Oscar 2022: il backstage dello schiaffo di Will Smith a Chris Rock

Scopriamo cosa è accaduto nel backstage degli Oscar 2022 dopo lo schiaffo in diretta dato a da Will Smith a Chris Rock.

Will Smith ha scosso gli Oscar 2022 con un gesto deprecabile ma anche in parte comprensibile, stiamo parlando dello schiaffo al comico Chris Rock che nella serata più bella per Smith, in cui l’attore stava per ricevere il suo primo meritato Oscar al miglior attore protagonista per Una famiglia vincente – King Richard, si è visto propinare una infelice battuta all’ìndirizzo della moglie Jada Pinkett Smith che, sempre bellissima, ha calcato il red carpet con i capelli completamente rasati, un look non voluto ma imposto da una diagnosi di alopecia che ha colpito l’attrice.

Dopo aver ascoltato Rock che diceva a Pinkett Smith quando l’avrebbe vista in Soldato Jane 2, un riferimento al look di Demi Moore nell’omonimo film di Ridley Scott, Smith si è alzato e mentre andava incontro ad un sorridente Chris Rock gli ha assestato uno schiaffone, che all’inizio è sembrata una sorta di gag combinata tra i due. Quando però le telecamere hanno inquadrato uno Smith furioso che minacciava Rock intimandogli di non nominare mai più sua moglie, e il volto evidentemente sconcertato di Chris Rock che non si capacitava di quello che era appena successo, tutti si sono resi conto che di gag non si trattava, a parte qualcuno che ancora ieri, senza informarsi adeguatamente, continuava a parlare di una scena concordata, e parliamo di giornalisti e non del primo che passa.

Dopo un comprensibile primo momento di sbalordimento, il parterre di star che stava guardando la scena e il backstage dello show hanno reagito. Come riporta il sito THR diversi ospiti invitati a consegnare le statuette che erano pronti nel backstage a presentare le rispettive categorie, tra cui Kevin Costner, Jake Gyllenhaal, Anthony Hopkins, John Travolta, Samuel L. Jackson e Uma Thurman, con questi ultimi tre che dopo un momento di celebrazione per il Pulp Fiction di Taranti dovevano presentare proprio la categoria in cui Smith era candidato. Secondo quanto riferito un silenzio gelido è calato tra i presenti, seguito da un mormorio: “Ma che diavolo sta succedendo?! Ma è successo davvero?! Oh mio Dio!’ la gente era senza fiato”.

Sempre nel backstage l’amministratore delegato dell’Academy Dawn Hudson e il presidente David Rubin si sono recati “molto, molto velocemente in una stanza privata con Meredith [O’Sullivan Wasson, l’addetto stampa di Smith]” e i loro volti seri e tirati non preannunciavano nulla di buono. Nel frattempo, dopo il lancio della pausa pubblicitaria, tra il pubblico di VIP si sono visti Tyler Perry e Bradley Cooper che confortavano Will Smith e Denzel Washington, candidato nella stessa categoria di Smith per Macbeth, mentre teneva la mano sua moglie e discuteva con il suo addetto stampa. Chris Rock per il momento ha rifiutato di sporgere denuncia contro Will Smith per l’aggressione e Smith di contro si è scusato pubblicamente con lui via Instagram.

Una prima risposta ufficiale all’increscioso episodio da parte dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences non si è fatta attendere con una breve e netta dichiarazione pubblicata su Twitter, in cui si dichiarava di non tollerare o giustificare nessuna forma di violenza.

L’Academy non tollera la violenza di qualsiasi forma. Questa sera siamo lieti di celebrare i nostri 94° premio Oscar, che meritano questo momento di riconoscimento da parte dei loro colleghi e amanti del cinema di tutto il mondo.

Al commento via Twitter ha fatto seguito un’altra dichiarazione dell’Academy diciamo più “circostanziata”.

L’Academy condanna le azioni del signor Smith durante lo spettacolo di ieri sera. Abbiamo ufficialmente avviato una revisione formale dell’incidente ed esploreremo ulteriori azioni e conseguenze in conformità con il nostro statuto, gli standard di condotta e la legge della California.

Molti dei candidati presenti sono rimasti visibilmente scioccati dall’evento, la reazione di Will Smith ha diviso la platea tra i più comprensivi e chi invece pensa che l’Academy non avrebbe dovuto consegnare l’Oscar a Smith. Questa nuova bufera sugli Oscar non ci voleva proprio, l’iconico premio e lo show ad esso legato sono da qualche anno al centro di continue controversie, senza contare un crollo degli ascolti a cui la ABC ha deciso di rimediare tagliando dalla diretta ben 8 categorie, un compromesso che ha portato a proteste e dimissioni di membri dell’Academy.

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →