pioggia d’estate fa il resto. Lei, con l’energia e la freschezza dei trent’anni, il corpo acerbo di chi non vuole crescere, gli ha indicato la terraferma, e lui, appesantito dalla vita, si è abbandonato alle sue velleità. Claudia e Nina si conoscevano già, ma all’università, divise dal ruolo, dall’età, dall’idea che il rispetto non si sarebbe mai trasformato in amore. Eppure Nina è bellissima, una giovane Chloë Sevigny seducente e meravigliosa, e ora l’abbraccio che tende è famelico, e ha una potenza a cui nessuna donna può sottrarsi.

 

“L’Accabadora” di Enrico Pau. Con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Carolina Crescentini, Sara Serraiocco, Anita Kravos, Piero Marcialis, Camilla Soru, Federico Noli.

Cagliari anni ’40, Annetta arriva in città da un piccolo villaggio nei giorni in cui l’Italia sta entrando in guerra e gli Alleati iniziano a bombardarla.
A Cagliari nessuno sa nulla di questa donna che sembra custodire nel suo passato un terribile segreto. Dice di essere in cerca della nipote Tecla e trova lavoro e alloggio presso una famiglia altolocata che le lascia in custodia una grande villa e abbandona la città per sfuggire alla guerra.

 

“Andròn - The Black Labyrinth” di Francesco Cinquemani. Con Alec Baldwin, Michelle Ryan, Danny Glover, Leo Howard, Gale Harold e Antonia Campbell-Hughes.

Andron è la storia di un gruppo di sconosciuti prigionieri di un labirinto misterioso e letale. Non ricordano come ci sono arrivati né come si chiamano. Dovranno trovare le risposte, decifrare i segnali e affrontare un viaggio irto di pericoli per scoprire il segreto di Andron.

 

“Amo la tempesta” di Maurizio Losi. Con Nando Paone, Maya Sansa, Tony Sperandeo, Ugo Dighero, Maurizio Donadoni, Giobbe Covatta, Eleonora Giovanardi, Elisabetta Pozzi, Enzo Iacchetti, Vito, Ferruccio Soleri.

Nord Italia. Angelo è uno dei tanti padri che negli ultimi anni hanno visto i loro figli fuggire all'estero in cerca di opportunità lavorative e un futuro migliore, lontano da un Paese decadente e in crisi economica.Autista di scuolabus, vessato sul lavoro, Angelo vaga alla ricerca di un impiego per il figlio, non arrendendosi alla speranza di farlo tornare a casa e vivere accanto a lui. Durante le ricerche scopre che l'insopprimibile senso per l'unità familiare non è sopravvissuto solo in lui, ma in tutta la gente che lo circonda. Un intero quartiere, composto da genitori abbandonati, si sta mobilitando per compiere un'impresa disperata quanto immaginifica: rapire e riportare in Italia i propri figli, che per talento e qualifiche potrebbero riavviare la macchina produttiva italiana. Rapirne uno per attirarne cento. Parte quindi alla volta della Germania verso il più inaspettato viaggio della sua vita.

 

“Acqua di marzo” di Ciro De Caro. Con Roberto Caccioppoli, Rossella D'Andrea, Claudia Vismara, Nicola Di Pinto, Anita Zagaria, Gianni D'Andrea.

Libero torna nella cittadina d'origine per dare l'addio alla nonna in fin di vita. Ma la nonna non muore, e il passato che credeva essersi lasciato alle spalle lo travolge. Libero piomba in un limbo adolescenziale mai davvero superato, mentre la fissità di quell'universo cristallizzato gli urla che il tempo passa, e le cose cambiano. Poi, un evento inaspettato come un acquazzone primaverile segna la fine dell'inverno. E in un atto di libera, sincera incoerenza, Libero chiude finalmente il cerchio.

 

“Gli asteroidi” di Germano Maccioni. Con Riccardo Frascari, Nicolas Balotti, Alessandro Tarabelloni, Adriana Barbieri, Pippo Delbono, Chiara Caselli, Lorenzo Ansaloni, Tatti Sanguineti.

Una provincia industriale, sconfinata, alienante. Un tempo florida, ora profondamente segnata dalla crisi economica. Provincia di campi allargati e capannoni dismessi, è l’universo in cui gravitano Pietro e il suo amico Ivan, diciannovenni in conflitto con la famiglia, con la scuola, con tutto. Sullo sfondo una serie di furti nelle chiese, compiuti dall’inafferrabile “banda dei candelabri”, e l’incombere di un grande asteroide, monitorato dalla stazione astronomica della zona perché in procinto di passare molto vicino alla Terra. Talmente vicino che un amico un po’ strambo, fissato con questioni astronomiche e filosofiche, è sicuro che precipiterà sul pianeta, annientando l’umanità. E mentre la “fine del mondo” si avvicina, Ivan convince Pietro a partecipare a un furto, con conseguenze drammatiche che colpiranno fatalmente il loro mondo.

 

B


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017.jpg

 

“La banda dei Tre” di Francesco Maria Dominedò. Con Marco Bocci, Francesco Pannofino, Aldo Marinucci, Carlo Buccirosso, Emma Nitti aka Grace Hall, Matteo Branciamore, Enzo Ghinazzi "Pupo", Alessandro Cremona.

Claudio Bambola è un agente della narcotici infiltrato. Dopo due anni di duro lavoro sta per portare a termine una retata di quelle che fanno notizia e che finalmente gli permetterà di cambiare vita. Il sequestro di una partita da venti chili di cocaina purissima. Ma pochi giorni prima della retata s’intromettono i fratelli Makarovic, una gang di mafiosi russi, e tutti i piani saltano. Dopo una sparatoria dove rimarrà ucciso uno dei fratelli. Non potendo chiedere aiuto se non psicologico al suo capo Di Gaetano, Bambola si vedrà costretto a chiedere aiuto alle stesse persone che prima doveva incastrare, ovverosia il Nano e Silvano. Tra sparatorie e rocamboleschi inseguimenti a bordo di una Sulky fiammante ed assurde serate al karaoke, Bambola troverà il tempo anche per innamorarsi di Patrizia, una cameriera dal carattere tutto d’un pezzo, ma che cerca di sfuggire ad una difficile realtà. Costretti da questa strana e insolita alleanza tra Bambola, il Nano e Silvano nascerà una profonda amicizia fatta di rispetto, risate e solidarietà. Un senso di goliardia d’altri tempi che regalerà alla banda dei tre un’umanità che contrasta con il mondo corrotto che li circonda.

 

"Baciami per sempre" di Simona Izzo. Con Myriam Catania, Francesca Neri, Max Gazzè, Valentina Cervi, Marco Cocci, Mariano Rigillo, Lorenzo Siffredi.

Dal romanzo "Baciami per sempre. Diario di una famiglia allargata" di Simona Izzo.Insomma, la riunione di una famiglia allargata e un pranzo potenzialmente esplosivo ambientato in una villa dal sapore fiabesco e dove a tavola si serviranno soprattutto i sentimenti, ma anche gli inevitabili rancori.

 

“Beata ignoranza” di Massimiliano Bruno. Con Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Carolina Crescentini. Uscita giovedì 23 febbraio 2017 - 01 Distribution.

Il film racconta la storia di due insegnanti di liceo (Giallini e Gassmann) che si sfidano sull’utilità reale dei social network. Giallini è convinto che si tratti unicamente di una condivisione superficiale, mentre Gasmmann ritiene che sia una comunicazione al passo coi tempi.

 


“Brutti e cattivi”

di Cosimo Gomez con Claudio Santamaria, Sara Serraiocco e Marco D’Amore – BIM

Il film racconta le vicende di una banda di disabili che compie rapine.

 

“Bob & Marys” di Francesco Prisco. Con Rocco Papaleo, Laura Morante, Massimiliano Gallo, Giovanni Esposito, Gianni Ferreri.

Una coppia sposata da quasi trent'anni conduce una vita priva di sussulti: istruttore di scuola guida lui e operatrice volontaria lei, vivono in un equilibrio di grigia abitudine. Fino a quando una notte, un manipolo di criminali spietati si introduce in casa loro e la riempie di pacchi dal contenuto misterioso, ma sicuramente illegale. "Accùppatura", è questo il nome della pratica criminale che costringe i due malcapitati a custodire in casa merce illecita, senza possibilità alcuna di denunciare e, soprattutto, col serio rischio di passare un guaio con la legge. Ma col passare dei giorni, sotto scacco dei malviventi e con gli sguardi indiscreti del vicinato da eludere, i due coniugi cominciano a rendersi conto che quella rocambolesca disavventura delittuosa ha ridato alla coppia il brio che mancava da decenni.

 

“Burraco fatale” di Giuliana Gamba. Con Claudia Gerini, Carla Signoris, Sabrina Impacciatore, Paola Minaccioni – Koch Media

L'ironia dissacrante a cui solo un gruppo di donne riesce a dare vita. Una movimentata storia d'amore dal sapore esotico. Il gioco di carte più in voga come metafora dell'imprevedibilità della vita.

 

“Buon lavoro” di Marco Demurtas con Pippo Franco, Giuseppe Giacobazzi, Alvaro Vitali, Giancarlo Giannini e Giuliana De Sio.

Un avvenimento televisivo senza precedenti è destinato a sconvolgere la vita di Sassari: una tranquilla città di provincia. “L’era dei falliti” è un originale reality televisivo per casi umani dove, chi riuscirà a commuovere il pubblico, raccontando la propria storia, avrà in premio una vita da star. Ed è così che le storie di precarietà degli abitanti di un condominio, sono destinate ad intrecciarsi con quelle dei personaggi di un talent show. Il film è una metafora sul tema della morbosità mediatica e del disagio sociale e mescola in chiave umoristica, vari generi tra cui il Thriller e il fantasy apocalittico. Una commedia amara il cui stesso titolo è un augurio anacronistico. Dire “Buon lavoro” al giorno d’oggi e’ come dire “Come stai?” a un moribondo. Una realistica e grottesca società contemporanea, dove la crisi economica rende sempre più difficile la sopravvivenza e la finzione si mescola con la realtà divorandola.

