L’Immensità: nuovi video ufficiali del film di Emanuele Crialese con Penelope Cruz

Tutto quello che c’è da sapere su “L’immensità”, il film di Emanuele Crialese con Penelope Cruz a Venezia 79 e al cinema dal 15 settembre con Warner Bros..

Dopo l’anteprima mondiale e in Concorso nella Selezione Ufficiale di Venezia 79, dal 15 settembre arriva nei cinema con Warner Bros. Italia L’immensità, il nuovo film del regista Emanuele Crialese (Terraferma) interpretato dal premio Oscar Penelope Cruz con Vincenzo Amato ed Elena Arvigo.

Trama e cast

La trama ufficiale: Roma, anni Settanta: un mondo sospeso tra quartieri in costruzione e varietà televisivi ancora in bianco e nero, conquiste sociali e modelli di famiglia ormai superati. Clara e Felice (Penelope Cruz e Vincenzo Amato) si sono appena trasferiti in un nuovo appartamento. Il loro matrimonio è finito: non si amano più, ma non riescono a lasciarsi. A tenerli uniti, soltanto i figli, su cui Clara riversa tutto il proprio desiderio di libertà. Adriana, la più grande, ha appena compiuto dodici anni ed è la testimone attentissima degli stati d’animo di Clara e delle tensioni crescenti tra i genitori. La ragazza rifiuta il suo nome, la sua identità, vuole convincere tutti di essere un maschio e questa ostinazione porta il già fragile equilibrio familiare a un punto di rottura. Mentre i bambini aspettano un segno che li guidi, che sia una voce dall’alto o una canzone in tv, intorno e dentro di loro tutto cambia.

Il cast del film è completato da Luana Giuliani, Patrizio Francioni, Maria Chiara Goretti, Penelope Nieto Conti, Alvia Reale, India Santella, Mariangela Granelli, Carlo Gallo, Rita De Donato, Valentina Cenni, Ilaria Giannatiempo, Elena Arvigo, Francesco Casisa, Filippo Pucillo.

L’immensità – trailer e video

Clip ufficiale pubblicata il 2 agosto 2022

Trailer ufficiale pubblicato il 29 agosto 2022

Nuovo spot tv ufficiale pubblicato il 5 agosto 2022

Nuovo spot tv ufficiale pubblicato il 7 settembre 2022

Nuovi spot tv e video ufficiali pubblicato il 12 settembre 2022

Curiosità

  • Emanuele Crialese dirige “L’immensità” da una sua sceneggiatura scritta con Francesca Manieri (Il Primo Re) e Vittorio Moroni (Terraferma).
  • Il team che ha supportato Crialese dietro le quinte ha incluso il direttore della fotografia Gergely Poharnok (Alaska), il montatore Clelio Benevento (Tre Piani), lo scenografo Dimitri Capuani (Pinocchio) e il costumista Massimo Cantini Parrini (Favolacce).
  • “L’immensità” è una coproduzione Italia-Francia prodotta da Mario Gianani (Wildside), Lorenzo Gangarossa (Chapter 2), Dimitri Rassam e Ardavan Safaee con Warner Bros. Pictures, Pathé Pictures il contributo del Ministero della Cultura, Canal Plus e France 3.

Foto e video da Venezia 79

Note di regia

L’Immensità è il film che inseguo da sempre: è sempre stato ‘il mio prossimo film’, ma ogni volta lasciava il posto a un’altra storia, come se non mi sentissi mai abbastanza pronto, maturo, sicuro. È un film sulla memoria che aveva bisogno di una distanza maggiore, di una consapevolezza diversa. Come tutti i miei lavori, in fondo è prima di tutto un film sulla famiglia: sull’innocenza dei figli, e sulla loro relazione con una madre che poteva prendere vita solo nell’incontro, artistico e umano, con Penélope Cruz, con la sua sensibilità e la sua straordinaria capacità di interazione con tre giovanissimi non attori che non avevano mai recitato prima. Luana, Patrizio e Maria Chiara sono rimasti bambini sempre, e come tali sempre intensamente e immensamente veri. [Emanuele Crialese]

Chi è Emanuele Crialese?

Regista romano, di origine siciliana, classe 1965. Nel 1991 si trasferisce in America per studiare regia alla New York University, dove si laurea nel 1995. Dopo aver girato diversi corti, esordisce nel lungometraggio nel 1997 con Once we were Strangers. Con questo primo film, in cui racconta l’amicizia di due immigrati, un italiano e un indiano, che vivono a New York arrangiandosi tra mille lavoretti, Crialese partecipa al Sundance Film Festival di Robert Redford. Nel 1999 collabora, come autore, ad un trattamento cinematografico su Ellis Island con il produttore Bob Chartoff. Nel 2002 vince la Settimana della Critica a Cannes con Respiro, che dopo aver entusiasmato la Francia ed essere stato venduto in più di 30 paesi nel mondo, ottiene un notevole successo anche in Italia. Ambientato in una Lampedusa aspra e solare, il film è interpretato da Valeria Golino e da Vincenzo Amato, protagonista anche di Nuovomondo (2006) accanto a Charlotte Gainsbourg. Nuovomondo è stato presentato alla 63. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia dove ha vinto il Leone d’Argento Rivelazione ed ha ricevuto riconoscimenti in tutto il mondo. Il film è stato presentato negli Stati Uniti da Martin Scorsese.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore spagnolo Raúl Pastor Medall in arte Rauelsson, nato in Oregon (Stati Uniti) ma cresciuto sulla costa orientale spagnol. Rauelsson considera le canzoni come creature viventi che finiscono per avere vite e stili di vita indipendenti ed esistono al di là del compositore. Gli piacciono i dischi Hush e canta in spagnolo. I crediti cinematografici di Rauelsson includono musiche per il dramma svedese Darling (2017) di Birgitte Stærmose,. il dramma spagnolo The Best Choice (2016), la serie tv Anna (2021) prodotta da Sky e il documentario From River to Sea (2009).

Foto e poster

Ultime notizie su Festival di Venezia

Tutto su Festival di Venezia →