Dal 15 febbraio al cinema: Away from her – Lontano da lei, Parlami d’amore, Il petroliere, Lo scafandro e la farfalla

Gran weekend per le uscite. Ieri è uscito in tutta Italia Parlami d’amore di Muccino, ma le tre uscite di oggi sono davvero ottime. Noi ve ne abbiamo raccontato in anteprima due: dal delicato Away from her – Lontano da lei, esordio dietro la macchina da presa di Sarah Polley visto al Torino Film Festival

Weekend in sala Gran weekend per le uscite. Ieri è uscito in tutta Italia Parlami d’amore di Muccino, ma le tre uscite di oggi sono davvero ottime. Noi ve ne abbiamo raccontato in anteprima due: dal delicato Away from her – Lontano da lei, esordio dietro la macchina da presa di Sarah Polley visto al Torino Film Festival 25, e l’attesissimo Il petroliere, ovvero There will be blood, quinto film di P.T. Anderson, che ha ricevuto premi ed elogi ovunque, ed attualmente è in concorso a Berlino 58.
Ma non perdiamo tempo: andiamo a vedere nel dettaglio i quattro film in uscita nelle nostre sale.

Away from her – Lontano da lei: l’Alzheimer si sta pian piano impossessando di Fiona, legatissima e innamorata da anni e anni del marito Grant. Assieme prendono la decisione dolorosa di separarsi: la donna entrerà infatti in una clinica specializzata. Quando Grant però va a trovarla dopo un primo mese obbligatorio di assenteismo, nulla è più come prima… Da una storia breve, l’esordio di Sarah Polley dietro la macchina da presa. Un film delicato, sentimentale e non melenso. Con Julie Christie (vincitrice del Golden Globe e nominata all’Oscar come miglior protagonista), Gordon Pinsent e Olympia Dukakis. Nomination agli Oscar anche per la miglior sceneggiatura non originale. Presentato in concorso a Torino 25. Qui la nostra recensione.

Parlami d’amore: Sasha è un ragazzo di 25 anni con una famiglia pessima alle spalle. Due genitori tossicodipendenti ed un infanzia passata in una comunità di recupero. Sasha è innamorato di Benedetta, sua coetanea. Fino a che incontra Nicole, una donna che ha da poco passato la quarantina. I due si incontrano in un modo tragico e legano. Nicole aiuta così Sasha a conquistare Benedetta. Dal suo omonimo romanzo d’esordio, il primo lungometraggio di Silvio Muccino dietro la macchina da presa. Con Muccino stesso, Aitana Sánchez-Gijón, Carolina Crescentini, Andrea Renzi e Geraldine Chaplin.

Il petroliere: California, fine ‘800. Il minatore Daniel Plainview si reca col figlio a Little Boston: qui si trasforma in un magnate dell’estrazione, tanto l’oro nero è copioso e sgorga spontaneo. Ma ben presto la corsa all’oro nero si svelerà per quello che è: corruzione, insensibilità e sangue… Dopo sei anni di distanza dall’ultimo Ubriaco d’amore, torna finalmente Paul Thomas Anderson con quello che gli americani hanno descritto come il miglior film dell’anno. Con Daniel Day-Lewis (vincitore del Golden Globe e nominato all’Oscar), Barry Del Sherman e Paul Dano. In concorso a Berlino 58. Nominato a 8 Oscar. Qui la nostra recensione.

Lo scafandro e la farfalla: è la storia vera di Jean-Dominique Bauby, che nel dicembre dell’85 fu colpito da un ictus che lo paralizzò totalmente. Prigioniero del suo corpo (”il suo scafandro”, come lo definisce lui stesso) e con una sola possibilità di comunicare con l’esterno (il battito della palpebra sinistra), l’ex-direttore della rivista Elle capirà quali sono gli sconfinati territori della libertà interiore, da lui chiamati “la farfalla”. Presentato con successo a Cannes 60, dove vinse la Palma per la miglior regia, arriva in sala il nuovo film di Julian Schnabel. Con Mathieu Almaric, Emmanuelle Seigner, Marie Josée-Croze e Anne Consigny. Vincitore di due Golden Globe (film straniero e regia) e nominato a quattro Oscar.