 

C


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-5.jpg

 

"Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino. Con Armie Hammer, Timothee Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel, Victoire Du Bois.

Elio è il figlio diciassettenne di un professore universitario, in vacanza con la famiglia nella loro villa in Riviera. Nella casa viene chiamato un giovane ospite, invitato per l'estate, il ventiquattrenne Oliver, che sta lavorando alla sua tesi postdottorato. Tra i due scatta da subito una travolgente attrazione. Quell'estate della metà degli anni Ottanta viene rievocata, a distanza di vent'anni, dal più giovane dei protagonisti.

 

“Classe Z” di Guido Chiesa. Con Andrea Pisani, Alice Pagani, Greta Menchi, Enrico Oetiker, Antonio Catania. Uscita giovedì 16 marzo 2017 - Medusa.

Il preside di un liceo decide di isolare gli studenti più indisciplinati e pigri dell'ultimo anno in una classe separata. Inizialmente ai ragazzi sembra una manna dal cielo, fino a che scoprono i veri obiettivi del preside. Usando i loro talenti e superando il loro individualismo, potranno cambiare tutto.

 

“Il crimine non va in pensione” di Fabio Fulco.  Con Fabio Fulco, Ivano Marescotti, Maurizio Mattioli, Gianmarco Tognazzi, Orso Maria Guerrini, Franco Nero, Stefania Sandrelli, Gianfranco D'Angelo.

Il film fotografa, attraverso comicità ed ironia, la giornata tipo in un centro anziani. Chi gioca a carte, chi a bocce, ci invece fa sudoku e cruciverba. La placida atmosfera viene sconvolta dal ricovero di una signora ospite del centro, che ha accusato un malore dopo aver dilapidato tutti i suoi ultimi risparmi in un bingo. Quando i suoi amici vengono a sapere dei suoi problemi economici, decidono di rapinare il Bingo Avana.

 

"I Soldi Spicci" di Mimmo Esposito. Con il duo comico composto da Annandrea Vitrano e Claudio Casisa e con Barbara Tabita, David Coco, Stefania Blandeburgo, Paride Benassai.

Il film racconta la storia d'amore tra due giovani fidanzati spinti dalle rispettive famiglie a fare il grande passo e sposarsi. Le due famiglie di imprenditori oltre a condividere l'amore dei due giovani decidono di iniziare assieme anche un'attività imprenditoriale per produrre il cannolo dell'amore. Con il matrimonio sempre più vicino i due giovani scoprono di non amarsi più, ma non sanno come dirlo alle rispettive famiglie...

 

“Cain” di Marco Filiberti. Con David Gallarello, Luigi Pisani, Gabriele Gallinari, Renato Scarpa, Lucia Mazzotta, Tanita Spang, Maria Francesca Finzi, Benedetta Origo.

 

In un’epoca nella quale le ragioni dell’arte e della bellezza sembrano del tutto esautorate, un gruppo di giovani artisti si raduna attorno a Bartolomeo Zurletti, un grande regista da molti anni affrancato dal sistema produttivo per rifugiarsi con sua moglie Elisabeth in un antico casale toscano nel quale organizza prestigiose produzioni teatrali. Il suo nuovo progetto prevede un allestimento di due testi di Lord Byron, Cain e Manfred.

 

“C’e sempre un perchè” di Du Jun. Con Maria Grazia Cucinotta, Sergio Assisi, Valeria Marini, Ninni Bruschetta, Lucia Sardo, Guja Jelo, Hai-Bo Huang, Wang Li Kun, Li Zan, Dario Veca.

Le vicende sentimentali di una cuoca mediterranea (Cucinotta) e di un maldestro impiegato cinese (Huang Hai Bo). I consigli di una sessuologa (Valeria Marini) cercheranno di superare le ansie da prestazione dei protagonisti.

 

“Cuori Puri” di Roberto De Paolis. Con Selene Caramazza, Simone Liberati, Barbora Bobulova, Stefano Fresi, Edoardo Pesce, Isabella Delle Monache, Federico Pacifici, Antonella Attili.

Il film racconta la storia di due ragazzi e di un incontro a Tor Bella Monaca.

 

D


 

“Dove non ho mai abitato” di Paolo Franchi. Con Emmanuelle Devos, Fabrizio Gifuni, Giulio Brogi, Giulia Michelini, Fausto Cabra, Hippolyte Girardot, Yorgo Voyagis, Jean-Pierre Lorit, Valentina Cervi, Naike Rivelli.

Il film racconta di Francesca, unica figlia di Manfredi, famoso architetto, vedovo di una designer altrettanto famosa, scomparsa quando Francesca era ancora giovane. Francesca vive ormai da molti anni a Parigi, dove è sposata con un uomo molto più anziano di lei, col quale ha una figlia, ora adolescente, quando per far piacere a suo padre, si metterà a lavorare ad un progetto di una villa da restaurare. Si trova così in stretto contatto con Massimo, un uomo oltre la quarantina, il vero “delfino” del padre, fidatissimo collaboratore dello studio fondato da Manfredi. Massimo, che vive solo e solitario conducendo con una donna un rapporto complice ma basato su autonomia e indipendenza, non vede di buon occhio questa intrusione di Francesca nello studio. Di pari passo con l’evolversi dei lavori di ricostruzione della casa, crescerà anche tra di loro un affiatamento e un’intimità particolare.

 

E


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-6.jpg

 

"L'equilibrista con la stella" di Davide Campagna. Con Davide Campagna, Arianna Campagna, Giovanni Lorenzetti, Raffaele Pastorello, Angelica De Bernando.

Durante la Seconda Guerra Mondiale le vite di una ragazza ebrea e di un ragazzo circense si incrociano quando il piccolo circo tedesco della famiglia Althoff giunge in paese. I due presto si innamorano, ma sarà un amore ostacolato dalle Leggi razziali fasciste.

 

“Easy” di Andrea Magnani. Con Nicola Nocella, Ostap Stupka, Veronika Shostak, Libero De Rienzo, Barbara Bouchet.

Isidoro, da tutti conosciuto come Easy, è solo, con molti chili di troppo e depresso. La sua carriera di giovane pilota di go-kart è stata interrotta quando ha iniziato a prendere peso tanto da non riuscire più ad entrare nell'abitacolo della macchina. E adesso eccolo qui: è tornato a vivere con la madre, dorme nella stessa cameretta di quand'era bambino, e passa la giornata guardando la tv e mangiando cibo dietetico. Un giorno, il fratello più piccolo, uomo affascinante e di successo, gli offre un piccolo, semplice lavoro: trasportare la bara con il corpo di un muratore ucraino, dall'Italia ad un piccolo villaggio dei Carpazi, in Ucraina. Ma tre giorni di viaggio in una terra sconosciuta possono essere più difficili di quanto ci si aspetti...

 

"Emma" di Silvio Soldini. Con Valeria Golino, Adriano Giannini, Laura Adriani. - Videa CDE

Teo (Adriano Giannini) è un affascinante pubblicitario in carriera. Ha una fidanzata, un'amante e un passato familiare tormentato alle spalle. Un giorno conosce Emma (Valeria Golino), una donna non-vedente, affascinante e di grande forza d'animo, che non si è mai arresa al suo handicap. Tra i due scoppia un amore travolgente ed apparentemente impossibile, destinato a creare scompiglio nella vita di entrambi.

 

F


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-7.jpg

 

“Falchi” di Toni D’Angelo. Con Fortunato Cerlino, Michele Riondino, Xiaoya Ma, Pippo Delbono, Stefania Sandrelli, Aniello Arena.

Tra vertiginosi inseguimenti, arresti temerari e solitudini private, in una città che è coacervo di nazionalità, culture e criminalità disparate, la vita di due agenti della sezione speciale della Squadra Mobile di Napoli, Peppe e Francesco, scivola in modo veloce e sincopato, come un ruvido rap metropolitano, finché all'improvviso un giorno tutto cambia definitivamente, per entrambi. Peppe e Francesco si troveranno a combattere la battaglia definitiva, contro il nemico più duro e spietato. Ma potranno far leva, oltre che sul loro coraggio, sulla forza pura di due figure femminili di delicata umanità.

 

“Il flauto magico di Piazza Vittorio” di Mario Tronco e Gianfranco Cabiddu. Con Orchestra di Piazza Vittorio, Petra Magoni, Violetta Zironi, Fabrizio Bentivoglio, Omar Lopez Valle.

Siamo a Roma, Piazza Vittorio: una grande piazza rettangolare che si sviluppa attorno a un giardinetto pubblico. E’ il tramonto e Omar, un addetto armato di fischietto e cappellino d’ordinanza, si appresta a chiudere i cancelli che separano il giardino dal resto della piazza. Attende l’uscita degli ultimi frequentatori e chiude il cancello con catena e lucchetto. Inizia così questo Flauto Magico, immaginando che l’opera di Mozart faccia parte di tutte le culture musicali di Piazza Vittorio, come una favola tramandata di bocca in bocca e giunta in modi diversi a ciascuno dei nostri musicisti.

 

“Il figlio” di Federico Cruciani. Con Paolo Briguglia, Vincenzo Ragusa, Chiara Muscato, Vincenzo Albanese e Fabrizio Romano.

Palermo oggi. Vincenzo Vetro, padre e marito amorevole di circa 40 anni, lavora di notte al mercato ittico comunale. Ma Giovanni, suo figlio di 10 anni, inizia a scoprire che nella parola "famiglia" può facilmente annidarsi il male. Giorno dopo giorno il bambino comprende quello che sta succedendo intorno a lui e ciò in cui il padre è realmente coinvolto. Il loro rapporto sarà definitivamente messo in crisi da un segreto che Vincenzo ha sempre tenuto nascosto al figlio.

 

“Fausto & Furio” di Lucio Gaudino. Con Stefano Ambrogi, Enzo Salvi, Maurizio Battista, Ernesto Mahieux, Maurizio Mattioli, Barbara Foria.

I comici romani Enzo Salvi e Maurizio Battista sono Fausto e Furio, due amici e colleghi che gestiscono un’autofficina. Il film è una parodia ispirata all'action americano "Fast & Furious".

 

“Fortunata” di Sergio Castellitto. Con Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Federica Sabatini, Hanna Schygulla, Edoardo Pesce, Emanuela Aurizi, Rosa Diletta Rossi, Liliana Fiorelli.

Il film racconta la storia di una giovane madre (Jasmine Trinca) con un matrimonio fallito alle spalle, che quotidianamente combatte per conquistare il suo sogno: aprire un negozio di parrucchiera sfidando il suo destino, nel tentativo di emanciparsi e conquistare la sua indipendenza e il diritto alla felicità.

 

G


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-8.jpg

 

“Gomorroidi” interpretato da Francesco De Fraia, Mimmo Manfredi, Raffele Ferrante meglio noti come "I ditelo voi" che firmano anche la regia con Francesco Prisco.

I "Ditelo Voi" danno voci e corpi a tre attori di una popolare serie criminale che, per alcune vicende rocambolesche, finiranno sotto scorta.

 

”Gatta Cenerentola” di Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Alessandro Rak e Dario Sansone. Con le voci di Alessandro Gassmann, Maria Pia Calzone, Angelica Carannante, Massimiliano Gallo.

Il film d'animazione Gatta Cenerentola è ambientata in un misterioso porto di Napoli, in un futuro non troppo distante, dove il Capo della Polizia e 'O Re e i suoi scagnozzi si contendono il controllo del territorio e una ragazza molto speciale: Cenerentola. Oppressa dalla sua famiglia, serva delle sue sorellastre, Cenerentola vive in un drammatico contesto di ingiustizia, traffici illegali, ambiguità, avidità e rivalità. Un fortissimo bisogno di vendetta contro 'O Re - che ha ucciso suo padre quando era una bambina. cresce ogni giorno dentro di lei. Fino alla notte del grande ballo. Solo attraverso la scoperta dell'amore, Cenerentola riuscirà a liberare la sua anima e a iniziare una nuova vita.

 

“La guerra dei cafoni” di Davide Barletti e Lorenzo Conte. Con Ernesto Mahieux, Claudio Santamaria, Donato Paterno, Pasquale Patruno, Piero Dionisio.

Tratto dall’omonimo romanzo di Carlo D'Amicis. Un affresco sociale, una storia d’amore, un percorso di formazione, una favola. A Torrematta, un villaggio salentino, ogni estate esplode la guerra tra i figli dei ricchi, i signori, e i figli dei pescatori e dei contadini, i cafoni. A capo dei rispettivi “eserciti” Francisco Marinho e Scaleno. L’odio tra i due è naif ma indomabile: sarà l’arrivo di Cugginu, espressione di una nuova classe sociale, a trasformare lo scontro in una vera e propria guerra di conquista.

 

“Il giorno più bello” di Vito Palmieri. Con Alessio Vassallo, Michele Venitucci, Giulia Steigerwalt, Paolo De Vita, Annarita del Piano, Ralph Palka, Michele Sinisi.

Andrea e Filippo si amano e stanno insieme da anni, per questo Andrea pensa che sia giunto il momento di sposarsi e fa registrare al comune una richiesta con il proprio nome, come fosse quello di una donna: la signora Andrea Viglione. Essere unito civilmente con Filippo a lui non basta, vuole il matrimonio. Non sa, però, che molte questioni dovranno essere risolte prima di quel giorno.

 

H


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-9.jpg

 

“Hope Lost” di David Petrucci. Con Mischa Barton, Danny Trejo, Michael Madsen, Daniel Baldwin, Andrey Chernishov, Francesca Agostini, Diego Pagotto, Alessia Navarro.

Sofia è una bellissima ragazza di 20 anni che conduce una vita monotona in un piccolo villaggio della Romania, lavorando in una fabbrica e sognando un’esistenza diversa, fantasticando sui personaggi delle soap opera italiane che guarda sempre in Tv. Una notte in discoteca incontra Gabriel, che lavora in Italia come regista, tra loro è subito amore a prima vista. Quella stessa notte partono per l’Italia con la promessa di farla partecipare ad un provino per un reality. Ma è tutta una menzogna, in realtà Gabriel la vende ad uno sfruttatore italiano, Manol. Inizia così per Sofia una vita di inferno, in cui la ragazza è costretta a prostituirsi sulle strade. Nonostante tutto, Sofia riesce a trovare due spiragli di luce in questa oscurità: la sua amicizia con Alina, una prostituta che lavora con lei ed Eva, una sua cliente molto particolare con un passato oscuro. La situazione precipiterà con l’arrivo di Ettore, che comprerà Sofia e Alina per torturarle in uno Snuff movie.

 

“Holiday” di Luca Immesi e Giulia Brazzale. Con Luca Immesi, Giulia Brazzale, Livio Pacella, Désirée Giorgetti, Dario Leone, Cosimo Cinieri.

Favola nera sulle guerre e sulla memoria, “Le guerre horrende” racconta lo straordinario incontro di tre singolari personaggi: il Capitano, malinconico reduce dal primo conflitto mondiale, artista girovago, esaltato e sognante, ormai ridotto a raccontare le sue storie alle creature del bosco, aiutato dal suo giovane e strambo scudiero. I due vivono una bizzara quotidianità fino all' irrompere di un soldato ferito vittima di una totale amnesia. I rapporti si fanno subito intensi: antipatia tra il primo e il nuovo arrivato, sintonia fra il soldato e lo scudiero. La situazione si carica di tensione emotiva fino all' ineluttabile epilogo, tra sconvolgenti rivelazioni e conseguenti colpi di scena. Il bosco, “selva oscura”, diviene labirinto della memoria, nonostante la forsennata ricerca di una mappa per trovare una via d' uscita, l'unica liberazione possibile è proprio nel ricordo e nel racconto delle guerre, non solo la prima da cui proviene il protagonista, ma di tutte le battaglie, anche quelle più assurde, come quella tra le mosche e le formiche, raccontata all'inizio della storia.

 

I


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-10.jpg

 

"Infinita come lo spazio - I'M 3D" di Anne-Riitta Ciccone. Con Guglielmo Scilla, Mathilde Bundschuh, Paz Vega, Julia Jentsch, Piotr Adamczyk, Paz Vega.

Jessica è una liceale stramba, stralunata e con grossi problemi di integrazione nel mondo reale. La ragazza, che vive in un piccolo paesino perso in un nordico nowhere perennemente immerso nella neve, è popolarissima in rete con l’identità segreta di Evilgretel. E’ una ragazzina, ascolta musica strana, disegna benissimo e nasconde un grosso segreto, una soluzione che le rende più divertente l’esistenza: reinventa la realtà attraverso la sua fantasia e quindi tutto ciò che vediamo, ogni cosa che viene raccontata, ha un doppio piano di narrazione: da una parte quello che è vero, e dall’altra. Ogni personaggio quindi ha due ruoli: quello reale e quello – magico, favolistico, esagerato, a volte cinico – visto da Jessica. Nella vita di Jessica-Evilgretel realtà e fantasia si confondono, fino ad arrivare in un punto in cui, nonostante il “vero” faccia paura, si deve decidere da che parte stare, se crescere o no.

 

“Il padre d’Italia” di Fabio Mollo. Con Luca Marinelli, Isabella Ragonese, Anna Ferruzzo, Federica de Cola, Miriam Karlkvist. Uscita mercoledì 8 marzo 2017 - Good Films.

Paolo, trentenne alla ricerca di se stesso, della sua sessualità e della sua identità, incontra in un locale gay la dirompente Mia, estremamente libera e volitiva. Improvvisamente Mia ha un malore e Paolo l'accompagna in ospedale. Da qual momento in poi i due non si separeranno più e inizieranno un viaggio on the road alla ricerca del padre della bimba che Mia sta aspettando.

 

“Index Zero” di Lorenzo Sportiello. Con Simon Merrells, Ana Ularu, Antonia Liskova, Bashar Rahal, Ralitsa Paskaleva, Mya-Lecia Naylor, Velislav Pavlov.

2035, KURT e EVA vivono oltre la barriera europea. Sono considerati "non sostenibili" in un mondo diventato estremamente cinico dopo la profonda crisi economica globale. EVA è incinta e, per assicurare un futuro migliore al loro bambino, decidono di provare ad entrare in Europa illegalmente. Il loro tentativo fallisce, e sono catturati e separati. KURT, prigioniero in un centro di detenzione temporanea, riesce a scappare e a liberare EVA, causando la ribellione dei ‘non sostenibili’.

 

K


 

“Kip e l’uomo dei ghiacci” di Giacomo Martelli.

Kip è un ragazzo come tanti, intelligente e sensibile, per cui il tempo dell’infanzia sta finendo. Negli ultimi giorni prima di lasciare per sempre Bolzano e gli amici del cuore, Kip vive con loro un’esperienza straordinaria. Quando si reca al museo a salutare la mummia per l’ultima volta, accade qualcosa di magico e Ötzi si risveglia, cominciando a rigenerarsi. Prima che il mondo si renda conto di cosa stia succedendo, una spietata esploratrice oscurantista mette in moto un piano diabolico per rapire Ötzi e spazzare via una volta per tutta la magia di cui è portatore. Saranno Kip e i suoi amici a soccorrerlo e a conoscerlo. Mentre Ötzi, in incognito, incontrerà il ventunesimo secolo, Kip apprenderà da lui i segreti dello sciamanesimo dell’età del rame. Kip scoprirà così che il tempo che credeva tiranno può essere un magico e sconvolgente alleato. Inseguiti per i boschi e le montagne dell’Alto Adige, Kip, Ötzi e gli amici vivranno un’avventura giocosa e spericolata, arrivando a confrontarsi coraggiosamente con le proprie paure e fragilità.

