Box Office Usa, “solo” 175.5 milioni al debutto per Star Wars IX – disastro Cats

Star Wars: The Rise Of Skywalker conquista il botteghino d’America ma senza abbattere record.

Un esordio da 175.5 milioni di dollari. Star Wars: The Rise Of Skywalker ha sbancato il box office americano, come ampiamente previsto, senza però abbattere record. Anzi. Star Wars: Il risveglio della Forza, nel 2015, aveva debuttato con 247,966,675 dollari, mentre Star Wars: Gli ultimi Jedi, nel 2017, era partito con 220,009,584 dollari. Si tratta quindi del peggior esordio di questa terza trilogia. 72 milioni in meno rispetto al debutto di Episodio VII, 44.5 in meno rispetto all’esordio di Episodio VIII. Worldwide, la pellicola Disney ha già incassato 373.5 milioni di dollari, grazie ai 198 milioni raccolti all’estero. Siamo al di sotto delle stime della vigilia, che fino a pochi giorni fa pronosticavano 430/450 milioni. A pesare il ribadito disinteresse cinese nei confronti della saga.

Dietro J.J. Abrams tiene Jumanji: The Next Level, arrivato ai 102 milioni di dollari (312 worldwide), seguito dai 386 di Frozen 2 (1,103,733,961 dollari in tutto il mondo), ormai ad un passo dai 400 milioni finali incassati dal primo capitolo. Elsa e Anna hanno superato anche Toy Story 4, fermo ai 1,073,394,593 dollari, e Joker, arrivato ai 1,060,753,468 dollari. Esordio choc per Cats. Il musical Universal, costato 100 milioni di dollari e stroncato dalla critica, ha debuttato con appena 6.5 milioni di dollari (10 milioni worldwide), spalmati in 3,380 copie. Un disastro, con lo studios che proprio oggi ha inviato a tutti i cinema nuove copie contenenti effetti speciali visivi migliorati. Una disperata follia. A quota 90 milioni troviamo Knives Out (186 worldwide), seguito dai 5.5 di Bombshell, ampliato a 1,480 sale. Delusione confermata, e onestamente inattesa, anche Richard Jewell di Clint Eastwood, con meno di 10 milioni in tasca, mentre Queen & Slim ha raggiunto i 37, Ford v. Ferrari i 102 e Black Christmas ha superato i 7 milioni.

Natale ricco di novità, quello in arrivo, grazie alle uscite dell’applaudito Uncut Gems, dello splendido Piccole donne, del cartoon Spie sotto copertura e di 1917 di Sam Mendes, lanciato in poche copie prima dell’ampliamento previsto per il nuovo anno.

Fonte: HollywoodReporter

I Video di Blogo

Box Office Italia, weekend 5/8 marzo