• Film

Le facce della morte: Legendary reimmagina il macabro franchise con un nuovo film

Le facce della morte, macabro franchise di documentari con immagini violente e scioccanti, diventa un film diretto dai registi del thriller “Cam” .

Le facce della morte (Faces of Death), macabro franchise di documentari contenente immagini violente e scioccanti, lanciato nel 1978 era un mix di autentici e disturbanti filmati di repertorio e una serie di sequenze ricreate con l’ausilio di effetti speciali, creando una furba e spiazzante commistione tra reale e artefatto che è diventato il marchio di fabbrica del franchise.

Legendary Pictures ha annunciato lo sviluppo di una rivisitazione del franchise di Le facce della morte con Isa Mazzei e Daniel Goldhaber pronti a scrivere e dirigere il film. Si tratta del duo di filmmaker dietro il thriller psicologico Cam del 2019, a sua volta ispirato dall’esperienza di Mazzei come camgirl.

Il film originale “Le facce della morte” del 1978 era un documentario contenente immagini di morti violente spacciate per reali, ma in realtà realizzate in in gran parte con l’ausilio di effetti speciali miscelati a filmati reali Per girare “Le facce della morte” il regista John Alan Schwartz scomparso nel 2019 utilizzò lo pseudonimo di Conan le Cilaire. Il film originale fu stroncato dalla critica, ma fu un enorme successo al botteghino incassando oltre 35 milioni di dollari in tutto il mondo, creandosi un seguito di culto e generando diversi sequel: Faces of Death II (1981), Faces of Death III (1985), The Worst of Faces of Death (1987), Faces of Death IV (1990), Faces of Death V (1995) e Faces of Death VI (1996).

Inoltre l’originale “Le facce della morte” fu anche al centro negli anni ottanta di una causa legale e di un brutale fatto di cronaca. Nel giugno del 1985 un insegnante di matematica ebbe l’idea di mostrare il film alla sua classe delle superiori in California. Due delle sue studentesse rimasero traumatizzate e svilupparono una paura innaturale di morire e angoscia emotiva. Le famiglie delle due ragazze fecero causa al distretto scolastico ottenendo un risarcimento di 100.000$, con Schwarz che venne sospeso ma non licenziato. L’anno successivo un quattordicenne colpì a morte un suo compagno di classe con una mazza da baseball. A quanto pare l’idea di scoprire cosa si prova ad uccidere venne all’adolescente dopo aver visto “Le facce della morte”.

A quanto riporta il sito The Hollywood Reporter il nuovo film di Legendary ruoterà attorno ad “una moderatrice di un sito web simile a YouTube, il cui compito è eliminare contenuti offensivi e violenti e che si sta riprendendo da un grave trauma, che si imbatte in un gruppo che sta ricreando gli omicidi del film originale. Ma nella storia preparata per l’era digitale e l’era della disinformazione online, la domanda affrontata è: gli omicidi sono reali o falsi?”.

I Video di Cineblog