The Predator: in mostra uno dei nuovi Predator del sequel di Shane Black

Durante la convention CineEurope, in mostra una statua dedicata al sequel "The Predator" di Shane Black.

the-predator-in-mostra-uno-dei-nuovi-predator-del-sequel-di-shane-black.jpg

The Predator di Shane Black ha avuto il suo primo trailer e sappiamo che nel film vedremo diverse tipologie di questi iconici cacciatori alieni, ad esempio un nuovo recente spot televisivo ha mostrato un gigantesco mega-Predator.

Il sito AvP Galaxy ha segnalato due immagini condivise su Instagram scattate alla convention CineEurope 2018 tenutasi a Barcellona dall'11 al 14 giugno. La 20th Century Fox in occasione dell'evento ha messo in mostra una statua che sembra sfoggiare uno dei nuovi design dei Predator realizzati dallo studioADI di Tom Woodruff Jr. e Alec Gillis. La fonte riporta: "Questo particolare design è uno dei tre diversi che sappiamo saranno nel film".

 

 

Un post condiviso da Oskars (@oskarskillo) in data:


 


 

 

Recentemente c'è stata una diatriba su Twitter che ha riguardato la CG che vedremo nel "The Predator" di Shane Black. Come capita spesso con i social media c'è sempre qualcuno che si elegge a "espertone", ma la cosa bella dei social media e che molti di questi sedicenti esperti sono spesso costretti a confrontarsi con veri professionisti, come accaduto con Shane Black che ha condiviso un'immagine del film pubblicata da Empire Magazine (prima foto in basso). Nei commenti pubblicati sull'immagine di Black è spuntato il commento di un fan che ha deciso di criticare aspramente l'immagine scrivendo "Questa CG fa schifo". Purtroppo per l'improvido fan nell'immagine pubblicata non c'era alcun elemento generato da un computer, ma il commento sprezzante ha ricevuto una pronta risposta dal direttore della fotografia del film, Larry Fong: "Non c'è CG nell'immagine. Quindi hai schifosamente torto".

Per chi se lo stesse chiedendo "The Predator" punterà ove possibile su effetti pratici, con la CG utilizzata solo quando assolutamente necessario. Il supervisore degli effetti visivi Jonathan Rothbart ha spiegato che i Predator vengono mantenuti il più possibile live-action con solo poche inquadrature progettate con effetti visivi. A questo proposito lo stesso Black ha aggiunto: "Sono molto aperto alle tecniche digitali che sembrano reali. So anche che l'occhio può essere facilmente ingannato e l'occhio sa quando viene ingannato. Se è un'inquadratura digitale, deve solo sembrare reale. Combini le cose...come Jurassic Park in cui si utilizzava una tecnica metà digitale e metà effetto pratico. Usiamo molte sculture. Abbiamo ADI, i designer originali di Predator. Woodruff e Gillis stanno realizzando i Predator per noi".

The Predator arriva nelle sale americane il 14 settembre con un cast che include Jacob Tremblay, Olivia Munn, Keegan-Michael Key, Sterling K. Brown, Boyd Holbrook, Trevone Rhodes, Thomas Jane, Augusto Aguilera, Edward James Olmos, Alfie Allen, Yvonne Strahovski e Jake Busey che interpreta il figlio del personaggio interpretato dal padre Gary Busey in Predator 2.

 


 


 


 

 

Fonte: Bloody Disgusting

 

 

  • shares
  • Mail