Cannes 2021: a Jodie Foster la Palma d’oro alla carriera

L’attrice e regista Jodie Foster è stata insignita della prestigiosa Palma d’oro alla carriera che ritirerà il 6 luglio durante la cerimonia di apertura.

Jodie Foster riceverà la Palma d’oro alla carriera al Festival di Cannes (6-17 luglio). L’attrice e produttrice sarà ospite speciale della cerimonia di apertura il 6 luglio per ritirare il prestigioso riconoscimento.

Il premio, che è stato precedentemente assegnato a artisti del calibro di Jeanne Moreau, Bernardo Bertolucci, Jane Fonda, Jean-Paul Belmondo, Manoel de Oliveira, Jean-Pierre Léaud, Agnès Varda e Alain Delon, è destinato ad un attore il cui talento viene considerato importante e particolarmente rappresentativo.

Un totale di sette film di Foster, come attrice o regista, sono stati proiettati a Cannes. Foster ha partecipato al festival per la prima volta nel 1976 a soli 13 anni con Taxi Driver di Martin Scorsese, film che ha ricevuto la Palma d’oro.

“Cannes è un festival a cui devo tanto, ha cambiato completamente la mia vita. La mia prima volta sulla Croisette è stato un momento decisivo per me. Presentare uno dei miei film qui è sempre stato un mio sogno”, ha detto Foster dopo aver ricevuto il premio. “Sono lusingato che Cannes abbia pensato a me e sono molto onorata di poter condividere qualche parola di saggezza o raccontare un’avventura o due con una nuova generazione di registi”.

“Jodie Foster ci ha fatto un regalo straordinario venendo a festeggiare il ritorno del Festival sulla Croisette. La sua aura non ha eguali: incarna la modernità, la radiosa intelligenza dell’indipendenza e il bisogno di libertà”, ha aggiunto il presidente del festival Pierre Lescure.

“Jodie non smette mai di reinventarsi. Interroga con il suo sguardo penetrante, impara dagli altri ed è disposta a fare un passo indietro dalle sue convinzioni per forgiare una nuova morale. Fai ciò che è giusto. Un’idea che si sforza di trasmettere nelle decisioni che prende come attrice e regista, e che la rende così preziosa in questi tempi confusi. la onoreremo con calore e ammirazione”, ha affermato il delegato generale del festival, Thierry Frémaux.

Fonte: Rai News