• Film

Moonfall: debutto flop per il nuovo film catastrofico di Roland Emmerich

Debutto flop per Moonfall, il nuovo disaster-movie fantascientifico dello specialista Roland Emmerich.

Moonfall, il ritorno del regista Roland Emmerch al genere catastrofico dopo l’action a sfondo bellico Midway, non ha sortito gli effetti sperati. Il sito THR riporta che il debutto di “Moonfall” a livello nazionale ha registrato un incasso di 10 milioni di dollari a fronte di un budget investito di 140 milioni di dollari. L’action fantascientifico interpretato dal premio Oscar Halle Berry al fianco di un cast che include Patrick Wilson, Michael Peña, Kelly Yu e Donald Sutherland arriva a tredici anni dall’ultima incursione nel genere di Emmerich, il “profetico” 2012 che pur non avendo avuto molta fortuna in patria con circa 166 milioni d’incasso, circa la metà del budget investito ha poi avuto miglior fortuna a livello internazionale con oltre 625 milioni rastrellati in giro per il mondo per arrivare a un totale globale di poco più di 791 milioni. A questo punto i 389 milioni incassati da Independence Day: Rigenerazione, sequel stroncato dalla critica e costato 165 milioni di dollari, dovranno essere rivalutati poiché difficilmente “Moonfall” riuscirà a raggiungere tale cifra, Il sequel di Independence Day debuttò nelle sale nel 2016 con poco più di 41 milioni di dollari, toccò i 103 milioni a livello nazionale a cui si aggiunsero gli oltre 286 milioni incassati a livello internazionale per un totale globale di poco più di 389 milioni.

La trama di “Moonfall” segue una missione disperata dopo che una forza misteriosa fa decadere la Luna dalla sua orbita attorno alla Terra e la manda in rotta di collisione con la vita come la conosciamo. Solo poche settimane prima dell’impatto, e contro ogni previsione, una squadra assemblata in fretta e furia si lancia in un’impossibile missione disperata nello spazio, lasciandosi alle spalle tutti quelli che amano e rischiando tutto per atterrare sulla superficie lunare e salvare il nostro pianeta dall’annientamento. Il film ricorda molto l’Armageddon di Michael Bay, in quel caso l’improbabile team era una squadra di trivellatori petroliferi capitanati da Bruce Willis e il pericolo un enorme asteroide, della grandezza dello Stato del Texas, che si dirige verso la Terra. Il film incassò 553 milioni di dollari nel mondo da un budget di 140 milioni.

 

Appare probabile che un film di questo tenore in un momento di pandemia globale non abbia il medesimo appeal che avrebbe in un momento di normalità, anche se Emmerich non sembra d’accordo; in una sua recente intervista con il sito Den of Geek, il regista ha rivelato di non essere un fan dei film sui supereroi prodotti da Marvel Studios e DC Entertainment, aggiungendo che secondo lui questi film hanno un effetto nefasto e stanno rovinando l’industria cinematografica.

Marvel e DC Comics e Star Wars hanno praticamente preso il sopravvento. Stanno rovinando un po’ il nostro settore, perché nessuno fa più nulla di originale. Si dovrebbero fare nuovi film più audaci, penso che Christopher Nolan sia un maestro al riguardo. È qualcuno che può fare film su tutto ciò che vuole. Per me è un po’ più difficile, ma ho ancora un nome abbastanza importante, specialmente quando si tratta di un film catastrofico o qualcosa che sia a tema “disaster”.

“Moonfall” ha già debuttato in 35 paesi, Stati Uniti inclusi, e sarà nei cinema francesi dal 9 febbraio, in quelli tedeschi il 10 e nelle sale indiane a partire dall’11 di questo mese. L’uscita italiana di “Moonfall” è attualmente fissata al 17 marzo.

Gli incassi dei film di Roland Emmerich:

Independence Day – 817 milioni nel mondo
2012 – 791 milioni
The Day After Tomorrow – 552 milioni
Independence Day: Rigenerazione – 389 milioni
Godzilla – 379 milioni
10.000 AC – 270 milioni
The Patriot – 215 milioni
White House Down – 205 milioni
Stargate – 196 milioni
Midway – 126 milioni