• Film

Giochi Stellari 2: Gary Whitta rivela trailer con concept art di The Last Starfighters

Giochi Stellari 2 è in sviluppo, Gary Whitta lo conferma con un trailer di montaggio con illustrazioni, musica e un titolo provvisorio.

Lo sceneggiatore Gary Whitta (Rogue One) ha rivelato uno speciale trailer con concept art che illustrano trattamento che Whitta e Jonathan Betuel hanno creato per il sequel di Giochi Stellari aka The Last Starfigher già in fase di sviluppo e provvisoriamente chiamato The Last Starfighters.

Questo trailer presenta illustrazioni, montate e accompagnate da una suggestiva colonna sonora e un paio di battute dal film originale a chiudere il video. Le illustrazioni del video che come l’originale strizzano l’occhio a Star Wars sono di Matt Allsopp mentre la musica di Chris Tilton con il riconoscibile tema originale di Craig Safan. Whitta sta sviluppando questo progetto con Jonathan Betuel, lo stesso sceneggiatore del film originale datato 1984. Non ci sono dettagli sulla trama ma la trama dovrebbe includere il ritorto il ritorno dell’Alex Rogan di Lance Guest che dopo “Giochi Stellari” si è costruito una carriera sul piccolo schermo recitando in una manciata di lungometraggi che hanno incluso il famigerato Lo squalo 4 – La vendetta e l’horror Night of the Wolf del 2014, ultimo ruolo cinematografico dell’attore.

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

L’originale Giochi Stellari Nick Castle, un collaboratore di lunga data di John Carpenter. “Giochi Stellari” seguiva le avventure di Alex Rogan (Lance Guest), un adolescente medio reclutato da una forza di difesa aliena per combattere in una guerra interstellare dopo aver stabilito un punteggio record nel videogioco arcade Starfighter (“Congratulazioni Starfighter! Sei stato reclutato dalla Lega Stellare per difendere la frontiera contro Xur e l’armata di Ko-dan!”). Il film originale si concludeva con Alex che torna sulla Terra a bordo della sua astronave e porta via con sé la sua ragazza Maggie, interpretata da Catherine Mary Stewart. Alex ha un fratello minore che nel finale vediamo iniziare il suo addestramento sullo stesso videogioco Starfighter che ha portato Alex tra le fila della Lega Stellare. Insieme al Tron Disney, il film viene ricordato come uno dei primi a sfruttare ampiamente immagini generate al computer.

Whitta parlando con il sito Gizmodo dice che il sequel di Giochi Stellari è “proprio ad una yard dalla meta” che il film non è un remake dell’originale ma un sequel che passerà il testimone d una nuova generazione, proprio come “Il risveglio della Forza ha fatto per Star Wars.