 

L


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-2.jpg

 

“La tenerezza” di Gianni Amelio. Con Elio Germano, Micaela Ramazzotti, Giovanna Mezzogiorno, Greta Scacchi, Renato Carpentieri, Maria Nazionale, Enzo Casertano. Uscita 24 aprile 2017

Sentimenti che si incrociano tra il sorriso e la violenza. Un padre e i suoi figli non amati, un fratello e una sorella in conflitto, una giovane coppia che sembra serena. E i bambini che vedono e non possono ribellarsi. La storia di due famiglie in una Napoli inedita, lontana dalle periferie, una città borghese dove il benessere può mutarsi in tragedia, anche se la speranza è a portata di mano.

 

 

“L’ora legale” di Salvatore Ficarra, Valentino Picone. Con Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Leo Gullotta, Vincenzo Amato, Tony Sperandeo, Sergio Friscia, Antonio Catania, Eleonora De Luca. Uscita giovedì 19 gennaio 2017 - Medusa

In un paese della Sicilia, Pietrammare, puntuale come l'ora legale, arriva il momento delle elezioni per la scelta del nuovo sindaco. Da anni imperversa sul paese Gaetano Patanè, lo storico sindaco del piccolo centro siciliano. Un sindaco maneggione e pronto ad usare tutte le armi della politica per creare consenso attorno a sé. A lui si oppone Pierpaolo Natoli, un professore cinquantenne, sceso nell'agone politico per la prima volta, sostenuto da una lista civica e da uno sparuto gruppo di attivisti per offrire alla figlia diciottenne, Betti, un'alternativa in occasione del suo primo voto.

 

 

 

“Lasciati andare” di Francesco Amato con Toni Servillo, Carla Signoris, Luca Marinelli, Veronica Echegui (“La fredda luce del giorno”) e Giovanni Storti del trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

Elia è uno psicanalista ebreo di pura scuola freudiana, che ha fama, grazie alla sua aria ieratica e distaccata, di generare immediata soggezione nei suoi pazienti. Elia vive da solo in un appartamento sullo stesso piano della sua ex moglie Giovanna, di cui è ancora segretamente innamorato. Il medico, dopo un lieve malore, gli prescrive una dieta ferrea ed attività sportiva per buttare giù i chili di troppo. È così che Elia si imbatte in Claudia, una personal trainer con il culto del corpo ma molto meno della mente...

 

"Liste Civetta" con la coppia comica Corrado Nuzzo e Maria Di Biase. Uscita giovedì 30 marzo 2017 - Medusa

 

“La notte è piccola per noi” di Gianfrancesco Lazotti. Con Michela Andreozzi, Cristiana Capotondi, Riccardo De Filippis, Marco Guazzone, Philippe Leroy, Teresa Mannino, Andrea Sartoretti, Federica Victoria Caiozzo aka Thony.

Una grande sala da ballo, un luogo senza tempo, le storie dei clienti che si intrecciano un sabato sera. Una donna aspetta il suo uomo, sparito da anni senza dare spiegazioni. Un ragazzo e una donna matura si sono dati un appuntamento al buio. Un pugile fallito vuole riconquistare la bella cantante della band. Un ladro incontra una vecchia conoscenza, un maresciallo dei carabinieri, per fortuna distratto da una bella sconosciuta. Quattro professoresse festeggiano una promozione, ma il loro snobismo irrita camerieri e avventori. Una coppia di settantenni gelosi, una cameriera dalla battuta pronta, una cartomante, e altri personaggi ancora formano un affresco variopinto e affascinante, in cui il ballo sociale diventa lo specchio della nostra contemporaneità.

 

“L’ultimo desiderio” di Antonio Padovan. Con Giuseppe Battiston, Rade Serbedzija, Liz Solari, Silvia D'Amico, Roberto Citra, Diego Pagotto, Vasco Mirandola, Mirko Artuso.

Il film è ambientato tra le colline di Conegliano e Valdobbiadene dove nasce il prosecco. Qui s’intrecciano le storie di un conte-vignaiolo, il conte Desiderio Ancillotto (Rade Serbedzija) che combatte per il suo territorio; un poliziotto italo-persiano più ostinato della nebbia, Stucky, per metà veneziano e per metà persiano (Giuseppe Battiston); un direttore di un cementificio (Andrea Appi) che in una notte di pioggia cade nel fango per sempre, freddato da tre colpi di pistola; di un matto che gratta la ruggine dalle tombe del cimitero (Teco Celio), impartendo benedizioni. Un giallo che racconta il fascino della terra, l’effervescenza delle bollicine, il conflitto tra avidità e rispetto. Una storia sull’eredità della bellezza e sul valore del rispetto e della qualità.

 

”La storia di Cino” di Carlo Alberto Pinelli. Con Giovanni Anzaldo, Joana Preiss, Giada Laudicina, Stefano Marseglia, Francesca Zara, Marc Andreoni, Jean-Louis Culloc’h, Luca Mercier, Philippe Nahon, Liliane Rovere, Donato Sbodio, Luisa Marie Seravesi.

Piemonte, fine 800. Il piccolo Cino, di nove anni, figlio di poveri montanari del cuneese viene affidato ad un losco carrettiere francese per essere condotto in Francia ed “affittato” per lavorare negli alpeggi estivi del Mercantour. Durante il viaggio Cino stringe amicizia con Catlìn, una bambina della sua età che lungo il percorso si ammala di polmonite e viene abbandonata dal carrettiere. Cino, una volta in Francia è vittima dei maltrattamenti del suo padrone e ben presto scappa in una fuga disperata che tuttavia lo porta a ritrovare inaspettatamente la piccola Catlìn, con la quale decidono di attraversare a piedi le Alpi per ridiscendere in Piemonte e tornare a casa. Il percorso verso l’Italia si rivela presto irto di sorprese e di pericoli su quella Montagna, popolata da forze misteriose ed ostili, che sembra avere una magica influenza sulla piccola Catlìn… che forse proseguirà il viaggio, ma non con Cino, che tornerà a casa da solo.
Il film narra, come in una fiaba, le avventure e le disavventure dei due piccoli fuggiaschi, i loro incontri, sogni, speranze e paure, in un viaggio di formazione ma anche di libertà e di fantasia.

 

“Le verità” di Giuseppe Alessio Nuzzo. Con Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Fabrizio Nevola, Anna Safroncik, Luigi Diberti, Massimo Poggio, Yuri Napoli, Maria Grazia Cucinotta, Peppe Mastrocinque, Marco Ligabue, Alex Colle.

Tornato dall’India dopo un viaggio d’affari, il giovane imprenditore Gabriele Manetti, sente che la sua vita sta per prendere una direzione diversa da quella che ha sempre avuto. Il suo mondo, le certezze che la sua condizione sociale gli ha permesso di avere, lo stesso rapporto con la sua fidanzata e con i suoi amici non lo appagano più. Si accorge, però, di essere tornato dal viaggio anche con qualcos’altro: casualmente scopre, infatti, di aver acquisito la capacità di poter “vedere” oltre le apparenze, di poter prevedere il futuro…

 

 

M


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-3.jpg

 

”Mister Felicità” di Alessandro Siani con Alessandro Siani, Diego Abatantuono e Carla Signoris – 1 gennaio 2017 – 01 Distribution

Martino è un giovane napoletano indolente e disilluso, vive in Svizzera dalla sorella Caterina. Un imprevisto costringe all’immobilità la giovane sorella che ha bisogno di costose cure. A Martino non resta che lavorare al posto di Caterina come uomo delle pulizie presso il Dottor Guglielmo Gioia, un mental coach specializzato nello spronare le persone attraverso il pensiero positivo e l’azione. Durante un’assenza del Dottor Gioia, Martino ne approfitta per fingersi il suo assistente. Uno dei suoi primi pazienti sarà la famosissima campionessa di pattinaggio Arianna Croft che, dopo una brutta caduta sul ghiaccio, ha perso completamente fiducia in se stessa e amore per il proprio sport. I campionati europei di pattinaggio, però, sono alle porte: ce la farà Martino, nell’insolito ruolo di Mister Felicità, tra equivoci e rivelazioni inaspettate, a far tornare Arianna la campionessa che era?

 

 

“Mamma o Papà” di Riccardo Milani. Con Paola Cortellesi, Antonio Albanese, Luca Marino,Carlo Buccirosso, Roberto De Francesco, Stefania Rocca, Claudio Gioè, Luca Angeletti, Matilde Gioli. Uscita 14 febbraio 2017 - Medusa

L'amore, si sa, può finire. E quando la coppia scoppia, spesso lui e lei si fanno la guerra. Soprattutto per decidere chi avrà la custodia dei figli. Stavolta è diverso, però: nessuno dei due li vuole. Stavolta mamma vuole mollarli a papà e viceversa. A ogni costo. Paola Cortellesi e Antonio Albanese sono i protagonisti della nuova commedia di Riccardo Milani, una ex coppia alle prese con tre figli e una separazione politicamente scorretta che vi farà pensare: di mamma e papà ce ne sono due soltanto... per fortuna!

 

 

"La musica del silenzio" di Michael Radford. Con Antonio Banderas, Jordi Mollà, Toby Sebastian, Luisa Ranieri, Ennio Fantastichini, Francesco Salvi, Andrea Bocelli. .

Il film è basato sull'omonima autobiografia di Andrea Bocelli pubblicata nel 1999. Raccontato in prima persona dal punto di vista di Bocelli attraverso l'alter ego Amos Bardi il film ripercorre la vita del tenore: l'attenzione della famiglia per la sua formazione musicale, l'incidente sportivo che lo porta alla cecità permanente e l'ascesa al successo.

 

”Il manoscritto” di Alberto Rondalli. Con Alessio Boni, Caterina Murino, Alessandro Haber, Valentina Cervi, Ivan Franek, Jordi Mollà, Flavio Bucci.

