• Film

Hellraiser: i diritti del film originale tornano a Clive Barker

I diritti cinematografici del film horror Hellraiser finiti al centro di una disputa legale tornano in possesso dello scrittore Clive Barker.

I diritti del film horror Hellraiser finiti al centro di una disputa legale tra lo scrittore e creatore del franchise Clive Barker e la Park Avenue Entertainment sono tornati a Barker grazie al Copyright Act del 1976.

Il sito The Hollywood Reporter riporta che Barker grazie ad una sentenza favorevole tornerà ufficialmente in possesso dei diritti cinematografici statunitensi del film nel dicembre del 2021, anche se la proprietà dei diritti internazionali rimane nebulosa al momento. La vittoria di Barker  avrà inevitabili ripercussioni sullo sfruttamento del franchise, con lo scrittore che tornerà ad avere un controllo creativo su tutti i progetti legati al suo primo film da regista.

Per quanto riguarda nuovi progetti legati la franchise di “Hellraiser”, al momento in sviluppo c’è una serie tv prodotta da HBO, supervisionata da Barker e con un team di produzione che coinvolge anche il David Gordon Green di Halloween e il Michael Dougherty dell’antologia horror La vendetta di Halloween (Trick ‘r Treat). Inoltre è stato annunciato anche un nuovo film di “Hellraiser” in lavorazione, che sarà diretto da David Bruckner (The Signal, Il rituale) e scritto da Ben Collins e Luke Piotrowski (Siren).

La serie tratta da un racconto breve di Barker dal titolo Schiavi dell’Inferno (The Hellbound Heart) conta ad oggi 10 film, ma  il franchise si qualitativamente concluso con la trilogia cinematografica che ha incluso il sottovalutato Hellbound: Hellraiser II – Prigionieri dell’Inferno e il godibile Hellraiser III – Inferno sulla città. A partire dal quarto film, Hellraiser – La stirpe maledetta che potremmo paragonare ad un Highlander II – Il ritorno, la serie ha un tracollo che la porterà inevitabilmente a diventare materia prima da direct-to-video con un quinto film, Hellraiser 5: Inferno, che si rivelerà sorprendentemente buono e metterà in mostra le potenzialità del regista Scott Derrickson, che poi firmerà successi come The Exorcism of Emily Rose e Sinister che lo porteranno al timone del film Marvel Doctor Strange. A partire Hellraiser: Hellseeker la serie passa nelle mani del regista Rick Bota che renderà la serie inguardabile nell’arco di tre film, con il fondo del barile raschiato dall’inguardabile Hellraiser: Revelations di Víctor García. Nel 2018 l’Hellraiser: Judgment di Gary J. Tunnicliffe che ha visto la partecipazione della Heather Langenkamp di Nightmare sembra aver ridato un po’ di dignità agli iconici Cenobiti, sino ad allora ridicolizzati da budget irrisori e inaccettabili produzioni amatoriali.