• Film

Screamers compie 25 anni: curiosità e recensione del film con Peter Weller

Blogo celebra i 25 anni dall’uscita nelle sale del film “Screamers – Urla dallo spazio”, horror fantascientifico del 1996.

25 anni or sono usciva nelle sale americane Screamers, un horror fantascientifico con protagonista Peter Weller; l’attore noto per ruoli in un paio di cult anni ottanta, Le avventure di Buckaroo Banzai nella quarta dimensione e RoboCop, torna ad interpretare un adattamento di un romanzo di Philip K. Dick dopo aver recitato da protagonista ne Il pasto nudo di David Cronenberg.

“Screamers” uscito nei cinema italiani con il sottotitolo “Urla dallo spazio” è diretto da Christian Duguay, regista del sequel Scanners 2 – Il nuovo ordine, da una sceneggiatura del Dan O’Bannon dell’Alien originale e Atto di forza basata sul racconto “Modello Due” (Second Variety, 1952) di Philip K. Dick.

Alla sua uscita nel 1996 “Screamers” non incassò bene e venne accolto negativamente dalla critica d’oltreoceano, anche se non mancarono le recensioni positive seppur in netta inferiorità numerica. Come capita spesso i film vengono giudicati con criteri estremamente opinabili che spesso variano con il trascorrere del tempo, nel nostro caso il parere è rimasto positivo come lo era stato all’epoca dell’uscita del film. “Screamers” dall’intrigante approccio da “B-movie” supportato da un carismatico protagonista vive e sopravvive di un’atmosfera creata ad arte con effetti speciali della vecchia scuola e la capacità del regista Duguay di tenere desta l’attenzione dello spettatore. Duguay sfrutta ad arte la cupa premessa iniziale e l’idea di un’arma che all’occorrenza non fa distinzione tra creatori e nemici e una tecnologia in grado di evolvere sino ad imitare il proprio creatore. Insomma diciamo che il trascorrere degli anni è riuscito a mettere in luce tutti i pregi di una pellicola non eccelsa, ma senza dubbio sottovalutata all’epoca del suo debutto nei cinema.

Nota a margine: il film nel 2009 ha fruito di un sequel direct-to-video dal titolo Screamers 2 – L’evoluzione (Screamers: The Hunting) diretto da Sheldon Wilson e interpretato da Lance Henriksen. La trama vede un team di soldati  d’élite tornare sul pianeta Sirius 6B a seguito di una chiamata di soccorso che finiscono per affrontare una nuova e più evoluta generazione di letali Screamers. Il film viene ricordato più per effetti speciali sorprendentemente efficaci rispetto ad un budget contenuto che per la sceneggiatura, che risulta oltremodo debole rispetto all’originale.

Curiosità

  • Il film è stato girato in Canada. I luoghi includevano una cava in Quebec, lo  Stadio Olimpico di Montreal, così come Joliette.
  • La strana scacchiera nella scena iniziale è il “Gioco di Ur”, un gioco dell’antica Mesopotamia. Il gioco è ancora giocato in Iraq.
  • Nel racconto originale di Philip K.Dick, la trama si svolge sulla Terra invece che su Sirius 6B. In origine, gli Screamers furono sviluppati dalle truppe americane nascoste sulla luna per distruggere l’esercito russo dopo che l’Unione Sovietica aveva completamente spazzato via gli Stati Uniti.
  • La sceneggiatura di Dan O’Bannon prima delle riprese ha fruito di una riscrittura per mano di Miguel Tejada-Flores (Ammazzavampiri 2).
  • Le prime versioni della sceneggiatura erano intitolate “Claw” in riferimento ai robot malvagi, che sono chiamati “artigli” nel racconto originale di Philip K. Dick invece di “Screamers”.

  • Ad un certo punto Hendricksson si riferisce a qualcuno con sarcasmo come “un vero Perky Pat”. Questo è un riferimento al racconto “I giorni di Perky Pat” e al romanzo “Le tre stimmate di Palmer Eldritch”. Entrambi sono stati scritti da Philip K. Dick, che ha scritto il racconto “Modello Due” da cui è basato “Screamers”.
  • Il centro di comando NEB è stato filmato presso lo Stadio Olimpico di Montreal. Si può vedere il tetto di tela blu sullo sfondo.
  • Dan O’Bannon aveva lavorato alla sceneggiatura di Screamers – Urla dallo spazio (1995) già nel 1981. Il 10 ottobre 1984, la bozza accredita Michael Campus come co-sceneggiatore. Non è noto se Campus intendesse anche dirigere.
  • Secondo adattamento di Dan O’Bannon di un romanzo di Philip K. Dick, il primo è Atto di forza (1990).

  • Durante le riprese delle scene con sparatorie, Peter Weller ascoltava “Fell on Black Days” dei Soundgarden per soffocare il suono.
  • Il film è ambientato nel 2078.
  • Il destino di Hendricksson (Peter Weller) viene rivelato nel sequel Screamers 2 – L’evoluzione (2009).
  • Le musiche originali del film sono del compositore canadese Normand Corbeil (I ragazzi della Tavola Rotonda, Colpevole d’innocenza, L’arte della guerra, The Contract, White Noise: The Light). I crediti di Corbeil includono anche musiche per i videogiochi Heavy Rain e Beyond: Two Souls.


[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]