Maggio 1734. All’indomani della Battaglia di Bitonto, che portò definitivamente il Regno di Napoli sotto il dominio di Carlo di Borbone, Alfonso di Van Worden, guardia Vallone al servizio di Re Carlo, riceve da lui l’ordine di andare a Napoli nel più breve tempo possibile. Nonostante Lopez, suo fido servitore, cerchi di dissuaderlo dall’attraversare l’altopiano murgese, perché infestato da spettri e demoni inquietanti, Alfonso si mette ugualmente in cammino. In un intreccio fantastico, tra sogno e realtà, raccontato attraverso storie tra loro concatenate in un mondo popolato da briganti, zingari, forche, cabalisti e fantasmi, Alfonso farà il suo lungo percorso iniziatico che lo porterà tra allucinazioni, e magia in caverne misteriose, locande malfamate, amori scabrosi e apparizioni diaboliche.

 

“La mia famiglia a soqquadro” di Max Nardari. Con Gabriele Caprio, Bianca Nappi, Marco Cocci, Elisabetta Pellini, Eleonora Giorgi, Ninni Bruschetta, Luis Molteni.

Martino è un bambino di 11 anni che entrando nel nuovo mondo delle scuole medie si trova di fronte ad una realtà inaspettata: è l’unico della classe ad avere ancora i genitori insieme! Invidierà ai compagni i sontuosi viaggi e regali avuti dai genitori e dai loro rispettivi nuovi partner che fanno a gara per accaparrarsi l’affetto dei figli. Da qui scatterà in lui l’idea diabolica di far separare i suoi genitori per poter godere anche lui degli stessi benefici dei compagni. La situazione gli sfuggirà di mano e le vite di tutti i componenti della famiglia cambieranno fino alla risoluzione finale.

 

“Monitor” di Alessio Lauria. Con Michele Alhaique, Valeria Bilello, Riccardo De Filippis, Claudio Gioè, Stefano Sardo, Ettore Nicoletti, Caterina E. Capodilista.

Un presente parallelo al nostro. L’ambizione? Lavorare nelle grandi aziende fuori dalla metropoli. Nessuna videosorveglianza, tanta umanità. Qui è nata una nuova figura professionale, il Monitor. Nell’anonimato della sua postazione, ha il compito di ascoltare sfoghi, dubbi e paure degli altri lavoratori, che ogni giorno fanno la fila fuori dalle Sale di Ascolto. Il protagonista è proprio un Monitor, uno dei migliori dell’Azienda, scelto anche per il forte individualismo, la scarsa propensione all’empatia, il rifiuto di credere in un destino superiore. Il caso gli regala un incontro con una dipendente in crisi. Riconoscerla, in un secondo momento, dalle confidenze in Sala, farà crollare le sue certezze.

 

“Moda mia” di Marco Pollini (Le Badanti). Con Pino Ammendola, Francesco Desogus, Davide Garau, Gianpaolo Loddo, Valentina Sulas, Margherita Margarita, Cesare Corda, Melissa Satta.

Un ragazzino di 16 anni, Giovannino, ha un sogno, lavorare nel mondo della moda. Frequenta un istituto tecnico artistico in Sardegna. Giovannino è figlio di un pastore, Antonio e di una madre depressa , Alice che decide di lasciare la casa dopo i continui tradimenti del marito. E’ Giugno e la scuola sta finendo. Giovannino deve occuparsi della casa e della sorellina di 8 anni Stella. Suo padre lo costringe a seguire le pecore e il terreno, trattandolo con disprezzo. Quando Giovannino, durante una sfilata amatoriale vince un premio con vestiti realizzati con materiale riciclato, capisce che ha l’abilità per continuare quella strada. Il ragazzino fa di tutto per lasciare il padre ed aiutare la sorella e la madre cercando di trovare il modo di arrivare a Milano.

 

"Moglie e marito" di Simone Godano. Con Kasia Smutniak, Pierfrancesco Favino. Uscita giovedì 13 aprile 2017 - Warner Bros Italia.

Sofia e Andrea sono una bella coppia, anzi lo erano. Sposati da dieci anni, in piena crisi, pensano al divorzio. Ma a seguito di un esperimento scientifico di Andrea si ritrovano improvvisamente uno dentro il corpo dell'altra. Letteralmente. Andrea è Sofia e Sofia è Andrea. Senza alcuna scelta se non quella di vivere ognuno l'esistenza e la quotidianità dell'altro. Lei nei panni di lui, geniale neurochirurgo che porta avanti una sperimentazione sul cervello umano, lui nei panni di lei, ambiziosa conduttrice televisiva in ascesa.

 

N


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-11.jpg

 

“Non è un paese per giovani” di Giovanni Veronesi. Con Filippo Scicchitano, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco, Sergio Rubini, Nino Frassica – Uscita 2 marzo 2017 - 01 Distribution

Se ne stanno andando. Tutti. E insieme a loro se ne va la bellezza, l’avventura, l’entusiasmo, l’amore e il futuro del nostro paese. Sono i ragazzi italiani, tecnologicamente connessi tra di loro come mai prima ma sparpagliati nel mondo alla ricerca di un luogo dove diventare grandi. Due di loro, Sandro e Luciano, ruzzolano fuori dalle rotte battute dai loro coetanei e approdano in una terra di frontiera, Cuba, all’inseguimento di un’attesa svolta economica. Ma il loro destino è segnato e s’imbattono immediatamente in Nora, una ragazza “interrotta”, bella e irriducibile, sentimentale, estrema e italiana pure lei, che cambierà le loro vite. La bellezza e la violenza dell'isola, porteranno Luciano a perdere ogni punto di riferimento, proprio quando Sandro invece scoprirà il motivo per cui ha deciso di seguirlo fino a lì.

 

"Ammore Vero" dei Manetti Bros. Con Giampaolo Morelli, Carlo Buccirosso, Serena Rossi, Claudia Gerini, Rosalia Porcaro, Antonio Fiorillo, Lucianna De Falco, Graziella Marina e Raiz degli Almamegretta.

A fare da teatro alle vicende di Ciro (Giampaolo Morelli) e Fatima (Serena Rossi), Donna Maria (Claudia Gerini) e Don Vincenzo (Carlo Buccirosso), la città di Napoli con le sue contraddizioni e la sua ironia. Un boss della camorra decide di cambiare vita e tenta in tutti i modi di sparire dalla circolazione con l’aiuto dell’astuta moglie. Un’infermiera sognatrice e un temuto sicario sono sospesi tra il loro passato e un incerto futuro. Le loro storie si intrecceranno tra musica e azione, amore e pallottole.

 

“Niente di serio” di Laszlo Barbo. Con Claudia Cardinale, Nunzia Schiano, Daphne Scoccia, Jordi Mollà, Edoardo Pesce, Ilenia Pastorelli, Gianmarco Tognazzi, Lidia Vitale.

Due arzille Thelma e Louise di ottant'anni decidono di vivere il viaggio della loro vita. Scappano dal noioso ospizio di Roma verso la meravigliosa Venezia in cerca di libertà e per realizzare un sogno. Due outsider che raccontano con occhi freschi le folli manie della vita di oggi. Questa fuga attirerà su di loro le attenzioni di chi le aveva dimenticate. E il viaggio comincia...

 

“Noi eravamo” di Leonardo Tiberi. Con Yari Gugliucci, Alessandro Tersigni, Davide Giordano, Beatrice Arnera, Emanuela Grimalda, Roberto Citran, Eliana Miglio - Uscita 5 giugno 2017

Tra l’agosto del 1914 e il maggio del 1915 arrivarono dall’Argentina quasi 25.000 ex emigrati o figli di emigrati, così come molti altri dagli stati del Sud e del Nord America, e quasi più di un migliaio persero la vita. Era per lo più gente umile e generosa. Moltissimi i veneti, ancora intensamente legati alla terra d’origine. Ma vennero ad aiutare l’Italia anche persone di cultura, appartenenti al ceto medio, come Fiorello La Guardia, futuro sindaco di New York e poi governatore dello stesso Stato. Suo padre è pugliese, di Cerignola, e la madre ebrea triestina. Giunti in America trent’anni prima, avevano trovato una collocazione di rilievo nella società newyorkese. Infatti Fiorello studia, diventa avvocato, fa esperienze all’estero, e nel 1910 è funzionario interprete a Ellis Island nella baia di New York: aiuta i nuovi immigrati là dove era passata anche la sua famiglia tanti anni prima. Nel 1917, quando gli Stati Uniti entrano in guerra, si arruola nell’American Expeditionary Force. Diventa il comandante dei piloti statunitensi che saranno addestrati dagli italiani a Foggia, a due passi dai luoghi paterni, per poi operare con i bombardieri Caproni dalle basi in Veneto contro gli austriaci. Finite le ostilità, nel novembre del ’18, alcuni di questi ex emigrati decidono di non rientrare nelle Americhe e di continuare a vivere, con diversi destini, la storia tumultuosa del Paese.

 

O


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-12.jpg

 

"Omicidio all'italiana" di Marcello Macchia. Con Marcello Macchia, Luigi Luciano, Enrico Venti, Gigio Morra, Sabrina Ferilli, Antonia Truppo, Roberta Mattei, Fabrizio Biggio. Uscita giovedì 2 marzo 2017. Distribuzione Medusa.

Uno strano omicidio sconvolge la vita sempre uguale di Acitrullo, sperduta località dell'entroterra abruzzese. Quale occasione migliore per il sindaco (Maccio Capatonda) e il suo vice (Herbert Ballerina) per far uscire dall'anonimato il paesino? Oltre alle forze dell'ordine infatti, accorrerà sul posto una troupe del famigerato programma televisivo "Chi l'acciso?", condotto da Donatella Spruzzone (Sabrina Ferilli). Grazie alla trasmissione e all'astuzia del sindaco, Acitrullo diventerà in men che non si dica famosa come e ancor più di Cogne! Ma sarà un efferato crimine o un...omicidio a luci grosse?

 

 

“Orecchie” di Alessandro Aronadio. Con Daniele Parisi, Francesca Antonelli, Silvana Bosi, Silvia D'Amico, Piera Degli Esposti, Rocco Papaleo, Andrea Purgatori, Pamela Villoresi, Milena Vukotic, Massimo Wertmüller, Re Salvador.

