E’ morto il rapper DMX, attore in “Romeo deve morire” e “Ferite mortali”

E’ scomparso a 50 anni a causa di un attacco cardiaco l’attore e rapper DMX, aveva recitato con Steven Seagal, Jet Li e Michael Madsen.

E’ scomparso a New York all’età di 50 anni, per un attacco cardiaco, il rapper e attore nominato ai Grammy DMX, all’anagrafe Earl Simmons. Inizialmente ricoverato in ospedale venerdì 2 aprile, dopo aver subito un infarto in casa sua, il rapper è in seguito peggiorato e a seguito di una serie di test eseguiti su DMX che hanno rivelato una funzione e un’attività cerebrale minime, la famiglia ha deciso di rimuoverlo dal supporto vitale.

Siamo profondamente rattristati di annunciare oggi che il nostro amato, DMX, nome di nascita di Earl Simmons, è morto a 50 anni al White Plains Hospital con la sua famiglia al suo fianco dopo essere stato messo in supporto vitale negli ultimi giorni. Earl era un guerriero che ha combattuto fino alla fine. Amava la sua famiglia con tutto il cuore e apprezziamo il tempo che abbiamo passato con lui. La musica di Earl ha ispirato innumerevoli fan in tutto il mondo e la sua iconica eredità vivrà per sempre. Apprezziamo tutto l’amore e il supporto durante questo periodo incredibilmente difficile. Per favore rispetta la nostra privacy mentre piangiamo la perdita di nostro fratello, padre, zio e dell’uomo che il mondo conosceva come DMX. Condivideremo le informazioni sul suo servizio funebre una volta che i dettagli saranno stati definiti.

DMX noto anche come “Dark Man X” e  “The Divine Master of the Unknown”, nasce a Mount Vernon nello stato di New York il 18 dicembre 1970. Ha iniziato la sua carriera di rapper nei primi anni ’90 e ha pubblicato il suo album di debutto “It’s Dark and Hell Is Hot” nel 1998, un successo di critica e commerciale da 251.000 copie vendute nella sola prima settimana di uscita. Il suo album più venduto è stato “… And Then There Was X” del 1999 che includeva il singolo di successo “Party Up (Up in Here)”.

DMX debutta come attore nel 1998 nel crime-drama Belly di Hype Williams che racconta di due giovani amici coinvolti nella criminalità organizzata e nello spaccio di droga che ad un certo punto scoprono di avere priorità diverse. Nel film DMX recita al fianco dei colleghi rapper Nas e Method Man e della cantautrice Tionne Watkins, membro della gruppo femminile delle TLC. Due anni dopo DMX recita in Romeo deve morire, film che lancerà definitivamente la star delle arti marziali cinese Jet Li in quel di Hollywood e a livello internazionale, dopo l’esordio americano come antagonista principale in Arma Letale 4. Romeo deve morire è un mix tra Giulietta e Romeo e un moderno West Side Story che segue l’amore sbocciato tra la figlia di un boss afroamericano interpretata dalla cantante Aaliyah, scomparsa un anno dopo in un incidente aereo, e il membro di una potente famiglia della mafia cinese interpretato da Li. Il film che segna l’esordio alla regia del direttore della fotografia Andrzej Bartkowiak presenta una strepitosa colonna sonora e spettacolari combattimenti coreografati da Corey Yuen.

Nel 2001 DMX torna sul grande schermo in Ferite mortali, un tentativo all’apparenza riuscito di rilanciare la star d’azione Steven Seagal che per l’occasione torna in gran spolvero, ma gli ottimi incassi non bastano e Seagal tornerà al circuito delle produzioni direct-to-video. DMX nel film interpreta il ruolo di un ricco imprenditore sotto copertura come un trafficante di droga che cerca di smascherare un gang di poliziotti corrotti.

Nel 2003 DMX torna a fare coppia con Jet Li per il thriller d’azione Amici x la morte ancora diretti dal regista di “Romeo deve morire”. Nel film DMX è Tony Fait, un abile ladro di gioielli e Li veste i panni di Su, agente segreto di Taiwan; entrambi sono interessati ad un carico di diamanti neri in realtà cristalli di plutonio sintetici. Dopo un primo momento di contrasto i due uniranno le forze contro Ling, un mercante di armi che ha messo le mani sui diamanti e rapito la figlia di Fait. Il film incassa bene, ma non brilla e le recensioni non sono particolarmente positive.

Nel 2004 DMX è protagonista del thriller poliziesco Never Die Alone nei panni di uno spacciatore che torna sulla costa orientale per trovare la redenzione e fare ammenda con un signore della droga. Il film è un adattamento del romanzo omonimo di Donald Goines e al fianco di DMX recitano David Arquette e Michael Ealy.

Dal 2006 al 2013 DMX recita in pellicole direct-to-video tra queste ricordiamo  il dramma fantasy Father of Lies (2006) che segue un uomo (Clifton Powell) che cerca di salvare la sua chiesa in difficoltà finanziarie; il film d’azione Death Toll (2007) con DMX nei panni di un potente e spietato spacciatore che tiene in pugno New Orleans; Last Hour (2008) crime-drama  girato a Pechino, Shanghai, Parigi e in Canada con DMX che recita al fianco di Michael Madsen, David Carradine e Paul Sorvino e l’horror d’azione con vampiri The Bleeding (2009) con un cast che include Vinnie Jones e Michael Madsen.

Nel 2014 DMX interpreta se stesso nella commedia romantica Top Five (2014) di Chris Rock, nel 2018 è nel cast del dramma Pimp e l’anno successivo torna a recitare con Steven Seagal nel film d’azione Beyond the Law – L’infiltrato in cui interpreta un detective della polizia.

Gli ultimi ruoli interpretati da DMX lo hanno visto nel cast del film d’azione In the Drift (2020), su una corsa illegale in Messico che diventa una fuga per la sopravvivenza e nel thriller Chronicle of a Serial Killer (2020) in cui il rapper interpreta un poliziotto. DMX aveva altri due progetti in ballo: il film d’azione Fast Vengeance che è riuscito a completare e attualmente in post-produzione e il thriller d’azione Doggmen che DMX stava ancora girando al momento della sua morte.

Fonte: People