EST – Dittatura Last Minute su Sky Cinema Due e Now dal 13 maggio

EST – Dittatura Last Minute, il road-movie anni ottanta di Antonio Pisu disponibile su Sky Cinema Due e Now a partire dal 13 maggio.

EST – Dittatura Last Minute, su Sky Cinema Due e Now dal 13 maggio il sorprendente road-movie diretto da Antonio Pisu (Nobili Bugie), premiato in diversi festival ed elogiato della critica e dal noto regista Oliver Stone durante le Giornate degli Autori nell’ambito della 77a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

La trama ufficiale:

1989. A poche settimane dalla caduta del muro di Berlino, Pago, Rice e Bibi, tre ragazzi di venticinque anni, lasciano la tranquilla Cesena in cerca di avventura: dieci giorni di vacanza nell’Europa dell’est, verso quei luoghi in cui è ancora presente il regime sovietico. Giunti a Budapest conoscono Emil, un rumeno in fuga dal suo paese a causa della dittatura. L’uomo, preoccupato per la famiglia rimasta in Romania, chiede l’aiuto dei tre Italiani. Il compito è portare una valigia alla moglie e alla figlia. Durante il lungo tragitto, tra paesi deserti, ristoranti senza cibo e persone disposte a donare tutto quello che hanno pur di apparire ospitali, i tre raggiungono finalmente la capitale. L’apertura del bagaglio di fronte alla moglie Andra, la figlia Adina di sei anni e nonna Costelia, suscita una grande Emozione. Due mesi dopo è quasi natale. Il telegiornale annuncia la fine del regime di Ceausescu. Pago, Rice e Bibi sono tornati alle loro vite di sempre in Italia. I loro occhi osservano le immagini con una consapevolezza diversa da quella della gente che li circonda. Loro hanno vissuto tutto in prima persona, hanno visto il volto della dittatura, hanno visto un popolo sottomesso riuscire a ribellarsi. Loro hanno vissuto un’avventura.

EST - Dittatura Last Minute, il road-movie di Antonio Pisu ambientato nel 1989
Guarda ora su NOW

“EST – Dittatura Last Minute” è un sorprendente e sincero racconto di amicizia e di un mondo che non c’è più, anzi di una visione del mondo in blocchi ormai desueta, il cui fallimento si è palesato con il crollo del Muro di Berlino (1989), e si è poi consolidato con la riunificazione tedesca (1990) e la fine dell’Unione Sovietica (1991, e nel mezzo la dittatura di Nicolae Ceaușescu che nel film viene narrata nel suo ultimo anno al potere. Antonio Pisu per il suo secondo lungometraggio sceglie una storia vera e ci porta in un viaggio alla fine degli anni ottanta che riesce nell’intento di raccontare la fine di un decennio con il giusto mix di nostalgia e realismo, anche grazie a tre protagonisti particolarmente credibili, all’utilizzo di filmati di repertorio per ricostruire le tappe del viaggio e utilizzando un mix di commedia e dramma che rievoca film italiani degli anni ottanta di cui si sente molto la mancanza nell’attuale panorama italiano. “EST – Dittatura Last Minute” è un film da vedere poiché racconta una generazione e la fine di un’epoca senza prosopopea, ma con uno sguardo genuino e un po’ malinconico in cui molti sapranno riconoscersi.

Il regista Antonio Pisu parlando della storia del film: Quando ho letto per la prima volta le vicende di Maurizio Paganelli, Andrea Riceputi ed Enrico Boschi, ho capito che quella era la storia giusta da raccontare oggi. In un momento in cui una società individualista sembra non avere il tempo per tendere una mano verso il prossimo, è arrivato il momento di fermarsi, fare un piccolo passo indietro e riflettere.

A seguire trovate alcune curiosità su film e cast.