Un uomo si sveglia una mattina con un fastidioso fischio alle orecchie.
Un biglietto sul frigo recita: “È morto il tuo amico Luigi. P.S. Mi sono presa la macchina”. Il vero problema è che non si ricorda proprio chi sia, questo Luigi. Inizia così una tragicomica giornata alla scoperta della follia del mondo, una di quelle giornate che ti cambiano per sempre.

 

 

 

“Odissea nell’ospizio” di Jerry Calà. Con Jerry Calà, Nini Salerno, Franco Oppini, Umberto Smaila, Sofia Milos, Mauro Di Francesco, Esmeralda Spadea, Antonio Catania.

La storia autobiografica di quattro vecchi attori che facevano parte di un gruppo simile a "I ragazzi irresistibili" e che, nonostante non abbiano ancora l'età adatta per stare in un ospizio, ci si infilano comunque innescando effetti comici.

 

“Ovunque tu sarai” di Roberto Capucci. Con Ricky Memphis, Francesco Apolloni, Francesco Montanari, Primo Reggiani, Ariadna Romero, Gian Marco Tavani. Uscita 27 febbraio 2017

Marzo 2008. Quattro amici. Francesco, Carlo, Loco e Giordano, appassionati e tifosi di calcio decidono di andare a vedere la propria squadra del cuore in trasferta a Madrid. Partono da Roma, prendendo la trasferta come pretesto per vivere l’addio al celibato di Francesco ma soprattutto per fare, come successo già altre volte, un viaggio insieme. Nel loro percorso incrociano quello di Pilar, una splendida cantante spagnola che, inconsapevolmente, porta scompiglio all’interno di un gruppo affiatato, favorendo il venire a galla di dubbi e diversità.

 

P


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-4.jpg

 

"Piccoli crimini coniugali" di Alex Infascelli. Con Sergio Castellitto e Margherita Buy - Uscita 26 gennaio 2017

Dopo aver subito un brutto incidente domestico lui torna a casa dall’ospedale completamente privo di memoria, ragiona ma non ricorda, non riconosce più neppure la moglie, che tenta di ricostruire la loro vita di coppia tassello dopo tassello cercando di oscurarne le ombre. Via via che si riportano alla luce informazioni dimenticate si manifestano delle crepe: sono molte le cose che cominciano a non tornare. Come mai lei mente? e perché non vuole darsi fisicamente a lui, che pure è fortemente attratto da lei? per quale motivo lui, che afferma di essere completamente privo di memoria – si ricorda di certi particolari del viaggio di nozze? sono alcuni dei misteri di questo giallo coniugale in cui la verità non è mai ciò che sembra, dove la memoria (e la sua supposta mancanza), la menzogna e la violenza vengono completamente riviste per assumere dei significati nuovi, inaspettatamente vivificanti.

 

 

"La parruchiera" di Stefano Incerti. Con Pina Turco, Cristina Donadio, Massimiliano Gallo, Tony Tammaro. Uscita giovedì 16 marzo 2017 - Good Films

Una parrucchiera e ragazza madre, dopo aver lavorato in un salone del Vomero, perde il lavoro e cerca di mettersi in proprio ai Quartieri spagnoli. Comincia così il confronto-scontro tra la ex titolare e la bella parrucchiera aiutata dal suo ex compagno e da un gruppo di giovanissime amiche.

 

“L'intrusa” di Leonardo Di Costanzo. Con Raffaella Giordano e Valentina Vannino.

Un racconto ambientato nel mondo del volontariato, tra coloro che quotidianamente si trovano a contatto diretto col disagio e con quelle fasce della società troppo frettolosamente e spesso ingenerosamente etichettate come "cative". La storia è ambientata nella periferia napoletana all'interno di un centro di accoglienza. Il centro è stato aperto anni prima da una donna del Nord Italia assieme al marito poi morto. La donna continua a gestirlo con passione, negli anni, ha creato intorno a sé una comunità solidale con proprie regole e una forte identità. Un giorno, però, in quel luogo arriva l'intrusa del titolo, cioé la moglie di un camorrista, che per motivi misteriosi decide di andare a nascondersi proprio all'interno del centro, ma che, con la sua sola presenza, è destinata a scompaginare la già difficile quotidianità.

 

“Pandemia” di Lucio Fiorentino. Con Adamo Naimoli, Alice Palazzi, Barbara Valmorin, Hanna Schygulla, Massimo Foschi, Marco Foschi, Tommaso Ragno, Salvatore Caruso, Michelangelo Dalisi, Veronica De Laurentis.

È passato poco meno di un anno dalla terribile epidemia che ha decimato l’umanità. Tutt’ora non se ne conoscono le cause. Si ricorda solo che arrivò con la pioggia, contaminò l’acqua e attraverso l’acqua si propagò ovunque. Alcuni, tra i pochi sopravvissuti fuggiti dalle città, si rifugiarono nelle campagne, riunendosi in piccole comunità per far fronte all’emergenza. In una di queste vivono due famiglie ed in queste due ragazzi: Arno e Lidia. È estate e la terra bruciata dal sole attende l’arrivo delle prime piogge, piogge che invece agli uomini porteranno la seconda ondata di contagio causando così la loro definitiva scomparsa. Arriva voce che alcune comunità si sono riunite in un villaggio abbandonato per organizzare le difese dalle piogge imminenti e dalle scorribande delle milizie armate che imperversano sul territorio rapinando ed uccidendo. Arno decide di partire, di trovare quel villaggio, e Lidia decide di andare con lui. Lungo il tragitto incontreranno un mondo da fine dei tempi: desolazione e violenza, cinismo e morte ma anche speranza e dolcezza. Sullo sfondo di una natura selvaggia che lentamente abbraccia e cancella ogni traccia umana, Arno e Lidia porteranno con loro un insensato desiderio di vita e di futuro fino al termine del loro viaggio e, ancora oltre, verso le prime piogge.

 

Q


 

“Questione di Karma” di Edoardo Falcone. Con Fabio De Luigi, Elio Germano, Stefania Sandrelli, Daniela Virgilio - Uscita 9 marzo 2017 - 01 Distribution

Giacomo è l'ultimo erede di una dinastia di industriali ma, più che interessarsi all'azienda, preferisce occuparsi delle sue mille passioni. La sua vita è stata segnata dalla scomparsa del padre quando era molto piccolo, e questo l'ha portato a non crescere né a responsabilizzarsi. L'incontro con Ludovic Stern, un eccentrico esoterista francese, gli cambia la vita; lo studioso infatti afferma di aver individuato l'attuale reincarnazione del padre di Giacomo. Trattasi di tal Mario Fibonacci, un uomo tutt'altro che spirituale, interessato solo ai soldi e indebitato con mezza città. Questo incontro apparentemente assurdo cambierà la vita di entrambi.

 

“Quando sarò bambino” di Edoardo Palma. Con Valerio Di Benedetto, Viviana Colais, Sergio Rubini, Gisella Burinato, Emanuele Propizio, Antonio Pisu, Antonio Petrocelli.

Sei storie per raccontare un tema fondamentale: l’infanzia. Sei storie, ambientate in sei decenni diversi dagli anni ’50 ad oggi, che si legano l’un l’altra attraverso un filo rosso che verrà svelato solo nell’ultimo episodio.
Queste sono le nostre storie: una finale di campionato da vincere, una piccolo mistero familiare da risolvere, una missione speciale da compiere, un consiglio da seguire, un segreto da confessare.

 

“Quando corre Nuvolari” di Tonino Zangardi. Con Brutius Selby, Linda Messerklinger, Alessandro Haber, Christian Marazziti, Edoardo Purgatori, Francesca Della Ragione.

La storia di Tazio Giorgio Nuvolari (Castel d'Ario, 16 novembre 1892 – Mantova, 11 agosto 1953), pilota motociclistico e automobilistico italiano.

 

R


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-13.jpg

 

“Rosso Istanbul” di Ferzan Ozpetek. Con Halit Ergenç, Tuba Büyüküstün, Nejat Isler, Mehmet Gunsur, Cigdem Onat, Serra Yilmaz, Zerrin Tekindor, Serif Sezer. Uscita giovedì 2 marzo 2017 - 01 Distribution.

Lo scrittore-editore Orhan Sahin, che vive all'estero da anni, viene a Istanbul su invito del famoso regista Deniz Soysal per lavorare al suo libro. Deniz vive con la sua famiglia, ormai al crepuscolo della ricchezza, in uno Yali sul Bosforo. Fin dal primo giorno, Orhan si trova avvolto in una fitta tela di relazioni complicate, amici misteriosi e familiari di Deniz. Mentre riscopre Istanbul con occhi nuovi, cominceranno anche a riaccendersi i sentimenti da tempo dimenticati.

 

 

 

“Rudy Valentino – Divo dei divi” di Nico Cirasola. Con Pietro Masotti, Tatiana Luter, Claudia Cardinale, Nicola Nocella, Luca Cirasola, Rosaria Russo, Alessandro Haber, Celeste Casciaro.

Il film racconta il ritorno di Rodolfo Valentino, nel suo amato paese d’origine, Castellaneta, con sua moglie Natascia Rambova, per ritrovare i luoghi e le persone a lui cari, in un viaggio alla ricerca della sua identità.

 

“Il ragazzo invisibile 2″ di Gabriele Salvatores. Con Ludovico Girardello, Ksenia Rappoport, Galatea Bellugi, Noa Zatta, Ivan Franek, Valeria Golino, Daniel Vivian, Enea Barozzi.

Difficile tornare alla vita normale dopo aver scoperto di essere "speciali". Michele Silenzi ha sedici anni e come molti ragazzi della sua età vive un'adolescenza tutt'altro che serena: la ragazza dei suoi sogni ama un altro e il rapporto con gli adulti è sempre più difficile. Michele si ritrova sempre più solo, infelice e anche un po' arrabbiato col mondo. Tutto questo finché nella sua vita non fanno irruzione la sua misteriosa gemella Natasha e la madre naturale, Yelena, due donne che stravolgeranno completamente la sua esistenza, chiamandolo a una nuova avventura alla quale non potrà sottrarsi.

