Arrival di Dennis Villeneuve designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani

Il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani incorona Arrival di Dennis Villeneuve.

854full-arrival-screenshot-6.png

Inspiegabilmente tornato a casa a mani vuote dalla 73esima Mostra del Cinema di Venezia, Arrival di Dennis Villeneuve, in odore di pioggia di nomination agli Oscar e campione d'incassi con 160,070,580 dollari incassati in tutto il mondo dopo esserne costati 45, è stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI). Questa la motivazione:

'Villeneuve (ri)elabora la fantascienza hollywoodiana, l'eterno tema dell'incontro tra terrestri e alieni, ponendo al centro della narrazione il linguaggio, la comprensione reciproca, il potere delle parole. La spettacolarità di Arrival si nutre di minimalismo e filosofia, dell'essenzialità estetica del design alieno e di una messa in scena che cerca costantemente un equilibrio tra la smisurata imponenza delle astronavi e le inquietudini della protagonista, una ammirevole Amy Adams'.



Nelle sale italiane dal prossimo 19 gennaio, il film vede Jeremy Renner, Forest Whitaker e Michael Stuhlbarg al fianco di una superba Adams. Quando un misterioso oggetto proveniente dallo spazio atterra sul nostro pianeta, per le susseguenti investigazioni viene formata una squadra di élite, capitanata dall’esperta linguista Louise Banks. Mentre l’umanità vacilla sull’orlo di una Guerra globale, Banks e il suo gruppo affronta una corsa contro il tempo in cerca di risposte – e per trovarle, farà una scelta che metterà a repentaglio la sua vita e, forse, anche quella del resto della razza umana.

Dopo le 2 nomination ai Golden Globe, Arrival ne ha incassate ben 9 ai Bafta 2017, Oscar del cinema inglese.

  • shares
  • Mail