Oscar 2020, ecco i 5 film italiani in corsa

5 autocandidature, un solo vincitore. Chi rappresenterà l'Italia agli Oscar 2020?

Solo 5 film si sono autocandidati a rappresentare l'Italia agli Oscar del 2020. Cinque pellicole tutte distribuite nelle sale del territorio nazionale tra il primo ottobre 2018 e il 30 settembre 2019.

Parliamo dell'ultimo arrivato “Martin Eden” di Pietro Marcello, premiato a Venezia grazie a Luca Marinelli e fresco di premio anche a Toronto; de “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi, Orso d'argento per la migliore sceneggiatura a Berlino; de “Il primo re” di Matteo Rovere, vincitore di 3 Nastri d'Argento; de “Il traditore” di Marco Bellocchio, in Concorso all'ultimo Festival di Cannes; e de “Il vizio della speranza” di Edoardo De Angelis, un anno fa presentato proprio a Toronto.

La commissione istituita presso l’ANICA su richiesta dell’Academy Awards dovrà ora presentare il candidato ufficiale italiano entro il primo ottobre 2019. Il 24 settembre i giurati si riuniranno. Le nomination verranno annunciate il 13 gennaio 2020, mentre la cerimonia degli Oscar si terrà a Los Angeles il 9 febbraio 2020.

L'Italia ha vinto fino ad oggi 14 statuette e ha ricevuto 28 candidature. Siamo il Paese, davanti alla Francia, ad aver vinto più Oscar 'stranieri'. L'ultimo film italiano a trionfare è stato La grande bellezza di Paolo Sorrentino, nel 2014. Da allora, l'Italia non è più rientrata tra i 5 nominati finali. L'ultimo a 'fallire', lo scorso anno, fu Dogman di Matteo Garrone.

Il grande favorito per il 2020, ad oggi, è Il Traditore di Marco Bellocchio, già nominato nostrano nel 1981 con Salto nel vuoto e nel 1968 con La Cina è Vicina.

  • shares
  • Mail