 

 

“La ragazza dei miei sogni” di Saverio di Biagio. Con Primo Reggiani, Miriam Giovannelli, Nicolas Vaporidis, Chiara Gensini, Jessica Paglialunga, Remo Girone, Nicola Nocella.

P. (Primo Reggiani) è un giovane trentenne insoddisfatto. Molte le situazioni che hanno condizionato pesantemente la sua vita e che gli impediscono di vivere come vorrebbe: la morte dei genitori, l’asettica redazione giornalistica in cui lavora; Mario (Marco Rossetti), il suo coinquilino, tanto spigliato quanto superficiale; Margherita (Chiara Gensini), la ragazza di cui è innamorato e alla quale non riesce a dichiararsi. Un giorno P. incontra in ufficio un suo vecchio amico del liceo, Alessandro (Nicolas Vaporidis), brillante consulente informatico di giorno e scatenato musicista elettronico di notte, che gli apre le porte di un mondo fantastico e segreto, nascosto dietro la realtà che siamo abituati a conoscere. Quando P. conosce Sofia (Miriam Giovanelli), dolce e intrigante, somigliante alla ragazza che sognava tutte le notti, tra i due esplode un sentimento incontenibile ed egli sembra finalmente aver trovato la ragazza dei suoi sogni. A P. si rivelerà a poco a poco un mondo di cui ignorava l’esistenza, che lo costringerà a grandi sacrifici per sopravvivere e a cambiare completamente la sua visione della vita e dell’amore.

 

“Riccardo va all’inferno” di Roberta Torre.

Il film è un n musical ambientato nella periferia romana ispirato al "Riccardo III" di Shakespeare.

 

“Respiri” di Alfredo Fiorillo. Con Alessio Boni, Eva Grimaldi, Milena Vukotic, Nino Frassica, Pino Calabrese, Eleonora Trevisani, Lidiya Liberman.

Francesco, un ingegnere quarantenne, dopo una misteriosa disgrazia si ritira a vivere in un paese sul lago d’Iseo. Con la figlia ancora piccola occupa l'antica villa di famiglia, una magnifica costruzione liberty in riva al lago. Nella grande casa vi è però un'altra misteriosa persona, di cui si percepisce soltanto l'eco del respiratore che la tiene in vita. Ma altre presenze non meno inquietanti, e certamente più pericolose, si muovono intorno alla villa. Cos'è accaduto all'uomo e alla sua famiglia? Quali segreti nasconde? Saprà Marta, amica d’infanzia da sempre innamorata di lui, risvegliare Francesco dal torpore in cui è caduto e liberarlo dal dolore? E, soprattutto, riusciranno quanti gravitano intorno alla casa a sfuggire al pericolo che incombe sulle loro vite? Respiri racconta come il dolore possa trasformare profondamente un uomo schiacciato dai ricordi, dal senso di colpa, dalle paure. Vuole inoltre mostrare fino a che punto un individuo sia in grado di accettare i percorsi dell'esistenza senza esserne vittima.

 

S


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017.jpg

 

“Sole, cuore, amore” di Daniele Vicari. Con Isabella Ragonese, Francesco Montanari, Eva Grieco, Francesco Acquaroli, Giulia Anchisi, Paola Tiziana Cruciani, Laura Riccioli, Mario Romano Falcione, Alessandra Vanzi.

Sole Cuore Amore è una storia di amicizia e solidarietà tra due donne ancora molto giovani che hanno fatto scelte opposte nella vita, Eli e Vale. Eli ha poco più di trent’anni, un marito e quattro figli. Vive in una cittadina della provincia di Roma e ogni giorno fa molte ore di viaggio per andare a lavorare in una zona di Roma molto lontana. Non ha scelta, deve fare questa vita anche perché suo marito Mario ha perso il lavoro e il piccolo stipendio di lei è irrinunciabile per mandare avanti la famiglia. Nonostante la vita dura, Eli non perde mai la gioia di vivere e per questo è molto amata da tutti. Tra lei e Mario c’è un amore profondo, un rispetto totale e un desiderio che non viene mai meno. Vale, stessa età, è una danzatrice e dedica la sua vita all’espressione artistica, è sola e non deve rendere conto a nessuno delle sue scelte. Le due donne sono amiche da sempre, praticamente sorelle. Vale al contrario di Eli fa una vita totalmente libera da impegni familiari, soprattutto vive la notte, lavora nelle discoteche, in teatro e per i figli di Eli è come una zia. A volte, durante il giorno, prende con sé i bimbi li porta a zonzo, oppure li aiuta a fare i compiti. Ma la solidarietà umana, l’amore e il desiderio di vivere non possono bastare a lenire l’immensa fatica di cui si carica Eli.

 

 

“Smetto quando voglio: Masterclass” di Sydney Sibilia. Con Edoardo Leo, Valerio Aprea, Valeria Solarino, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Lorenzo Lavia, Pietro Sermonti, Stefano Fresi. Uscita giovedì 2 febbraio 2017 - 01 Distribution.

La banda dei ricercatori è tornata. Anzi, non è mai andata via. Se per sopravvivere Pietro Zinni e i suoi colleghi avevano lavorato alla creazione di una straordinaria droga legale diventando poi dei criminali, adesso è proprio la legge ad aver bisogno di loro. Sarà infatti l'ispettore Paola Coletti a chiedere al detenuto Zinni di rimettere su la banda, creando una task force al suo servizio che entri in azione e fermi il dilagare delle smart drugs. Agire nell'ombra per ottenere la fedina penale pulita: questo è il patto. Il neurobiologo, il chimico, l'economista, l'archeologo, l'antropologo e i latinisti si ritroveranno loro malgrado dall'altra parte della barricata.

 

 

”Sembra mio figlio” di Costanza Quatriglio con Basir Ahnang, Tihana Lazovic, Dawood Yousefi.

Sembra mio figlio è la storia di un viaggio tra oriente e occidente nel perdersi e ritrovarsi di una madre e dei suoi figli.

 

“Seguimi” di Claudio Sestrieri. Con Angélique Cavallari, Antonia Liskova, Pier Giorgio Bellocchio, Josè Maria Blanco, Maya Murofushi, Nando Irene.

Marta è un'ex tuffatrice olimpionica che, in seguito ad un susseguirsi di eventi traumatici, tra cui un grave incidente in piscina, lascia la grande città e si trasferisce in un piccolo borgo, per mettere in vendita lo studio d'arte del padre morto da poco. La giovane donna si troverà a vivere da sola con il proprio dolore, una condizione che la porterà a ritrovarsi in una dimensione emotiva e psicologica in equilibrio precario, anche per via di un mistero che verrà rivelato nel corso della storia.

 

T


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-2.jpg

 

“The Jackal – Addio fottuti musi verdi” di Francesco Capalbo aka Francesco Ebbasta. Con Francesco Capalbo aka Francesco Ebbasta, Simone Russo ak Ruzzo Simone, Alfredo Felaco, Beatrice Arnera, Roberto Zibetti, Fortunato Cerlino, Salvatore Esposito.

ll gruppo di comici partenopei noti sul web per "Lost in Google" e "Gli effetti di Gomorra sulla gente" approda sul grande schermo.

 

“Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruni. Con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano, Arturo Bruni, Emanuele Propizio, Antonio Gerardi, Donatella Finocchiaro, Riccardo Vitiello, Raffaella Lebboroni.

Alessandro, ventidue anni, è trasteverino ignorante e turbolento; Giorgio, ottantacinque, è un poeta dimenticato. I due vivono a pochi passi l’uno dall’altro, ma non si sono mai incontrati, finché Alessandro accetta suo malgrado un lavoro come accompagnatore di quell’elegante signore in passeggiate pomeridiane. Col passare dei giorni dalla mente un po' smarrita dell’anziano poeta e dai suoi versi, affiora progressivamente un ricordo del suo passato più lontano: tracce per una vera e propria caccia al tesoro. Seguendole, Alessandro si avventurerà insieme a Giorgio in un viaggio alla scoperta di quella ricchezza nascosta e di quella celata nel suo stesso cuore.

 

“The Habit of Beauty - I nostri primi passi” di Mirko Pincelli. Con Francesca Neri, Vincenzo Amato, Nico Mirallegro, Nico Mirallegro, Elena Cotta, Noel Clarke, Nick Moran, Kierston Wareing, Luca Lionello, Mia Benedetta, Tommaso Neri.

“I nostri primi passi” è un dramma che si evolve fra i temi del sogno, dell’amore e della perdita. Racconta la storia di Elena (Francesca Neri) ed Ernesto (Vincenzo Amato), una coppia lacerata dalla tragica morte per incidente del figlio Carlo, che ritrova la voglia di vivere quando incontra Ian, un problematico ragazzo inglese che diventa per loro come un figlio adottivo.

 

”Tutto per una ragazza” di Andrea Molaioli. Con Ludovico Tersigni, Barbara Ramella, Jasmine Trinca, Luca Marinelli, Pietro Ragusa, Fiorenza Tessari, Lidia Vitale, Fausto Sciarappa, Gianluca Broccatelli, Tony Hawk.

Samuele ha sedici anni e una grande passione per lo skateboard. Passa le sue giornate con gli amici tra salti, evoluzioni e cadute, e coltiva un'amicizia tutta immaginaria con il suo eroe, Tony Hawk, il più grande skater di tutti i tempi. Sam vorrebbe andare all'università, viaggiare, magari vivere in California. Vorrebbe soprattutto essere il primo della sua famiglia a non inciampare nell'errore di diventare genitore a sedici anni, come è capitato a sua mamma e a sua nonna. È però difficile sfuggire al singolare destino della sua famiglia specie quando incontra Alice, lei è meravigliosa e sembra rappresentare tutto ciò che desidera...

 

”The Start Up” di Alessandro D’Alatri. Con Andrea Arcangeli, Matilde Gioli, Lidia Vitale, Federigo Ceci, Paola Calliari, Stefano Usberghi, Matteo Vignati, Luca Di Giovanni.

La storia di "Egomnia", il social network che mette in contatto giovani in cerca di lavoro e aziende, fondato dal ventenne romano Matteo Achilli.

