• Film

Red Rocket: trailer italiano, clip e tutte le anticipazioni sul film di Sean Baker

Tutto quello che c’è da sapere su “Red Rocket”, il nuovo film del regista di “Un sogno chiamato Florida” al cinema dal 2 marzo 2022.

Il 3 marzo arriva nei cinema italiani con Universal Pictures Red Rocket, il nuovo audace film del regista indipendente Sean Baker (Un sogno chiamato Florida, Tangerine), interpretato con una performance magnetica e frizzante dell’attore e rapper Simon Rex.

Trama e cast

 

 

La trama ufficiale: Mikey Saber (Simon Rex) è una star del porno in rovina che torna nella sua piccola città natale del Texas, senza che qualcuno ne abbia realmente sentito la mancanza. Red Rocket è un ritratto cupo, divertente e umano di un imbroglione tipicamente americano e di una città natale che lo tollera a malapena.

Il cast di “Red Rocket” include anche Suzanne Son, Brittney Rodriguez, Bree Elrod, Brenda Deiss, Sophie, Vickie Pearce, Bashir Abboud, Kevin Cavanaugh, Caressa Garza, Marlon Lambert, Judy Hill, Melary Jones, Najeeb Hassan, Leigh Ann Welch, Debra Johnson, Ethan Darbone, Alex Michell, Curt Smith e Shih-Ching Tsou.

Red Rocket – trailer e video

Clip con anteprima di 5 minuti in lingua originale pubblicata l’8 febbraio

Seconda clip in lingua originale pubblicata l’11 febbraio 2022

Trailer italiano ufficiale pubblicato il 18 febbraio 2022

Curiosità

 

  • Il regista Sean Baker (Un sogno chiamato Florida) dirige “Red Rocket” da una sua sceneggiatura scritta con Chris Bergoch (Un sogno chiamato Florida).
  • Simon Rex è un rapper e attore meglio noto per il ruolo di George nella serie Scary Movie. In campo musicale è conosciuto con lo pseudonimo di Dirt Nasty. Rex ha recitato anche in La setta delle tenebre, Superhero – Il più dotato fra i supereroi e An American Carol.
  • Secondo il regista Sean Baker, a Simon Rex è stato offerto il ruolo al telefono dopo che gli era stata inviata la sceneggiatura e ha acconsentito, dicendo che sarebbe volato in Texas in tre giorni. Tre giorni dopo Rex arriva in Texas dopo aver memorizzato tutti i suoi lunghissimi dialoghi.
  • Simon Rex ha accettato il ruolo direttamente dal regista Sean Baker, a cui non piace avere a che fare con gli agenti. L’agente di Rex non sapeva di essere stato coinvolto nel film fino a quando non ha completato le riprese.
  • Prima di diventare famoso come VJ e attore negli anni ’90, Simon Rex ha iniziato a girare video pornografici da solista con lo pseudonimo di “Sebastian”.
  • Il film è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes in concorso per la Palma d’Oro, è stato candidato ai Gotham e agli Independent Spirit Awards. Ha vinto premi in svariati festival cinematografici internazionali tra cui Deauville e Mill Valley. Simon Rex ha anche vinto il premio come miglior attore assegnatogli dalla Los Angeles Film Critics Association.
  • Il film ha ricevuto il Palm Dog Award, un premio alternativo assegnato dalla critica cinematografica internazionale durante il Festival che premia la migliore esibizione canina (dal vivo o animato) o di un gruppo di cani, nel caso di “Red Rocket” il premio è andato al cane Sophie.
  • Il film è prodotto da Sean Baker, Alex Saks, Samantha Quan, Alex Coco e Shih-Ching Tsou.
  • L’attrice Brittney Rodriguez è stata notata dal regista Sean Baker mentre portava a spasso il suo chihuahua ed è rimasto così colpito dal suo aspetto che le ha offerto un ruolo sul posto.
  • Durante le riprese della scena del combattimento nel parcheggio di Donut Hole, che si vede nel trailer, i passanti hanno chiamato più volte la polizia.
  • Suzanna Son ha raccontato al LA Times che la prima volta che ha visto il film finito, era da sola nella cucina della sua casa di Los Angeles, ed era così ansiosa di come era venuta la sua scena di sesso che l’ha messa in pausa per rilassare la tensione con un piccolo ballo, finendo per rompersi un piede. Ha detto: “Il film è lì in pausa sul mio seno, che mi fissa. Ho vomitato sul tappeto e ho continuato a guardare. Questo ti dice quanto avevo bisogno di vederlo”. Cinque giorni dopo, Son era sul tappeto rosso a Cannes per la prima del film su una sedia a rotelle con un gesso ad un piede.
  • Il primo giorno sul set di Suzanna Son l’ha vista completamente nuda e ha girato le scene più intime del film, in cui fa sesso con Simon Rex e canta una canzone. Son ha scherzato in un’intervista dicendo che è stato un ottimo modo per rompere il ghiaccio.
  • Per le scene erotiche, Baker si è ispirato ai film erotici italiani e alle pellicole sexploitation degli anni ’70, citando in particolare registi come Umberto Lenzi e Fernando Di Leo. Le scene in esterni sono state influenzate dai colori di Sugarland Express (1974) di Steven Spielberg.
  • Nel 2018, dopo essersi trasferita a Los Angeles per cercare di farcela nel mondo dello spettacolo, una sera Suzanna Son era fuori dal cinema ArcLight Hollywood quando è stata avvicinata dal regista Sean Baker. Il regista, che ha un debole per il casting di non professionisti e sconosciuti nei suoi film, ha consegnato a Son un biglietto con il suo indirizzo e-mail e le ha chiesto se avesse mai recitato prima. Due anni dopo è stata invitata a fare un provino per questo film ed è stata scelta.
  • “Red Rocket” è un gergo per descrivere il membro di un cane.
  • Fragola nel film ha quasi 18 anni. L’attrice Suzanna Son, che interpreta Fragola, ha 28 anni.
  • Il film che presenta un cast con diversi attori non professionisti, una consuetudine del regista Baker, non è risultato idoneo per le nomination ai SAG Award, un riconoscimento assegnato annualmente dalla Screen Actors Guild per le migliori interpretazioni degli attori membri della stessa associazione.
  • C’è un adesivo all’interno della porta di casa di Lexi che dice “Quando sei qui, sei in famiglia”
  • Non c’erano permessi durante le riprese di Simon Rex nei panni di Mikey, che correva nudo. Rex aveva le piante dei piedi coperte con del nastro adesivo perché il terreno era ruvido.
  • Sean Baker vanta una impressionante collezione di locandine cinematografiche, una selezione che sfiora i 1500 poster che vanno da film che confermano la sua reputazione di “neorealista americano”, vedi Mariti di John Cassavettes (1970), Il dramma sull’eroina Panico a Needle Park (1971) con Al Pacino, a gemme inaspettate come il famigerato documentario exploitation Mom and Dad (1945) fino a classici come Jules e Jim di François Truffaut e Deserto Rosso di Michelangelo Antonioni e cult come l’horror Non aprite quella porta, Classe 1984 e il Diabolik di Mario Bava. Alcuni dei poster della collezione di Baker sono visibili sul suo account Instagram bakermovies.

La colonna sonora

  • La colonna sonora di “Red Rocket” è composta da una playlist che include brani di *NSYNC, Mason Dixon, Dixie Crystal, Spida4Eva, Attitude e Dub War.
  • La colonna sonora include il singolo “Bye, Bye, Bye”, una cover della hit degli *NSYNC interpretata dall’attrice Suzanne Son che nel film interpreta “Fragola”.
  • Non c’è musica sui titoli di coda del film, solo i suoni dell’oceano, del vento e dei gabbiani.

I brani inclusi nella colonna sonora:

Bye, Bye, Bye – Suzanne Son
Bye, Bye, Bye – *NSYNC
Won’t Stop Mobbin’ – Jordan Webb, Tre Houston & Dave Tough Band
Call Her – Kali Indiana, KC & Ali Mumy
Simply Amazing – Saúl Cosentino
Destination – Antynomy
Country Wild – The Crossing
Rebellion – The Crossing
Control – Puddle of Mudd
Hallelujah Square – Ray Overholt
Just Lucky I Guess – Western Youths
Biddyup – he Like Thes
Top Down – Mason Dixon
Genuine – Mason Dixon
Small Town Love – Dixie Crystal
Around Here – Dixie Crystal
Fast Lane – 2am
Used To Be – Cape St. Francis
Danklife – Electropoint featuring Archrfox
From the Back – Electropoint featuring Marcus Jeremiah
Steady On The Block – Attitude
I’m A Little Bit Country – The Home Invasion
Masterpiece – Hey, Chels
Collect – Spida4Eva
Up Right – Spida4Eva
Mood Ring – Spida4Eva
I’m Chasing Tomorrow – Lt. Fitzgibbons Men
Did It For You – Beemo
Not Gonna Stop – Blynd Birds
Birmingham, al. 8:30 AM – Andrea & Mud
Hunnid – Mae Seven
Let Me See You Drop – Chris Mugs
Absolutely Into You – Morgan wilk
Strike It – Dub War
Mental – Dub War
Nar Say A Ting – Dub War
Gorrit – Dub War
Firecracker – Molly Adele Brow
Fantasma – Linea 77
Leave It All Behind – Cult to Follow

Foto e poster