Valkyrie: flop annunciato?

Sulla carta, “Valkyrie” prometteva di essere un capolavoro. Scritto da Christopher McQuarrie e diretto Bryan Singer (i due autori del geniale “I Soliti Sospetti”) ed interpretato da un gruppo di attori straordinari quali Kenneth Branagh, Kevin McNally, Bill Nighy, Terrence Stamp, Christian Berkel, Patrick Wilson, il film è basato sulla storia vera del complotto chiamato

di simona

Cruise Valkyrie

Sulla carta, “Valkyrie” prometteva di essere un capolavoro. Scritto da Christopher McQuarrie e diretto Bryan Singer (i due autori del geniale “I Soliti Sospetti”) ed interpretato da un gruppo di attori straordinari quali Kenneth Branagh, Kevin McNally, Bill Nighy, Terrence Stamp, Christian Berkel, Patrick Wilson, il film è basato sulla storia vera del complotto chiamato “Operazione Valkyrie” organizzato dal comandante Claus von Stauffenberg (che qui avrà il volto di Tom Cruise) per assassinare Adolf Hitler.

La pellicola, purtroppo, non sembra essere nata sotto una buona stella. Sul set ben 10 comparse sono rimaste ferite in un incidente e, in fase di post-produzione, alcuni rulli di pellicola sono stati misteriosamente rovinati, costringendo l’intera troupe a tornare sul set berlinese per rifare da capo alcune scene. Non ultime, sono da mettere in conto le numerosissime beffe ai danni di Cruise, dovute per lo più alla sua militanza nella setta di Scientology, che fioriscono quotidianamente sul web e nei programmi televisivi e che certo non rappresentano la migliore delle pubblicità. E c’è anche il problema della veridicità storica.

L’uscita di “Valkyrie” era stata inizialmente prevista per il week-end del 4 luglio. Lo scorso dicembre, però, la MGM ha deciso di posticiparla ad ottobre in modo che il film non dovesse competere al botteghino con il thriller “Wanted”. Ottobre, inoltre, sembrava un periodo ottimale per promuovere la pellicola in vista della selezione per gli Oscar. Hollywood Reporter segnala, però, che il debutto del film ha subìto un altro ritardo ed è ora fissato per il week-end del 13 febbraio 2009, il che precluderà ogni possibilità di partecipazione agli Oscar.

I portavoce della casa di distribuzione parlano di un’abile mossa di marketing. C’è anche chi dice che, uscendo ad ottobre, la pellicola avrebbe forse ottenuto scarsa attenzione da parte del pubblico americano, troppo impegnato a seguire in televisione i dibattiti politici dei candidati alle imminenti elezioni presidenziali. Resta il fatto che, arrivando nelle sale durante il week-end del President Day (festività nazionale) “Valkyrie” si troverà a competere con l’attesissimo “Confessions of a Shopaholic” e con il remake di “Venerdì 13”; avversari tanto temibili da costringere la Sony a spostare il debutto di “Pink Panther 2” con Steve Martin.

Riuscirà “Valkyrie” a vincere la sfida al box office o si rivelerà essere un flop? Nell’attesa di scoprirlo, riguardiamoci il trailer e le foto.

Fonte: Hollywood Reporter e Reuters

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →