• Film

The Batman: i fumetti che hanno ispirato il reboot di Matt Reeves

Scopriamo quali sono i tre acclamati fumetti che hanno ispirato il reboot The Batman del regista Matt Reeves con Robert Pattinson nuovo Bruce Wayne.

The Batman, il reboot di Matt Reeves con la nuova giovane incarnazione di Bruce Wayne di Robert Pattinson è stato ispirato da alcuni fumetti che il regista e l’attore Jeffrey Wright, che vestirà i panni del nuovo Commissario Gordon hanno in più occasioni citato e confermato.

Wright con un paio di post pubblicati sul suo account Instgram qualche tempo fa aveva confermato il fumetto Batman: Il lungo Halloween e poi per ribadire un ritorno alle origini noir e di detective del Crociato Incappucciato ha condiviso l’immagine della copertina di un altro fumetto, la raccolta Batman: The Golden Age – Volume One che contiene storie originali degli albi “Detective Comics #27-45”, “Batman #1-3” e “New York World’s Fair Comics #1” che includono l’origine del Cavaliere oscuro, nonché il debutto di Robin, il commissario Gordon, il professor Hugo Strange, Joker e Catwoman.

Il debutto di Pattinson come nuovo Cavaliere Oscuro è fissato al 4 marzo 2022 e ora DC Comics si sta preparando a lanciare un cofanetto con tre fumetti che corrispondono esattamente a ciò che abbiamo sentito da Reeves e Wright. Nell’ultimo numero di DC Connect Magazine (via The Direct), DC Comics ha rivelato che rilascerà un cofanetto in omaggio che raccoglie tre storie di Batman che Reeves ha utilizzato come fonte d’ispirazione per creare il suo The Batman: “Batman: Anno Uno” di Frank Miller, “Batman: Ego and Other Tales” di Darwyn Cooke e “Batman: Il lungo Halloween” di Jeph Loeb; il nuovo cofanetto, con la copertina di Jim Lee uscirà il 1° marzo 2022, pochi giorni prima dell’uscita del film.

Batman: Anno Uno

“Batman: Year One” è un fumetto scritto da Frank Miller e illustrato da David Mazzucchelli. La storia racconta il primo anno di Batman come combattente del crimine e l’esplorazione della vita del detective della polizia di Gotham recentemente trasferito James Gordon; il fumetto racconta il loro primo incontro e la nascita della loro alleanza contro il mondo criminale di Gotham. “Anno Uno” ha generato due sequel (Batman: Anno Due e Batman: Anno Tre), pubblicati nel 1987 e nel 1989, ed è stato anche adattato in un film d’animazione nel 2011.

Batman Forever di Joel Schumacher, pur essendo ambientato in un altro arco temporale, adotta alcuni elementi direttamente dalla graphic novel. Schumacher afferma di aver originariamente avuto in mente un adattamento di “Batman: Anno Uno” di Frank Miller. Lo studio però ha respinto l’idea perché voleva un sequel, non un prequel, sebbene Schumacher sia stato in grado di includere eventi molto brevi del passato di Batman. Inoltre dopo il fallimentare Batman & Robin, sono stati fatti diversi tentativi per riavviare il franchise cinematografico di Batman, proprio con un adattamento di “Anno Uno”. Joss Whedon e Joel Schumacher hanno entrambi proposto le loro versioni. Nel 2000, la Warner Bros. ha assunto Darren Aronofsky per scrivere e dirigere l’adattametno. Il film doveva essere scritto da Miller, che aveva terminato una prima bozza della sceneggiatura che però lo studio respinse poiché troppo connessa al fumetto originale. Nel 2016 Miller ha spiegato che il film è stato cancellato a causa di differenze creative tra lui, Aronofsky e la Warner Bros. Nel 2005 Christopher Nolan ha iniziato la sua serie con il film reboot Batman Begins, anch’esso ispirato da “Anno Uno” e da altre storie. “Batman Begins” e il suo sequel Il cavaliere oscuro sono ambientati nello stesso arco di tempo e adottano diversi elementi direttamente dal fumetto. Personaggi importanti come il commissario Loeb, il detective Flass e Carmine Falcone sono presenti in primo piano in “Batman Begins”.

Nel 1986, Frank Miller e David Mazzucchelli crearono questa rivoluzionaria reinterpretazione delle origini di Batman: chi è e quello che diventa. Scritto poco dopo Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, il racconto distopico in cui vengono narrati gli ultimi giorni di Batman, Anno Uno preparò la scena per una nuova visione di un personaggio leggendario. Il giovane Bruce Wayne ha passato l’adolescenza e i primi anni della sua vita da adulto girando il mondo per allenare mente e corpo, così da diventare una perfetta macchina da guerra e da investigazione. Ora è tornato a Gotham City, e deve trovare il modo di utilizzare quanto ha imparato per riportare la giustizia nella sua città. I primi passi di Batman, gli inizi dello stretto legame con il giovane tenente James Gordon, la nascita di Catwoman, la lotta al sistema politico corrotto che infesta Gotham. Tutto questo e molto altro nel classico che ha ridefinito le origini del Cavaliere Oscuro grazie ai talenti di Frank Miller e David Mazzucchelli.

Batman: Il lungo Halloween

“Batman: Il lungo Halloween” è la storia perfetta per i fan che cercano uno sguardo nel futuro di Gotham City e dei suoi famigerati abitanti. Il fumetto acclamato dalla critica si svolge durante i primi giorni della carriera del Cavaliere Oscuro mentre dà la caccia a un misterioso assassino noto come Holiday, e presenta le apparizioni chiave di molti degli alleati e nemici di Batman, tra cui James Gordon, il Joker, Spaventapasseri, l’Enigmista e altri ancora. Jeph Loeb, la mente dietro il bestseller Batman: Hush, scrive la serie e collabora con l’artista collaboratore Tim Sale, la cui arte stilisticamente splendida conferisce un aspetto davvero unico al mondo del Cavaliere Oscuro. I due avevano già fatto squadra in precedenza in Batman: Haunted Knight e si sono riuniti per due sequel de “Il lungo Halloween”: Batman: Vittoria oscura e Catwoman: Vacanze romane. In termini di continuità, “Il lungo Halloween” prosegue la storia di “Batman: Anno uno”. Ruota anche attorno alla transizione degli antagonisti di Batman in quel di Gotham City da semplici mafiosi a supercriminali a tutti gli effetti, e racconta anche l’origine di Due Facce, incorporando elementi della storia in “Batman: Annual n.14”.

Un eroe in costume impara che non può avere fiducia negli altri. Un serial killer compie i suoi omicidi nei giorni di festa. Un signore del crimine cerca di non perdere il controllo del suo fragile impero. Una città assediata dai gangster diventa il rifugio di un esercito di mostri. Un onesto procuratore distrettuale nasconde un terribile segreto. Una dama seducente tenta di conquistare il Cavaliere Oscuro. E un’amicizia rischia di essere distrutta per sempre. Ecco i tasselli di questo mistero. Ecco “Il lungo Halloween”. Batman: Il lungo Halloween, una serie in formato di prestigio del team acclamato e vincitore del premio Eisner di Jeph Loeb e Time Sale. Questa storia avvincente presenta alcuni dei membri più letali e astuti della galleria di Batman’s Rogues e una drammatica rivisitazione dell’origine del tragico cattivo Due Facce. In questo primo numero (chiamato “Crime”), Batman e Harvey Dent si alleano per trovare prove contro Carmine Falcone. Catwoman e Batman si schiantano nell’attico di Falcone. Sceneggiatura di Loeb, disegni e copertina di Sale.

Batman: Ego and Other Tales

Batman si incolpa per il massacro di una famiglia il cui padre era uno scagnozzo del Joker. Tormentato dal senso di colpa e perdendo grandi quantità di sangue, Batman torna alla Batcaverna dove Bruce Wayne affronta Batman. I due discutono su chi è veramente, qual è il suo scopo, quali metodi dovrebbe usare per porre fine al crimine e la sua vera motivazione per farlo.

Bruce Wayne. Filantropo. Tu ipocrita moralista. Parli della santità della vita umana…mentre sei sepolto sotto decine di vittime umane. E le loro vite? Sono semplicemente il costo per sostenere la tua vigliacca moralità? – Batman

Il Cavaliere Oscuro contro il suo peggior nemico: se stesso! La Felina Fatale organizza il colpo perfetto… ma tutto va a rotoli! Un acclamato autore di comics al massimo della sua arte! Tutto questo e altro ancora nelle pagine di “Batman. Ego”, una raccolta di storie scritte e disegnate da Darwyn Cooke (DC: The New Frontier), che offre la sua personale visione di Batman e Catwoman. Le storie raccolte nel volume includono “Ego”, il primo fumetto di Cooke, “Selina’s Big Score”, e le storie brevi da Batman: “Black & White” e “Solo”, realizzate insieme allo scrittore Paul Grist e i disegnatori Bill Wray e Tim Sale. A completare l’edizione, un’introduzione dello stesso Darwyn Cooke.