Venezia 2019, Luca Marinelli miglior attore con Martin Eden

Trionfo italiano alla Mostra del Cinema di Venezia con Luca Marinelli e il suo Martin Eden.

Un trionfo da tempo annunciato. 4 anni dopo il premio Pasinetti vinto per Non essere cattivo, Luca Marinelli ha conquistato la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 76esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.

Il suo Martin Eden, diretto da Pietro Marcello, ha stregato la giuria capitanata da Lucrecia Martel, riportando il riconoscimento in Italia 11 anni dopo Silvio Orlando, nel 2008 vincitore con Il papà di Giovanna. A consegnare la Coppa Volpi il giurato Paolo Virzì, che diresse Luca in Tutti i santi Giorni.

Giuro che non sarò breve. Ringrazio il festival e la giuria è un'emozione gigantesca ricevere questo premio da voi, prima che vi rendiate conto dell'errore. Grazie, merci, harikato. Grazie al mio regista per la sua onestà e coraggio, mi ha dato fiducia e mi ha regalato questa avventura, tutto il cast e la troupe, Napoli che si è donata corpo e immagine a questo film. Vorrei ringraziare fratelli, sorelle, maestri e maestre e poi vorrei ringraziare mia moglie e i miei due figli che accarezzano la mia anima con i loro sorrisi. Ho questo premio tra le mani grazie a Jack London che ha creato questo meraviglioso marinaio in cerca della verità. Per questo voglio dedicare a tutte le persone splendide che sono in mare a salvare persone che fuggono da situazioni terribili e per evitare che facciamo figure pessime con noi stessi e con il mondo. Viva l'umanità e viva l'amore.

Marinelli è così diventato il decimo attore italiano a conquistare la Coppa Volpi, dopo Ermete Zacconi (1941), Fosco Giachetti (1942), Carlo Delle Piane (1986), Marcello Mastroianni e Italia Massimo Troisi (1989), Fabrizio Bentivoglio (1993), Luigi Lo Cascio (2001), Stefano Accorsi (2002) e per l'appunto Silvio Orlando.


  • shares
  • Mail