Joker: il regista Todd Phillips conferma che il film ignorerà completamente i fumetti

Il regista Todd Phillips avverte i fan che il suo "Joker" non avrà nulla a che fare con i fumetti.

Lo sceneggiatore e regista di Joker, Todd Phillips, dice che il film non prenderà nulla dai fumetti ed è consapevole che questo farà impazzire la gente. Joaquin Phoenix è pronto per interpretare l'ultima incarnazione cinematografica del famigerato villain Joker nel prossimo film di Phillips, ma è stato promesso che questa interpretazione del personaggio sarà molto diversa dalle precedenti versioni.

In primis l'interpretazione di Phillips e Phoenix del Joker sarà una storia di origine completa, qualcosa che non è mai stato tentato sullo schermo, a parte il Jack Napier di Jack Nicholson che ha accennato alla nascita della più famosa nemesi di Batman. Il film presenterà anche una versione molto più grintosa e realistica del personaggio che sarà anche ispirato ad un classico di Martin Scorsese, il Re per una notte con Robert De Niro.

Ora in una nuova intervista con la rivista Empire, Phillips ha dichiarato che non solo il suo Joker sarà diverso dalle precedenti versioni cinematografiche, ma sarà anche molto diverso dalle precedenti versioni dei fumetti. A quanto riferisce Phillips, lui e Phoenix non si sono semplicemente discostati dal Joker della DC Comics, ma hanno completamente ignorato i fumetti, ben consapevoli di come questa decisione possa avere un impatto negativo sulla percezione dei fan rispetto al film.

Non abbiamo seguito nulla dai fumetti, e la gente si arrabbierà per questo. Abbiamo appena scritto la nostra versione da dove potrebbe provenire un tipo come Joker. Questo è ciò che è stato interessante per me. Non stiamo nemmeno facendo Joker, ma la storia del come diventare Joker. Riguarda l'uomo.

 

La storia cinematografica del Joker inizia con la burlesca e irresistibile versione di Jack Nicholson creata per Burton, seguita dall'amatissima versione "portatore di caos" di Heath Ledger nel cult Il cavaliere oscuro di Nolan e la più recente digressione "gangster" di Jared Leto in Suicide Squad.

Dopo aver visto quanti fan "protettivi" ci siano del Joker e quanto sia complicato se non impossibile accontentare tutti, Phillips è chiaramente consapevole che sta camminando su un terreno minato ignorando i fumetti come materiale di partenza e sostanzialmente ricostruendo il personaggio da zero. A questo punto Phillips e Phoenix dovranno portare sullo schermo qualcosa di così memorabile e originale da mettere in ombra il Joker dei fumetti e non sfigurare rispetto a tutte le precedenti incarnazioni cinematografiche...buona fortuna.

 

 

Fonte: Empire

 

 

  • shares
  • Mail