Gambit, Gore Verbinski alla regia

3° papabile regista per Gambit dopo l'abbandono dei primi due.

MADRID, SPAIN - JANUARY 26:  Director Gore Verbinski attends 'La Cura del Bienestar' (A Cure for Wellness) photocall at the Palace Hotel on January 26, 2017 in Madrid, Spain.  (Photo by Carlos Alvarez/Getty Images)

Dopo Rupert Wyatt, che ha abbandonato la regia nel 2015, e Doug Liman, che ha fatto altrettanto nel 2016, Gambit, spin-off cinematografico degli X-Men, sembrerebbe aver trovato un 3° regista. Stiamo parlando di Gore Verbinski, premio Oscar per Rango nonché padre della prima trilogia de I Pirati dei Caraibi e di The Lone Ranger. Parola di Deadline.

La Fox avrebbe intensificato i contatti con il regista, in modo da poter dar vita ad un progetto che è in lavorazione da anni. Nei mesi scorsi si era parlato di un interessamento nei confronti di Frank Darabont, regista de Le Ali della Libertà. Channing Tatum, protagonista, farà anche da produttore, con Lea Seydoux co-protagonista femminile e Daniel Craig possibile villain negli abiti di Mr. Sinister.

Gambit, il cui vero nome è Remy Etienne LeBeau, è un mutante con l'abilità di caricare il proprio corpo e svariati oggetti, vedi carte da gioco, di energia bio-cinetica prodotta dal suo stesso organismo. Ladro, abile truffatore, accanito fumatore ed impenitente seduttore, ha avuto non pochi legami con Sinistro. La sua prima apparizione su carta? Agosto 1990, sulle pagine di Uncanny X-Men n. 266.

La cura dal benessere, ultimo film di Verbinski, ha fortemente deluso le attese, con appena 26,559,557 dollari incassati in tutto il mondo dopo esserne costati 40. Prima di Gambit la Fox farà uscire in sala New Mutants, al cinema il 13 aprile 2018, Deadpool 2, al cinema il 1° giugno 2018, e X-Men: Dark Phoenix, al cinema dal 2 novembre 2018.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail