• Film

Assassinio sul Nilo, arriva il sequel di Assassinio sull’Orient Express

Dopo Assassinio sull’Orient Express torna al cinema con un’altra trasposizione anche Assassinio sul Nilo.

Costato 55 milioni di dollari, Assassinio sull’Orient Express ne ha per ora incassati ben 148,241,466 in tutto il mondo. Un chiaro successo per la Fox, che ha subito rilanciato la posta con l’adattamento di un altro classico di Agatha Christie. Assassinio sul Nilo, tratto dal romanzo Poirot sul Nilo e già diventato lungometraggio nel 1978 con John Guillermin alla regia.

Michael Green lavorerà anche allo script di questo ‘sequel’, con Kenneth Branagh nuovamente negli abiti di Hercule Poirot e probabilmente ancora una volta dietro la macchina da presa. Nel titolo di 40 anni fa, che vinse l’Oscar per i costumi di Anthony Powell, si ritrovarono sul set volti del calibro di Peter Ustinov, Bette Davis, George Kennedy, Jane Birkin, Mia Farrow, Angela Lansbury e Maggie Smith.

Pubblicato per la prima volta nel 1936, Poirot sul Nilo è il quindicesimo romanzo in ordine cronologico ad avere come protagonista il detective belga e può essere considerato il secondo capitolo di una trilogia che comprende anche La domatrice (1938) e Non c’è più scampo (1936), con Poirot impegnato in viaggio dapprima in Egitto e poi nell’Europa orientale.

La trama? Durante una crociera sul Nilo viene uccisa una giovane ereditiera. Hercule Poirot indaga, ma tra i partecipanti alla vacanza sono in molti ad avere un plausibile movente: le cose si semplificano quando la lista dei possibili colpevoli comincia ad accorciarsi. I sospetti di Poirot cadono a turno su tutti quei compagni di viaggio dell’ereditiera che avevano motivo di eliminarla. Quando altri due delitti saranno venuti a turbare la serenità del viaggio, l’investigatore potrà finalmente indicare con certezza a chi attribuire i tre delitti.

Assassinio sull’Orient Express sarà nelle sale d’Italia a partire dal prossimo 30 novembre.

Fonte: HollywoodReporter