Oscar 2019, Dogman fuori dalla shortlist - i 9 film stranieri ancora in corsa

Sono rimasti in nove, a contendersi l'ambita statuetta di 'miglior film straniero', ma senza Italia nel lotto. L'Academy ha annunciato le shortlist degli Oscar, con Dogman di Matteo Garrone rimasto fuori dalla corsa.

87 le pellicole non in lingua inglese presentate, in questa 91esima edizione degli Academy Awards, con Roma di Alfonso Cuaron grande favorito della vigilia. L'unico che parrebbe poter competere è Cold War di Paweł Pawlikowski, pochi giorni fa trionfatore agli EFA. Ce l'hanno fatta anche il colombiano Birds of Passage di Cristina Gallego e Ciro Guerra, il danese The Guilty di Gustav Möller, che presto andrà incontro ad un remake americano; la Palma d'Oro giapponese Un affare di Famiglia, diretto da Hirokazu Kore'eda, il kazako Ayka, il libanese Capernaum, il sudcoreano Burning, diretto da Lee Chang-dong, e a sorpresa il tedesco Opera senza autore, diretto dal già premio Oscar Florian Henckel von Donnersmarck, nonché co-prodotto da Rai Cinema. Inaspettatamente fuori il belga Girl, di Lukas Dhont.

Dal 2014, anno dell'Oscar a Paolo Sorrentino con La grande bellezza, non abbiamo più strappato un pass per gli Oscar. A cadere sono stati Il capitale umano di Paolo Virzì, Non essere cattivo di Claudio Caligari, Fuocoammare di Gianfranco Rosi (che venne però nominato tra i migliori doc) e lo scorso anno A Ciambra di Jonas Carpignano. L'impressione, vista anche la recente nomination ai National Board of Review, è che la scelta giusta potesse essere quella targata Alice Rohrwacher, con Lazzaro Felice. Ma ormai è troppo tardi.

Le nomination per i 91° Academy Awards saranno annunciate martedì 22 gennaio 2019. La notte delle notti, invece, andrà in onda domenica 24 febbraio 2019.

Colombia, “Birds of Passage”
Denmark, “The Guilty”
Germany, “Never Look Away”
Japan, “Shoplifters”
Kazakhstan, “Ayka”
Lebanon, “Capernaum”
Mexico, “Roma”
Poland, “Cold War”
South Korea, “Burning”

  • shares
  • Mail