• Film

Green Ghost & the Masters of the Stone: trailer e tutte le anticipazioni sulla commedia d’azione con Danny Trejo

Tutto quello che c’è da sapere su “Green Ghost & the Masters of the Stone”, la commedia d’azione a tinte fantasy con Danny Trejo.

Il 29 aprile esce negli Stati Uniti Green Ghost & the Masters of the Stone, una commedia d’azione indipendente che promette davvero bene e tenta un’operazione simile a quella, fatte le dovute differenze, del maestro John Carpenter che negli anni ottanta realizzò l’allora incompreso gioiello Grosso guaio a Chinatown, miscelando azione, fantasy, arti marziali e un pizzico di horror. La trama segue un gruppo segreto di supereroi messicani, noto come “El Trio de la Luz”, costretti dal destino a fare squadra con un “gringo” adottato nel loro gruppo per combattere e salvare l’umanità.

Trama e cast

La trama ufficiale: In una città di confine del Texas, il venditore di auto Charlie (Charlie Clark) interpreta al chiaro di luna un wrestler mascherato Lucha Libre di nome “Green Ghost”. Quando gli assalitori arrivano alla ricerca di uno smeraldo ultraterreno, Charlie scopre di avere dei superpoteri. Mentre impara a combattere dal non convenzionale Master Gin (la leggenda dei film d’azione Danny Trejo), a Charlie viene detto che fa parte di un team segreto di guerrieri noto come “El Trio de la Luz” con il suo amico d’infanzia Marco (Kuno Becker) e la sorella di Marco (Sofia Pernas) guidati da Nana (Renée Victor). Insieme, sono stati scelti per proteggere l’umanità da Drake (Marko Zaror), l’incarnazione dell’apocalisse Maya. Quando uno stargate viene aperto in una piramide messicana, Drake cerca il potere di distruggere l’umanità e Charlie, legato al potere dello smeraldo, è l’unico che può fermarlo. Charlie deve sfruttare la sua forza fisica e mistica per salvare l’umanità e passare da Gringo a Green Ghost.

Il cast del film include anche Elpidia Carrillo che in molti ricorderanno nel ruolo di Anna in Predator, Michelle Lee che ha interpretato Oksana in Black Widow, Dale Dye (Anarchia – La notte del giudizio), Pepe Serna (Downsizing – Vivere alla grande), Sal Lopez (El Chicano), Tina Rodriguez (Machete), Patricia Vonne Patricia Vonne (Sin City), Jesse Garcia (Ambulance), Gregory Kelly (Le strade del male), il wrestler Cain Velasquez (Kickboxer – La vendetta del guerriero) e l’attore e stuntman Andy Cheng (Rush Hour – Due mine vaganti).

trailer e video

Trailer ufficiale in lingua originale pubblicato il 18 marzo 2022

Curiosità

  • Il film precedentemente noto solo come Green Ghost è stato presentato per la prima volta nel 2018 e successivamente una versione aggiornata è stata proiettata al Los Angeles Latino Film Festival dello scorso anno.
  • “Green Ghost & the Masters of the Stone” è diretto dal regista afroamericano di origine giamaicana Michael D. Olmos all’attivo per lui il thriller Splinter (2006) con Tom Sizemore e Edward James Olmos, e i drammatici Bedrooms (2010), Filly Brown (2012) e Windows on the World (2019).
  • Il regista Michael D. Olmos è uno dei quattro figli adottivi dell’attore Edward James Olmos (Miami Vice, Blade Runner).
  • Michael D. Olmos dirige “Green Ghost & the Masters of the Stone” da una sua sceneggiatura scritta con Charlie Clark, che nel film interpreta Green Ghost, Brian Douglas (Dani the Ranch Hand) e Rafael Antonio Ruiz (Holy Hell).
  • L’attore che interpreta “The Green Ghost”, l’esordiente Charlie Clark, nella vita reale è il proprietario di una concessionaria di automobili. Clark è alla sua terza prova d’attore dopo ruoli nella commedia Pepe & Santo vs. America, in cui ha indossato per la prima volta i panni di Green Ghost e ha vestito anche i panni di uno sceriffo in Daddy’s Home, thriller del 2010 da non confondere con l’omonima commedia con Mark Wahlberg e Will Ferrell.
  • Le musiche originali del film sono del compositore Claudio Rocco firmate semplicemente come “Rocco” (Mandrill, Il redentore – Redeemer, The ABCs of Death segmento “C”, Santiago Violenta).
  • Esiste, o meglio esisteva un tempo una serie tv chiamata “Green Ghost and Mexsican” (la “s” non è un errore di battitura). La serie era ambientata e girata nella Valle del Rio Grande regione del South Texas al confine tra Messico e Stati Uniti (ne trovate un assaggio a seguire).

Foto e poster