• Film

Dollhouse: Emma Tammi dirigerà il thriller-horror con Selena Gomez

La regista del western horror “The Wind” reclutata per la regia di “Dollhouse”, il thriller horror prodotto e interpretato da Selena Gomez.

Dollhouse, il nuovo thriller-horror con protagonista Selena Gomez ha trovato un regista. Il sito Deadline riporta che Emma Tammi è stata reclutata per la regia del film che è stato paragonato al thriller psicologico Il cigno nero di Darren Aronofsky che è valso a Natalie Portman il suo primo Oscar.

Gomez oltre che recitare in “Dollhouse” sarà anche produttrice del progetto che sarà ambientato nel mondo della scena della moda d’élite di New York. Tammi in precedenza ha diretto l’horror sovrannaturale a tinte western The Wind ed episodi delle serie tv The Left Right Game e Into the Dark.

Adam Fogelson, presidente di STXfilms Motion Picture Group parla della regista: [Tammi] ha un incredibile senso della storia, del ritmo e del tempismo che è ugualmente abbinato al suo occhio per immagini indimenticabili.

Selena Gomez debutta in tv da bambina recitando nella serie televisiva Barney e successivamente in varie serie tv della Disney. Dal 2007 al 2012 è protagonista nella serie I maghi di Waverly e nel frattempo lancia anche la sua carriera musicale che nel 2020 ha visto la pubblicazione del terzo album “Rare”, il cui singolo apripista “Lose You to Love Me” ha regalato alla cantante la sua prima numero uno nella Billboard Hot 100 statunitense. I crediti sul grande schermo di Gomez includono ruoli in Another Cinderella Story, Ramona e Beezus, Cattivi vicini 2, Spring Breakers – Una vacanza da sballo, Un giorno di pioggia a New York e naturalmente come voce di Mavis nei film animati della serie Hotel Transylvania di cui è in uscita nelle sale un quarto film a ottobre di quest’anno. Vedremo Gomez prossimamente anche protagonista di due serie tv, al fianco di Steve Martin e Martin Short nella serie tv crime Only Murders in the Building, che segue tre sconosciuti che condividono l’ossessione per crimini reali che vedranno la loro ossessione diventare realtà e protagonista della serie tv biografica In the Shadow of the Mountain nei panni di Silvia Vasquez Lavado, vittima di violenza infantile e abbandono che ha trovato guarigione e potere nell’alpinismo.