Millennium, caccia alla nuova Lisbeth Salander - uscita in sala: 5 ottobre 2018

Dopo Noomi Rapace e Rooney Mara, chi sarà la nuova Lisbeth?

rooney-noomi-1jpg.jpg

Ora è ufficiale. Sei anni dopo l'uscita al cinema di Millennium - Uomini che odiano le donne di David Fincher, in casa Sony hanno deciso di riavviare l'intera saga editoriale creata dallo scrittore e giornalista svedese Stieg Larsson. A dirigere il primo capitolo Fede Alvarez, regista del remake de La Casa e del sorprendente Man in the Dark.

Il riavvio prenderà vita da Quello che non uccide, quarto capitolo della saga letteraria scritto da David Lagercrantz, con Steven Knight, lo stesso Alvarez & Jay Basu allo script. Cast completamente nuovo, ovviamente, con la caccia alla nuova Lisbeth Salander ufficialmente partita. Da sostituire Noomi Rapace, vista nella trilogia cinematografica svedese, e Rooney Mara, protagonista del titolo di Fincher e all'epoca nominata agli Oscar. Riprese nel mese di settembre del 2017, per poi sbarcare in sala il 5 ottobre del 2018. Scott Rudin, Søren Stærmose, Ole Søndberg, Amy Pascal, Elizabeth Cantillon, Eli Bush e Berna Levin produrranno il tutto, con Anni Faurbye Fernandez, Linea Winther Skyum Funch, Johannes Jensen e David Fincher produttori esecutivi. L'annuncio è stato dato oggi alla Fiera del Libro di Londra.

"Sono estremamente emozionato e grato per questa opportunità. La Sony è diventata una famiglia per il sottoscritto e non riesco a pensare ad un progetto di più emozionante per festeggiare questo nostro rapporto. Lisbeth Salander è il tipo di personaggio che ogni regista sogna di portare in vita. Abbiamo un ottimo copione e ora arriva la parte più divertente - trovare la nostra Lisbeth".

Queste le parole di Alvarez, che dovrà quindi passare la mano per l'annunciato Man in the Dark 2. Il film di Fincher, uscito nel 2011, incassò 232,617,430 dollari in tutto il mondo. La serie editoriale Millennium, invece, ha venduto oltre 86 milioni di copie. Con Quello che Non Uccide David Lagercrantz ha proseguito quanto iniziato da Larsson con Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta. Questa la trama del 4° romanzo, ora pronto a diventare film:

Da qualche tempo "Millennium" non naviga in buone acque e Mikael Blomkvist, il giornalista duro e puro a capo della celebre rivista d'inchiesta, non sembra più godere della popolarità di una volta. Sono in molti a spingere per un cambio di gestione e lo stesso Mikael comincia a chiedersi se la sua visione del giornalismo, per quanto bella e giusta, possa ancora funzionare. Mai come ora, avrebbe bisogno di uno scoop capace di risollevare le sorti del giornale insieme all'immagine - e al morale - del suo direttore responsabile. In una notte di bufera autunnale, una telefonata inattesa sembra finalmente promettere qualche rivelazione succosa. Frans Balder, un'autorità mondiale nel campo dell'intelligenza artificiale, genio dell'informatica capace di far somigliare i computer a degli esseri umani, chiede di vederlo subito. Un invito che Mikael Blomkvist non può ignorare, tanto più che Balder è in contatto con una super hacker che gli sta molto a cuore. Lisbeth Salander, la ragazza col tatuaggio della quale da troppo tempo non ha più notizie, torna così a incrociare la sua strada, guidandolo in una nuova caccia ai cattivi che punta al cuore stesso dell'Nsa, il servizio segreto americano che si occupa della sicurezza nazionale. Ma è un bambino incapace di parlare eppure incredibilmente dotato per i numeri e il disegno a custodire dentro di sé l'elemento decisivo per mettere insieme tutti i pezzi di quella storia esplosiva che Millennium sta aspettando.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail