I 2 Soliti Idioti batte Lo Hobbit nella giornata di sabato


Sono stati vicini per due giorni, fino all'incredibile sorpasso di ieri. Perché I Due Soliti Idioti ha fatto suo il sabato pre-natalizio italiano, battendo in volata Lo Hobbit di Peter Jackson. 368 sale monitorate e 771.517 euro d'incasso per il titolo Medusa, con una media di 2.097 euro a copia; 607 sale monitorate e 712.877 euro d'incasso per la pellicola Warner, con una media di 1.174 euro a copia. Praticamente la metà dei rivali. 1.387.16
2 euro in 3 giorni per Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, 7.070.027
3 euro in 10 giorni per Bilbo e Gandalf. Oggi, domenica, la giornata verità di questo fine settimana.

Continuano invece a non tirare le altre 3 new entry forti. Deludente fino ad oggi Ralph Spaccatutto, con 247.751 euro incassati ieri e un totale di 412.819
 euro, anche se con 408 sale monitorate a disposizione. Più dei Due Soliti Idioti. Poco più di 200, invece, le sale a disposizione per Vita di Pi, con 218.204 incassati ieri e un totale di 378.184 euro. I 3 titoli in 3D, paradossalmente, si stanno facendo concorrenza tra di loro. Chiusura novità con La Regola del Silenzio, arrivato ai 265.807 euro d'incasso. A questa sera per il resoconto degli incassi Usa, e a domani mattina per quello del box office tricolore.

I 2 Soliti Idioti tallona Lo Hobbit al botteghino italiano


Poche migliaia di euro di differenza. E con il sovrapprezzo 3D a pesare sul risultato finale. Wekeend prenatalizio affollato per i cinema italiani, con l'incognita I 2 Soliti Idioti (364 copie) a pesare sul fine settimana. Anche se con quasi la metà delle sale a disposizione, il titolo Medusa tallona Lo Hobbit (611 copie) in questi primi due giorni di programmazione. 275.534 euro il giovedì, contro i 306.439 del rivale; 327.957 euro il venerdì, contro i 374.287 euro della pellicola Warner. In entrambi i casi, nettamente superiore la media per sala della commedia tricolore, con Vita di Pi, altra new entry molto attesa, assai distante. 71.630 euro in cassa giovedì, 86.432 il venerdì. 'Solo' 91.801, infine, gli euro raccolti nella giornata di ieri da Ralph Spaccatutto. La battaglia del weekend sarà quindi a due, con Lo Hobbit a rischio primato, causa Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio.

Lo Hobbit: meno di 3 milioni di euro in 3 giorni al botteghino italiano


C'era bisogno di un'accelerazione, ed accelerazione è stata. Di sabato, come da previsione. Lo Hobbit ingrana la marcia, dopo una due giorni tutt'altro che entusiasmante, raccogliendo 1.402.534 euro nella giornata di ieri. Il totale, dopo 3 giorni di programmazione, è così arrivato ai 2.750.917 euro. Siamo ancora clamorosamente sotto le previsioni della vigilia. Il rischio concreto, ed incredibile, è che il ritorno in sala di Jackson sia inferiore ai 3 debutti singoli legati al Signore degli Anelli, usciti 10 anni fa e senza sovrapprezzo 3D. Domani mattina, ovviamente, potremmo tirare le somme di questo primo weekend lungo.

Sono invece 849.791 gli euro incassati nella giornata di ieri da Tutto Tutto Niente Niente, con Colpi di Fulmine arrivato ai 543.716 euro. In 3 giorni, calcolatrice alla mano, Albanese ha raccolto 1.390.139 euro, mentre Neri Parenti si è accontentato di 810.575 euro. La neve, il maltempo e il gelo sembrano aver penalizzato le 3 grandi uscite. Almeno fino ad oggi. Nella mattinata di domani, immancabile, il resoconto finale. A questa sera, invece, per il box office a stelle e strisce.

Lo Hobbit: 13 milioni di dollari con le anteprime della mezzanotte - meno di un milione e mezzo in 48 ore in Italia


3,100 sale per le ormai scontate anteprime della mezzanotte. Che hanno portato buoni incassi in casa Lo Hobbit, ma senza strafare. 13 milioni di dollari, rispetto ai 43.5 dell'ultimo Harry Potter e ai 27 dell'ultimo Batman. Il titolo di Jackson dovrebbe comunque abbattere il muro dei 77 milioni di dollari raccolti da I Am Legend nel 2007, da ben 5 anni weekend d'esordio più ricco del mese di dicembre. Secondo le prime stime d'incasso relative alla giornata di ieri, invece, sarebbero 37 i milioni di dollari raccolti dal titolo Warner (record di dicembre), per un totale che potrebbe avvicinarsi ai 100 milioni entro domani sera. Staremo a vedere.

Altri dati in arrivo dall'Italia, con la giornata di ieri ancora non straordinariamente ricca. 667.364 gli euro incassati da Lo Hobbit, dopo i 642.571 di giovedì, per un totale ancora sotto il milione e mezzo di euro in 48 ore. Il gelo e il maltempo stanno probabilmente 'limitando' la voglia di cinema degli italiani. Seconda piazza per Tutto Tutto Niente Niente, con 226.206 euro, seguito da Colpi di Fulmine, lontanissimo dalla prima posizione, a quota 104.033 euro. In chiusura di Top5, Le 5 Leggende, con 39.600 euro, e Moonrise Kingdom, con 38.298 euro. A domani sera, per il resoconto finale del fine settimana americano, e a lunedì mattina per la conclusione del lungo weekend tricolore.