  • La storia nasce da un’idea degli stessi Maurizio Paganelli e Andrea Riceputi che nel 1989, giovani ventiquattrenni dal grande entusiasmo, intrapresero con un amico il viaggio raccontato nel film. Il ruolo del protagonista è affidato a Lodo Guenzi – voce e chitarra de Lo Stato Sociale nonché diplomato all’accademia di Arte Drammatica Nico Pepe – che con il film “EST – Dittatura Last Minute” fa il suo esordio sul grande schermo. Al suo fianco gli altri due attori esordienti Matteo Gatta e Jacopo Costantini. Il film è stato realizzato con il sostegno della Regione Emilia Romagna.
  • L’esordiente Lodovico Guenzi (Rice), detto Lodo, è uno dei fondatori della band bolognese, Lo Stato Sociale di cui è chitarrista, pianista e cantante. Lodo ha continuato la sua ascesa diventando uno dei giurati dello show televisivo X FACTOR 2018. Lodo è inoltre un attore teatrale e drammaturgo diplomatosi nel 2008 diplomato alla Civica accademia d’Arte drammatica Nico Pepe e ha recitato e portato in scena diversi spettacoli teatrali.
  • L’esordiente Matteo Gatta (Pago) è un giovane attore nato a Ravenna nel 1996. Fin da ragazzo partecipa a diversi laboratori teatrali e, appena diciottenne, viene selezionato da Luca Ronconi per la scuola del Piccolo Teatro di Milano. Si diploma ne 2017 e inizia subito a prendere parte a diversi lavori tra cui il Mercante di Venezia e Sogno di una notte di mezza estate. Nel 2018 esordisce anche sempre a teatro come drammaturgo e assistente alla regia.
  •  Jacopo Costantini (Bibi), nato e cresciuto a Perugia, ha iniziato a recitare al liceo dove ha scoperto la sua passione per il teatro. Da lì è stato selezionato alla scuola di teatro di Bologna, e poi all’Accademia del Quirino a Roma. Figlioccio di Lello Arena, ha fatto il suo esordio a teatro, proprio di fianco all’attore napoletano, in Miseria e nobiltà, per poi continuare con diverse esperienze in numerosi teatri stabili e festival. EST rappresenta il suo debutto nel circuito cinematografico ‘ufficiale’, ma l’attore ha recitato in precedenza in due pellicole indipendenti: la commedia Te lo dico pianissimo di Pasquale Marrazzo e l’antologia horror P.O.E. Pieces of Eldritch (P.O.E. 3).
  • Antonio Pisu, figlio dell’attore Raffaele Pisu e nipote di Mario Pisu, dopo molti anni di recitazione in teatro cinema, tv e film come “Il papà di Giovanna” di Pupi Avati, ha intrapreso la strada della regia. Nel 2016 insieme a Paolo Rossi Pisu ha fondato la casa di produzione Genoma Films con cui ha realizzato la sua opera prima da regista Nobili Bugie (di cui è stato anche sceneggiatore). Il film ha visto la partecipazione di una cast d’eccezione, tra cui Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini e Raffaele Pisu e ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui il premio Kineo per la Migliore Opera Prima alla 74° edizione del Festival di Venezia. EST è il suo secondo lungometraggio.
  • “EST – Dittatura Last Minute” è ambientato nel 1989 alla vigilia della caduta del Muro, tratto da una storia vera e girato tra il Cesenate e la Romania. Il film è scritto e diretto da Antonio Pisu (che ritorna alla regia dopo la sua opera prima Nobili Bugie) e prodotto da Genoma Films di Paolo Rossi Pisu, in collaborazione con Maurizio Paganelli e Andrea Riceputi, già autori del libro “Addio Ceausescu” da cui è tratta la sceneggiatura.
  • Le musiche originali del film sono del compositore Daniele Caprelli (Rwanda, Cotto & Frullato Z: The Crystal Gear, Ayrton Indimenticabile).
  • La colonna sonora include tre classici della canzone italiana: Felicità di Al Bano e Romina e L’ombra della luce (una poesia) e Voglio vederti danzare di Franco Battiato.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

I Video di Cineblog

Ultime notizie su now

Tutto su now →