Berlino 2008: annunciata la sezione Panorama con l’esordio di Madonna e il nuovo Brad Anderson

Fuori i primi nomi di Berlino 58 (7-17 febbraio 2008)! Sono stati annunciati infatti i primi tredici titoli che faranno parte della sezione Panorama, che ha uno sguardo sulle novità internazionali, sulle stravaganze e sui posti poco conosciuti dal grande pubblico. Una sezione piena zeppa di belle cose, in cui puoi trovare il piccolo film

Transsiberian Brad AndersonFuori i primi nomi di Berlino 58 (7-17 febbraio 2008)! Sono stati annunciati infatti i primi tredici titoli che faranno parte della sezione Panorama, che ha uno sguardo sulle novità internazionali, sulle stravaganze e sui posti poco conosciuti dal grande pubblico. Una sezione piena zeppa di belle cose, in cui puoi trovare il piccolo film islandese e persino l’esordio dietro la macchina da presa di Madonna.

Infatti la celeberrima pop-star ha scelto il Festival di Berlino per presentare il suo primo lavoro da regista, Filth And Wisdom: una commedia, ovviamente anche musicale, dove ci sarà tutto il suo mondo. Una bella notizia per i suoi numerosissimi fan, in attesa di sapere quando il film verrà distribuito nel resto del mondo e qui in Italia.

Altro grande colpo della Berlinale è quello di essersi presa il nuovo film di Brad Anderson, ovvero il thriller Transsiberian, di cui vedete qui a fianco la locandina. Vedremo se dopo Session 9, L’uomo senza sonno e l’incursione fra i Masters of Horror il bravo regista continuerà a regalarci brividi. Un bel listone, di cui scoprirete tutto dopo il salto. Ringraziamo Castlerock per la lista.

Boy A di John Crowley (Gran Bretagna); con Andrew Garfield, Peter Mullan, Katie Lyons.
Opera seconda del regista inglese. E’ la storia di un giovane ex-truffatore, Jack Burridge, che ha appena finito di scontare una pena per un omicidio che ha commesso da bambino.

Chiko di Ozgür Yildirim (Germania); con Denis Moschitto, Moritz Bleibtreu, Volkan Özcan.
E’ l’opera prima del regista, dopo tre fortunati corti.

Coupable di Laetitia Masson (Francia); con Helene Fillieres, Jeremie Renier, Amira Casar.
Nuovo film dell’acclamata regista, di cui si sa ancora poco. Uscirà in Francia poco dopo il passaggio a Berlino.

Escalofrio di Isidro Ortiz (Spagna); con Junio Valverde, Mar Sodupe, Francesc Orella.
Thriller del regista che esordì nel 2001 col controverso Fausto 5.0.

Filth And Wisdom di Madonna (Gran Bretagna); con Stephen Graham, Richard E. Grant, Eugene Hutz.
Esordio di Madonna dietro la macchina da presa con una commedia drammatica in forma di musical; probabilmente sarà un film autobiografico. Madonna non reciterà (per la gioia dei suoi detrattori).

Jas Sum Od Titov Vesles di Teona Strugar Mitevska (Macedonia); con Labina Mitevska, Ana Kostovska, Nikolina Kujaca.
Opera seconda della regista. Il film ha già vinto un paio di premi in giro per il mondo.

Maré, Nossa história de amor di Lucia Murat (Brasile); con Cristina Lago, Vinicius D’Black, Marisa Orth.
Il ritorno della regista più famosa e premiata del Brasile con una sorta di Romeo e Giulietta in musical ambientato a Rio de Janeiro. Il protagonista Babu Santana ha vinto il premio della giuria al Rio de Janeiro International Film Festival (anche per il film Estômago).

Megane di Naoko Ogigami (Giappone); con Satomi Kobayashi, Mikako Ichikawa, Ryo Kase.
Presentato al Sundance, è il quarto film della regista giapponese (che ricevette nel 2004 proprio a Berlino la Menzione Speciale per Barber Yoshino).

Otto or up with dead people di Bruce La Bruce (Germania / Canada); con Jey Crisfar, Katharina Klewinghaus, Susanne Sachsse.
Il nuovo film dell’eccentrico e provocatorio regista. Una commedia horror con… gay e zombie!

Piao Lang Chi Ge di Zero Chou (Taiwan); con Serena Fang, Pai Chih-ying, Chao Yi-lan
Torna a Berlino il regista vincitore l’anno scorso del Teddy con il suo Ci qing.

The Amazing Truth About Queen Raquela di Olaf de Fleur Johannesson (Islanda); con Raquela Rios, Stefan Schaefer, Olivia Galudo.
Incursione del documentarista islandese nella fiction; è la storia della transessuale Raquela che viaggia per il mondo in cerca del suo principe azzurro.

Transsiberian di Brad Anderson (Germania / Gran Bretagna / Spagna); con Ben Kingsley, Thomas Kretschmann, Emily Mortimer, Woody Harrelson, Eduardo Noriega.
Il nuovo thriller del bravissimo autore di Session 9 e L’uomo senza sonno: un treno transiberiano che viaggia dalla Cina a Mosca si trasforma in un viaggio nell’orrore dopo che una coppia americana incontra un paio di strani ragazzi viaggiatori…

Tres días (Before Fall ) Javier Gutierrez (Spagna); con Víctor Clavijo, Mariana Cordero, Eduardo Fernández.
Il giovane regista del premiatissimo corto Brasil torna con il suo primo lungometraggio, un thriller dalle tinte fantastiche.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Berlinale

Tutto su Berlinale →