Joker: Todd Phillips chiarisce sul film e non esclude connessione con i fumetti

Il regista Todd Phillips chiarisce che in realtà il suo film "Joker" è stato influenzato dai fumetti.

Todd Phillips rivela che ci sono influenze dai fumetti in Joker. Il regista afferma di essere stato inizialmente "citato erroneamente" quando ha parlato della totale mancanza nel suo film di connessioni con i fumetti.

I fan dei fumetti sono stati colti di sorpresa quando una citazione di Phillips ha iniziato a diffondersi, in cui il regista affermava che non era stato preso in considerazione alcun fumetto come fonte d'ispirazione per il nuovo film sull'iconica nemesi di Batman. A quanto pare Phillips e Joaquin Phoenix hanno invece fatto molte ricerche prima di iniziare a girare "Joker".

"Joker" arriverà nei cinema italiani il 3 ottobre e i fan sono ansiosi di vedere come Joaquin Phoenix si è calato nei panni dell'iconico criminale dopo le due memorabili versioni di Jack Nicholsoin e Heath Ledger, e la controversa incarnazione di Jared Leto. Pare che nel frattempo si sia creata online una fazione di fan che hanno deciso di non guardare il il film sulla base di quella dichiarazione di Todd Phillips. La citazione originale implicava che il film si sarebbe sganciato completamente dal Joker dei fumetti. Phillips ora ha voluto chiarire quella sua dichiarazione che non sarebbe stata riportata correttamente.

È divertente perché molti di voi ragazzi hanno probabilmente riportato qualcosa che ho detto ad Empire, dove sono stato citato male. Non mi lamento, mi piace l'autore, ha scritto un ottimo pezzo in cui avrei detto che non abbiamo preso nulla dal mondo dei fumetti, In realtà non è quello che ho detto. Quello che ho detto è che non abbiamo preso nulla da un particolare fumetto. Abbiamo cercato e scelto ciò che ci piaceva da 80 anni di canone di Joker. Abbiamo tirato fuori e usato alcune delle cose che ci sono piaciute di più.

 

 

Todd Phillips ha quindi smentito un approccio avulso dai fumetti, ma avverte comunque i fan che questo film non è per tutti. Dopo l'annuncio del film, sui social media un fan suggerì a Phillips di leggere qualche fumetto e approfondire il personaggio prima di girare "Joker". Phillips all'epoca rispose che non lo sentiva come un passo obbligato.

Todd Phillips ha chiarito anche sull'ambientazione temporale di "Joker". Ci sono state segnalazioni che affermano che il film è ambientato nel 1981, ma il regista afferma che non è così, e ha rivelato che in realtà non esiste un anno specifico.

Per quanto ci riguarda, nel film non diciamo mai che è il 1981, ma diciamo sempre: "Sono la fine degli anni Settanta, primi anni Ottanta", principalmente perché non vogliamo che le persone pensino: "Wow, ma quella macchina non era stata prodotta nel 1979", quindi fine anni settanta primi anni ottanta. Ma per quanto mi riguarda, il motivo per cui l'abbiamo ambientato in quel lasso di tempo, beh, ci sono molte ragioni. Uno dei motivi è stato quello di separarlo con estrema franchezza dall'universo DC. Quando ho lanciato la proposta a Warner Bros., e ho consegnato il trattamento, era per chiarire che quello che portavo non aveva nulla a che fare con qualsiasi cosa stavano facendo. Questo è come un universo separato. Tanto è vero che ha luogo nel passato, prima di ogni altra cosa.

 

"Joker" è stato elogiato dalla critica e ha conquistato a sorpresa il Leone d'oro al Festival di Venezia. Anche se il film potrebbe non piacere ai puristi dei fumetti, è chiaro che Joaquin Phoenix e Todd Phillips miravano a fare qualcosa di diverso, di alternativo, e lo hanno detto fin dall'inizio.

 

Fonte: Heroic Hollywood

 

 

 

  • shares
  • Mail