Lo Hobbit parte bene ma senza esaltare in Italia: 642.571 euro in 24 ore


Una partenza attesa, e subito positiva, anche se non strabiliante. Lo Hobbit ha fatto il suo esordio nei cinema d'Italia, incassando 642.571 euro in 24 ore. 633 le copie a disposizione, 1.015 euro la media per sala. Quasi triplicato Antonio Albanese, che si è fermato ai 226.206 euro con Tutto Tutto Niente Niente. Lontanissimo, ma era scontato, il cinepanettone 2.0 Colpi di Fulmine, con 104.033 euro incassati, e una media per sala di 241 euro. Crollo immancabile in quarta posizione per Le 5 Leggende, con 39.600 euro in cassa, mentre Moonrise Kingdom fa sua la quinta piazza, con 38.298 euro.

Facendo dei paragoni con il passato, l'ultimo capitolo di Twilight partì con 2.16 milioni di euro in 24 ore. E senza 3D. L'ultimo Harry Potter fece ancora meglio, con 3.18 milioni di euro in 24 ore. Skyfall, 23esimo capitolo legato a 007, poco più di un mese fa esordì con 642mila euro in tasca. Anche in questo caso senza 3D. A pesare su Lo Hobbit, ovviamente, la lunga durata, che porta via uno spettacolo nell'arco della giornata, ma anche il maltempo che sta imperversando un po' in tutta Italia, tra neve e gelo. Scuse o non scuse, era comunque doveroso attendersi risultati superiori a questi. Ai prossimi giorni il compito di rimpinzare le casse della Terra di Mezzo.

Lo Hobbit contro tutti: 750 copie per far suo il Natale - ma ce la farà?


Ci siamo. Il giorno dell'abbuffata pre-natalizia è arrivato. 750 copie per Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato 3D; 704 per Tutto Tutto Niente Niente; 700 per Colpi di Fulmine; 400 per Le avventure di Sammy 2; 28 per La parte degli angeli; 6 per L'innocenza di Clara. Ora, tralasciando questi ultimi 3 titoli, è evidente che la sfida sarà tra i primi tre film citati. Peter Jackson vs. Antonio Albanese vs. Neri Parenti.

Il 3D de Lo Hobbit, con relativo sovrapprezzo, potrebbe risultare decisivo, ma c'è da dire che i due 'sfidanti' italiani avrebbero comunque avuto poche speranze di sorprendere Bilbo, anche senza 3D. E sono i numeri a dimostrarlo. Qualunquemente, uscito a gennaio del 2011, incassò 5.396.000 euro in 72 ore, mentre Vacanze di Natale a Cortina, ultimo disastroso cinepanettone, partì con 'solo' 1.623.000 euro in cassa. Il Ritorno del Re, uscito nel 2003, raccolse poco meno di 8 milioni di euro in 4 giorni, per poi chiudere a quota 25,551,114 euro, con 4.276.523 ticket staccati. La Compagnia dell'Anello, uscito due anni prima, raccolse 5,841,147 euro al debutto (per poi chiudere a 26,547,377 euro), mentre Le Due Torri esordì con 7.2 milioni di euro in 4 giorni, per poi chiudere a quota 24,477,782 euro.

Ora, considerando l'attesa, i 10 anni passati dall'ultimo capitolo del Signore degli Anelli, le 700 copie a disposizione, la contemporaneità dell'uscita (la prima trilogia uscì sempre a Natale concluso) e il 3D, è evidente che Lo Hobbit farà suo il weekend lungo italiano. Ma incassando quanto? Probabilmente tra i 9 e i 10 milioni di euro. Difficile, ma non impossibile, l'abbattimento di questo muro. Per Albanese, invece, sarà un successo replicare il boom di Qualunquemente, mentre in casa De Laurentiis si guarda con interesse alla soglia minima dei due milioni di euro.

Tutt'altra musica in America, dove Lo Hobbit non avrà concorrenza. Oltre 4000 copie a disposizione e un traguardo secco. Quello dei 100 milioni all'esordio. Nel 2003 Il Ritorno del Re si fermò a quota 72,629,713 dollari, battendo il debutto de Le due Torri, 62,007,528 dollari, e de La Compagnia dell'Anello, 47,211,490 dollari. Grazie al 3D, e alle scarse alternative, il film di Jackson potrebbe così diventare il 5° film a riuscire nell'impresa in questo 2012, dopo i 207,438,708 dollari di The Avengers, i 160,887,295 de Il Cavaliere Oscuro - il Ritorno, i 152,535,747 di Hunger Games e i 141,067,634 dell'ultimo Breaking Dawn.

Da domani, ovviamente, partirà l'aggiornamento quotidiano relativo al box office italiano ed internazionale legato a Lo Hobbit. Nell'attesa, ecco a voi le sale tricolori che proietteranno il film di Jackson in formato High Frame Rate 3D (HFR 3D). Regione per Regione.

Veneto
Cinemultisala Le Petite Lumière di Belluno
Mestre Cityplex
Liguria
Uci Cinemas Fiumara
Lombardia
Orfeo Multisala Milano
Multisala Gloria Milano
The Space Cerro Maggiore
Cinelandia Gallarate
Uci Cinemas Lissone
Cinema Arcadia di Melzo
Toscana
Cinema Marconi Firenze
Lazio
The Space Cinema Moderno Roma
The Space Cinema Parco de Medici Roma
Uci Cinemas Parco Leonardo Fiumicino
Multisala Cynthianum di Genzano
The Space Cinema Guidonia
Uci Cinemas Roma Est Lunghezza
Campania
The Space Cinema Napoli
Uci Cinemas Casoria
Puglia
Pixel Multicinema di Santeramo in Colle
Sicilia
Cinema Golden Palermo
Multisala Planet Catania
Sardegna
Supercinema Carbonia

  • shares
  • Mail