• Film

Locarno 74, Pardo d’onore Manor 2021 a John Landis

Appuntamento il 13 agosto 2021 in Piazza Grande per il sempre più prestigioso Pardo d’onore assegnato da Locarno, che quest’anno va a John Landis

Oggi ha ufficialmente inizio l’estate, ed è in quest’occasione che da Locarno viene reso noto il Pardo d’onore Manor 2021, assegnato a John Landis. Riconoscimento di cui il celebre regista americano verrà insignito nella serata di venerdì 13 agosto, in Piazza Grande, quando peraltro si terrà la proiezione di National Lampoon’s Animal House (1978). Non sarà l’unico tassello della filmografia di Landis, dato che saranno anche proiettati Trading Places (1983) e Innocent Blood (1993). Sabato 14 agosto, inoltre, Landis incontrerà il pubblico del Festival durante una conversazione che si terrà al Forum @Rotonda by la Mobiliare, lo spazio di parola del Festival.

Il direttore artistico del Locarno Film Festival, Giona A. Nazzaro: «John Landis è un autentico genio americano. La totalizzante passione cinefila, la musicalità slapstick, l’irresistibile senso dell’umorismo, l’amore viscerale per il cinema di serie B, il senso critico e politico sempre vigile hanno fatto di lui il cineasta chiave del rinnovamento del cinema statunitense a cavallo fra gli anni Settanta e Novanta. Fautore di ibridazioni mai viste fra horror e comico, musical e noir, ha creato capolavori che hanno entusiasmato il pubblico di tutto il mondo, rinnovato il linguaggio cinematografico e sfidato convenzioni e perbenismi. Landis ha dimostrato che si poteva fare tutto, si poteva sognare tutto e lo ha fatto, rendendo il cinema migliore, più inclusivo, più giusto. Portatore delle inquietudini della generazione degli anni Sessanta, ha saputo offrirne una chiave di lettura diversa, creando un nuovo tipo di comicità e un’idea di fisicità mutante che – fra John Belushi e i lupi mannari – ha ricodificato l’estetica dominante. John Landis è tutto il cinema americano che abbiamo sempre amato e ameremo sempre.»

Il Pardo d’onore del Locarno Film Festival è stato attribuito a cineaste e cineasti del calibro di Manoel de Oliveira, Bernardo Bertolucci, Ken Loach, Jean-Luc Godard, Werner Herzog, Agnès Varda, Michael Cimino, Marco Bellocchio e, nel 2019, John Waters. Tornando alla prossima edizione, la presenza di Landis va ad aggiungersi a quella di Dante Spinotti, Pardo alla Carriera dell’edizione numero 74.