Mad Max: Fury Road – prosegue la battaglia legale che blocca i sequel

Si prolunga la battaglia legale tra Warner Bros. e iil regista George Miller sul sequel “Mad Max 4”.

George Miller impantanato in una causa legale che non permette a Mad Max: Fury Road di avere dei sequel.

Nuovi dettagli sono emersi sulla causa legale che vede coinvolto Mad Max: Fury Road e che sta bloccando potenziali sequel.

Il regista George Miller ha due sceneggiature pronte, con un quinto film annunciato con il titolo provvisorio The Wasteland. Purtroppo Miller e lo studio si sono presto impantanati in una battaglia legale per il mancato incasso di un bonus di 9 milioni di dollari e una parte del ricavato se Mad Max: Fury Road fosse stato consegnato sotto il budget concordato di 157 milioni. Le travagliate riprese hanno però fatto lievitare il budget e il film è finito per costare 185 milioni, secondo Miller per colpa di alcune imposizioni dello studio.

mad-max-fury-road-prosegue-la-battaglia-legale-che-blocca-i-sequel-2.jpg

Lo studio però contesta non solo il costo finale di Mad Max: Fury Road, ma anche la violazione di un contratto che prevedeva la consegna di un  film con un visto censura di minor entità (PG-13) e della durata di 100 minuti e non i 120 minuti del taglio finale.

Mad Max: Fury Road è un gioiellino per il genere post-apocalittico e uno dei migliori film della serie, e quindi merita un proseguo della storia, speriamo solo di non dover aspettare altri dieci anni per aver un Mad Max 5 o uno spin-off di Furiosa.

 

Fonte: The Sidney Morning Herald

 

 

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Mad Max

Tutto su Mad Max →