• Film

Bioshock: un film basato sul videogioco di “2K” in sviluppo per Netflix

Il film basato sull’acclamato videogioco “Bioshock” resuscitato da Netflix, sarà un progetto live-action o d’animazione?

Un film basato sull’acclamata serie di videogiochi horror BioShock è ufficialmente in lavorazione su Netflix. Il film di Bioshock è stato in sviluppo per parecchio tempo, ma poi è finito nell’oblio insieme ad altri travagliati adattamenti come l’acclamato survival-horror con zombie Dead Island.

Dopo l’arrivo di colossi streaming come Netflix e Amazon, e la creazione di veri e propri dipartimenti cinematografici interni per lo sviluppo di film e serie tv basati su franchise videoludici, vedi PlayStation Productions che ha prodotto il recente film di Uncharted, i tempi sembrano maturi affinché la qualità di videogiochi portati sul grande schermo sia di alto profilo e lo sviluppo meno ostico, vedi i recenti Tomb Raider, Detective Pikachu, Mortal Kombat con qualche eccezione come il deludente Resident Evil: Welcome to Raccoon City.

Universal ha iniziato a sviluppare un film basato sullo sparatutto in prima persona del 2007 di 2K Games e Take-Two oltre un decennio fa. Il film di “BioShock” scritto da John Logan ha visto coinvolto per un lungo periodo Gore Verbinski, regista della saga Pirati dei Caraibi e del remake The Ring. Impeganato con la produzione del film d’animazione Rango, Verbinski in stallo per problemi di budget abbandona e il Juan Carlos Fresnadillo dello zombie-sequel 28 settimane dopo entra in trattative per la regia, con Verbinski ancora a bordo come produttore. Seguiranno problemi con la censura, a cui si aggiungerà il deludente risultato al botteghino di Watchmen, così lo studio comincia ad avere problemi con il budget di 200 milioni da stanziare per “BioShock” e Verbinski abbandona definitivamente il progetto. La Universal ha successivamente chiamato un nuovo regista per lavorare con il budget più piccolo, ma secondo il creatore del videogioco Ken Levine e 2K Games non sufficiente a sviluppare adeguatamente il materiale originale. Levine a questo punto decide di porre fine al progetto, convinto che il film non avrebbe funzionato a causa dei troppi compromessi a cui sarebbe andato incontro durante la produzione.

Netflix ora ha annunciato una partnership in essere con Take-Two Interactive e 2K per sviluppare un nuovo film basato su “BioShock”. Il nuovo adattamento cinematografico al momento non ha scrittori, registi o membri del cast collegati ed è anche sprovvisto di una data di uscita. Inoltre visto che Netflix ha prodotto anche film e serie d’animazione, vedi The Witcher: Nightmare of the Wolf e Resident Evil: Infinite Darkness, non è chiaro se quello in sviluppo sia un film live-action o un lungometraggio d’animazione.

“BioShock” è una serie di videogiochi dal look retrofuturistico e dalle dinamiche tipiche del survival-horror creata da Ken Levine, pubblicata da 2K Games e sviluppata da diversi studi, tra cui Irrational Games e 2K Marin. I giochi di “BioShock” combinano sparatutto in prima persona, elementi di gioco di ruolo e l’esplorazione di concetti filosofici e morali. Riguardo alle fonti d’ispirazione che portarono alla nascita dell’universo di BioShock, vedi la “ricerca sulle cellule staminali e le questioni morali che ruotano intorno ad essa” e fonti letterarie come 1984 e La fuga di Logan, Levine ha dichiarato:

Ho un’inutile laurea in arti liberali, quindi ho letto cose di Ayn Rand, George Orwell e tutti i tipi di scritti utopici e distopici del ventesimo secolo, e avendo sviluppato il franchise System Shock, uno dei miei primi giochi, pensai di creare un titolo prendendo d’esempio molti elementi di System Shock, che ritenevo una buona fonte d’ispirazione all’interno di un ambientazione distopica…Per me, ci sono due cose che rendono BioShock un gioco BioShock. Si svolgono in un mondo fantastico e grottesco. Qualcosa che non hai mai visto prima e qualcosa che nessun altro potrebbe creare tranne la Irrational, ma che è anche stranamente radicato e credibile. L’altra cosa che lo rende un gioco BioShock è il fatto di disporre di un enorme set di poteri e una vasta gamma di sfide, nonché una moltitudine di possibilità che ti permettono di affrontarle.

La serie è composta da tre giochi principali. BioShock (2007) e BioShock 2 (2010) che si svolgono negli anni ’60 nella città immaginaria sottomarina di Rapture. BioShock Infinite (2013) tematicamente e narrativamente legato ai primi giochi, ma si svolge nel 1912 a bordo della città galleggiante di Columbia. I tre giochi hanno venduto complessivamente più di 34 milioni di copie, rendendo la serie uno dei franchise di videogiochi più venduti di tutti i tempi. La serie ha generato due romanzi ufficiali: BioShock: Rapture, un prequel del primo “BioShock” scritto da John Shirley e BioShock Infinite: Mind in Revolt, romanzo scritto da Joe Fielder e Ken Levine, che offre uno spaccato del mondo della Columbia e delle motivazioni di Daisy Fitzroy, la leader dei Vox Populi.