 

The Space Between” di Ruth Borgobello. Con Flavio Parenti, Lino Guanciale, Maeve Dermody, Fulvio Falzarano, Marco Leonardi, Giancarlo Previati, Ariella Reggio.

Marco è un ex chef talentuoso. Una sera, durante una cena, conosce Audrey, una ristoratrice australiana. Innamoratasi della cucina di Marco, Audrey gli offre un lavoro in Australia. Marco non ha lo spirito per accettare. Ma un tragico evento e l'incontro con Olivia, una ragazza australiana affascinante e piena di vita, gli aprono gli occhi sul futuro.

 

"The Elevator” di Massimo Coglitore. Con Burt Young, James Parks, Caroline Goodall, Katia Greco, Sara Lazzaro, Niccolò Senni, Gianfranco Terrin, Daniel Mba, Katie McGovern.

New York. Un ascensore diventa il luogo per espiare i peccati. Jack, un famoso uomo di spettacolo americano, è bloccato da una donna sconosciuta che lo ritiene responsabile di un crimine. The Elevator è un inquietante thriller psicologico con due storie, due segreti, un colpevole, una vittima e nessun vincitore. Jack è veramente responsabili di tutto quello che è successo o la donna è solo una pazza?

 

“White Flowers” di Marco De Angelis e Antonio Di Trapani. Con Andrea Renzi, Yuki Iwasaki, Chiaki Oshima, Hal Yamanouchi.

A Roma un uomo si sveglia in una stanza d’albergo: ha una ferita alla testa e una pistola, ma non ricorda nulla della sua identità né del suo passato. Presto si accorge di essere in pericolo, inseguito da qualcuno che vuole ucciderlo. Yuki è una giovane illustratrice di fiabe che vive a Kyoto: in seguito alla morte del suo fidanzato, un ragazzo italiano, ha perso l’uso della parola ma ha sviluppato delle capacità extrasensoriali che le permettono di vedere i morti e comunicare con loro. Dopo l’apparizione del suo ragazzo in sogno, decide di partire per l’Italia, in cerca di un’isola leggendaria dove si ritrovano le cose perdute.

 

“Tre giorni dopo” di Daniele Grassetti. Con Francesco Turbanti, Emanuele Propizio, Davide Gagliardini, Valentino Campitelli, Aylin Prandi, Giorgio Colangeli, Sergio Albelli, Raffaele Vannoli, Marco Conidi, Romano Talevi, Tatiana Farnese.

Dopo aver perso una scommessa con un criminale locale della capitale, tre giovani amici si trovano involontariamente coinvolti in un omicidio. Hanno solo tre giorni per risolvere il problema e salvare la pelle. A volte bisogna arrivare al limite per e dare il meglio di sé.

 

”Tulips” di Mike van Diem. Con Gijs Naber, Lidia Vitale, Ksenia Solo, Anneke Sluiters, Michele Venitucci, Giorgio Pasotti, Donatella Finocchiaro, Giancarlo Giannini, Totò Onnis, Mingo De Pasquale.

Tulips è una storia di passioni, dove il dolore incrocia l’ironia; un viaggio nell’Italia del Sud degli anni ’50 e '80 dove il ritrovare le proprie origini e riconciliarsi col passato incontra il potere liberatorio della vendetta. Anna arriva dal Canada nel tacco d’Italia, con lo scopo di riportare a casa le ceneri della madre, originaria di quelle terre. Scoprirà delle verità sconvolgenti riguardanti la sua famiglia, l'identità dei suoi veri genitori e come, venticinque anni prima, abbiano combattuto la mafia locale... su un campo di tulipani.

 

U


 

“Una gita a Roma” di Karin Proia. Con Claudia Cardinale, Philippe Leroy, Karin Proia, Chiara Conti, Raffaele Buranelli, Silvana Bosi, Giovanni Lombardo Radice, Pietro De Silva, Davide Merlini, Phil Palmer, Libero Natoli, Tea Buranelli.

Due bambini, Francesco, 9 anni, con una grande passione per l’arte piuttosto insolita per la sua età, e la sua sorellina Maria, di 5 anni, da una cittadina di provincia arrivano a Roma in gita con la mamma e si trovano coinvolti in una serie di avventure, a volte piacevoli e a volte meno, lungo un tragitto che fa loro scoprire una grande metropoli e un incredibile universo di personaggi, luoghi sconosciuti e situazioni inattese. La loro meta, a lungo sognata, è uno dei luoghi artistici più stupefacenti del mondo, la Cappella Sistina, ma sul loro percorso troveranno un bel po’ di imprevisti.

 

V


i-film-italiani-piu-attesi-del-2017-3.jpg

 

“La vita in comune” di Edoardo Winspeare. Con Gustavo Caputo, Celeste Casciaro, Antonio Carluccio, Claudio Giangreco, Davide Riso, Lamberto Probo, Anna Boccadamo, Giorgio Casciaro, Alessandra De Luca.

La storia si svolge nel Comune immaginario di Disperata, dove un sindaco malinconico e poeta (Gustavo Caputo) trova consolazione agli attacchi di tutti i consiglieri, compresa Eufemia (Celeste Casciaro), di cui è segretamente innamorato, facendo volontariato in carcere. Lì il suo più attento ‘allievo’ è Pati Rrunza, pregiudicato, temuto e rispettato nel paese, ex marito di Eufemia e padre di Biagetto. Biagetto e lo zio Angiolino, delinquente di piccolo cabotaggio, guardano a Pati come a un eroe. Ma che succede se Pati si converte alla poesia? E che c’entra papa Francesco con il progetto di uno zoo?

 

“La vera storia di Luisa Bonfanti” di Franco Angeli. Con Livia Bonifazi, Stefano Pesce, Francesco (Citto) Maselli, Ettore Scola, Marco Turco, Giuliano Montaldo, Bernardo Casertano.

La vita di Luisa Bonfanti, personaggio inventato ma assolutamente verosimile, così legato ai fatti della nostra storia da apparire reale, raccontata attraverso i filmati, gli articoli e i ricordi di quanti l’hanno conosciuta: Maselli, Scola…E' la ricostruzione della sua ultima notte. La notte in cui l'attrice, nell'istante del suicidio, viene colta a guardarsi indietro, alla sua vita bruciata velocemente e ormai quasi interamente consumata: dall'infanzia, trascorsa nelle strade polverose nel Mandrione del dopoguerra fino a quella notte, passando attraverso gli anni della sua,ma anche della nostra, Storia. Dalla povertà delle baracche, all'incontro con Pasolini; dalla contestazione al cinema di impegno civile di Petri, Maselli, Lizzani, Ferrara, Montaldo; dalle lotte operaie all'amore tormentato con uno degli artisti della scuola di Piazza del Popolo; fino alla scelta estrema di passare al cinema porno. Il 10 giugno del 1984 Luisa Bonfanti si toglie la vita in una camera della pensione Oriente, nei pressi della stazione Termini. Nata nel 1948, è morta giovanissima, a poche ore dalla morte di Enrico Berlinguer.

 

“La verità vi spiego sull’amore” Un film di Max Croci. Con Ambra Angiolini, Massimo Poggio, Carolina Crescentini, Giuliana De Sio, Edoardo Leo. Uscita mercoledì 8 marzo 2017 - Notorious Pictures.

La vita di Dora (Ambra Angiolini) è finita sottosopra quando il compagno Davide (Massimo Poggio) l'ha lasciata dopo sette anni di relazione e due figli: Pietro, di cinque anni, e Anna, di uno. Sballottata tra i bambini e il lavoro, Dora si rifiuta di elaborare il lutto sentimentale, finché non arriva il momento di raccontare la verità a Pietro, il quale crede ancora che il papà sia via solo per lavoro. Dora spronata dall'amica Sara (Carolina Crescentini), trova finalmente la forza di reagire. Il primo passo è riappropriarsi del proprio tempo assumendo l'insolito babysitter Simone (Edoardo Pesce), poeta-bidello e nuovo fidanzato di Sara.

 

“Veritatis Splendor” di Nino Cramarossa. Con Diego Bottiglieri, Giulia Morgani, Carmela Ricci, Alessandro Vantini, Daniel de Rossi, Beatrice Palumbo, Crina Popescu, Antonio Filogamo, Maria Pia Papaleo.

Le vicende di due giornalisti che in una istallazione ipnotica di una mostra, su cui devono scrivere un articolo, ritornano indietro nel tempo ritrovandosi ad indossare i panni di Adamo ed Eva. Dopo un primo approccio spensierato con l’Eden, Adamo ed Eva vengono però sedotti da due demoni i quali cercano in tutti i modi di portarli sulla strada della tentazione e del peccato spingendoli inoltre a mangiare la vietata mela...

 

“Il Velo di Maya” di Elisabetta Rocchetti. Con Elisabetta Rocchetti, Valerio Foglia Manzillo, Margareth Madé, Myriam Catania, Salvio Simeoli, Mattia Sbragia, Enzo Salvi, Sandra Milo.

La vita di Anna è perfetta: ha trent’anni, un lavoro sicuro nello studio legale di famiglia e un invidiabile fidanzato. Mancano gli ultimi preparativi e tutto sarà indimenticabile nel giorno che ogni donna ha sognato almeno una volta nella vita: il matrimonio. Quello che Anna non sa è che la protagonista di quell’evento non sarà lei...

 

Y


 

“Youtopia” di Berardo Carboni (“Shooting Silvio”). Con Donatella Finocchiaro, Alessandro Haber, Matilda De Angelis, Pamela Villoresi, Lina Bernardi, Federico Rosati, Paolo Sassanelli, Claudio Botosso, Luca Lionello.

Il film racconta due mondi: uno reale e uno virtuale; il mondo reale è cinico, annichilito, spietato, senza aneliti e senza smalto, proprio come lo viviamo, ce lo raccontano e ce lo raccontiamo. Nel mondo virtuale invece succedono cose fantastiche e si possono vivere esperienze che restituiscono alla vita la bellezza magica che altrove sembra perduta.

 

 

Foto Mister Felicità di Gianni Fiorito

  • shares
  • Mail