Ritorno al futuro 2: il remake “fatto in casa” dai fan e dal regista Taylor Morden

Il regista di “The Last Blockbuster” ha creato con i fan di tutto il mondo una versione di “Ritorno al futuro 2” ai tempi del Coronavirus.

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

 

Ricordate la commedia Be Kind Rewind – Gli acchiappafilm del regista Michel Gondry? In quel film Mike (Jack Black) cancella inavvertitamente ogni videocassetta di una videoteca in cui lavora l’amico Jerry (Mos Def). A quel punto disperati i due escogitano un piano per nascondere il disastro realizzando un “Ghostbusters” fatto in casa che noleggiano ad una ignara cliente. Invece che insulti, il lavoro dei due innesca una inattesa richiesta di classici cinematografici fatti in casa (RoboCop, 2001: Odissea nello spazio, King Kong, Men in Black, Carrie – Lo sguardo di Satana) che il duo realizzerà creando un vero e proprio seguito di culto.

Il cenno a “Be Kind Rewind” è d’obbligo nel presentarvi l’iniziativa denominata “Project 88”, un progetto particolarmente azzeccato al tempo di Coronavirus e di auto-quarantena, tempi in cui i social-media sono diventati ancor di più luoghi di creatività e di micro-progetti fatti in casa.

Il regista Taylor Morden, l’uomo dietro al documentario The Last Blockbuster, si è coordinato con alcuni fan del classico Ritorno al futuro parte II, chiedendo loro di inviargli clip di circa un minuto che coprissero le scene del film. Morden ha chiamato il remake “Progetto 88″ perché il film è suddiviso in 88 segmenti che i fan hanno realizzato nella piena libertà creativa e di formato, live-action, claymation, action-figures, grafica 8-bit e qualunque cosa venisse loro in mente, con Morden che ha poi assemblato il tutto.

A seguire trovate una dichiarazione di Morden a proposito del progetto:

[quote layout=”big”]In questo periodo di quarantena e auto-isolamento, volevamo elaborare un divertente progetto creativo che le persone potessero fare per lavorare insieme verso un obiettivo comune. L’idea era quella di dividere il film in 88 scene e di trovare persone da tutto il mondo per ricreare quelle scene usando tutto ciò che avevano a portata di mano durante le varie linee guida di distanza fisica e di residenza che erano in quel momento (marzo 2020) . Ad ogni squadra è stata data 1 settimana per completare la scena. Siamo rimasti stupefatti dalla creatività che questo ha generato! Abbiamo finito con oltre 300 persone provenienti da 9 paesi diversi che hanno contribuito al progetto! Questo “film” contiene attori di tutte le età e livelli di esperienza (inclusi alcuni cameo divertenti degli attori originali di Ritorno al futuro 2), pupazzi, animazioni, musica originale, gatti, cani e persino una scena interamente interpretata da banane. La parte migliore di questo processo è che così tante persone ci hanno detto dopo aver completato le loro scene, che è stata la parte migliore della loro settimana o che li ha aiutati a distrarli da tutta la follia che sta accadendo nel mondo anche solo per qualche ora. Speriamo davvero che ti piaccia il “film” e che forse ti abbia ispirato a fare anche qualcosa di divertente e creativo![/quote]

 

 

Ultime notizie su Remake

Tutto su Remake →