Stasera in tv: “Tu mi nascondi qualcosa” su Canale 5

Canale 5 stasera propone “Tu mi nascondi qualcosa”, commedia del 2018 di Giuseppe Loconsole con Rocco Papaleo, Sarah Felberbaum e Giuseppe Battiston.

Cast e personaggi

Rocco Papaleo: Alberto
Rocío Muñoz Morales: Jamila
Giuseppe Battiston: Francesco
Sarah Felberbaum: Valeria
Alessandro Tiberi: Ezio
Stella Egitto: Linda
Eva Robin’s: Pamela
Olga Rossi: Irene
Simon Grechi: Jacopo
Ninni Bruschetta: Vittorio, padre di Valeria
Federico Tolardo: Marco
Jonis Bascir: psichiatra
Valerio Da Silva: Giacomo
Camilla Nigro: Giada
Marilina Succo: Sara
Giuseppe Antignati: Igor
Tarek Koussani: il dottore

La trama

Valeria è un’investigatrice privata distratta che, pedinando la persona sbagliata, rivela a Francesco che la moglie lo tradisce. Alberto è un uomo che in seguito ad un incidente perde la memoria e al cui capezzale si presentano ben due mogli. Linda fa la pornostar, ma il suo compagno Ezio non mostra segni di gelosia finché non inizia a sospettare che lei abbia una relazione con l’attore con cui “lavora” sul set.

Curiosità

  • Il film ha segnato l’esordio alla regia dell’attore Giuseppe Loconsole, tra i suoi crediti nella recitazione ruoli in Dracula 3D, Evil Things – Cose Cattive, A/R Andata+Ritorno e Santa Maradona.
  • Giuseppe Loconsole dirige “Tu mi nascondi qualcosa” da una sceneggiatura di Gianluca Ansanelli (Chi ha Incastrato Babbo Natale) e Tito Buffulini (Troppo Napoletano).
  • Il team che ha supportato il regista Giuseppe Loconsole dietro le quinte ha incluso il direttore della fotografia Fabio Zamarion (Ennio), il montatore Osvaldo Bargero (Carnera – The Walking Mountain), la costumista Laura Costantini (Non c’è 2 senza te) e lo scenografo Gualtiero Caprara (Il Banchiere Anarchico).

Chi è Giuseppe Loconsole

Nato a Bari, si diploma alla scuola del Teatro Stabile di Torino, diretta da Luca Ronconi, e la sua carriera professionale si muove spaziando tra teatro, televisione e cinema. In teatro prende parte, tra gli altri, a La vita è sogno, regia di Luca Ronconi, produzione del Piccolo Teatro di Milano e all’Impresario delle Smirne , regia di Giancarlo Cobelli del Teatro Stabile di Torino. In televisione esordisce con La squadra, serie TV di Rai 3, per proseguire con la partecipazione a Cuore, in onda su Canale 5. Tra i suoi lavori più recenti ricordiamo: Romanzo siciliano, regia di Lucio Pellegrini (2016); Fuoco amico TF45 – Eroe per amore, regia di Beniamino Catena (2016); Trilussa – Storia d’amore e di poesia, regia di Lodovico Gasperini (2013); Mia madre, regia di Ricky Tognazzi (2010); La leggenda del bandito e del campione, regia di Lodovico Gasparini (2010); R.I.S. Roma – Delitti imperfetti, regia di F. Tagliavia e F. Miccichè (2010-2012); Intelligence – Servizi & segreti, regia di Alexis Sweet (2009); Squadra antimafia – Palermo oggi, regia di Pier Belloni (2009); RIS 5, regia di Fabio Tagliavia (2009) Intenso anche il suo impegno nel cinema, dove lavora con registi affermati quali Marco Ponti (Santa Maradona e A/R Andata + Ritorno), Alan Taylor ( I vestiti nuovi dell’imperatore ), Nicola Rondolino ( Amici per sempre ), Tom Tykwer (Heaven) e Dario Migliardi (Un Aldo qualunque). Ha preso parte anche ai film: La passione di Cristo, regia di Mel Gibson (2004), 2061: Un anno eccezionale, regia di Carlo Vanzina (2007), Giallo e Dracula 3D di Dario Argento. Tu mi nascondi qualcosa (2018) è il suo esordio alla regia.

Intervista a cast e regista

Il regista Giuseppe Loconsole per la sua opera prima voleva una commedia di respiro internazionale.

Volevo fare una commedia di respiro internazionale con una struttura ad episodi intrecciati. Quello che li unisce è l’equivoco basato sulla menzogna: casuale, a fin di bene e la menzogna in quanto tale” dice il regista Giuseppe Loconsole, aggiungendo che “Perfetti sconosciuti, per esempio, è una commedia che tratta un tema sociale anche in maniera difficile, mentre questa sceneggiatura mi ha dato un’apertura alla commedia, ma mi sono ispirato più che altro alle commedie francesi come Quasi amici, in cui c’è sempre un momento amaro, riflessivo o sentimentale.

Rocco Papaleo, che nel film interpreta un bigamo, parla di un approccio ai personaggi più umano che farsesco.

Il regista ha voluto dare umanità a questi personaggi per renderli veri e non farseschi” ha confermato Rocco Papaleo, protagonista del secondo episodio al fianco di Olga Rossi e Rocío Muñoz Morales, in cui interpreta un imprenditore bigamo che deve fare i conti con una doppia vita. “Io sono Alberto, un imprenditore che viene ripescato in mare e ha perso la memoria, ma si accorgerà presto di appartenere a due nuclei familiari, uno italiano e uno tunisino. Deve quindi intraprendere un percorso di riabilitazione con questo triangolo sentimentale.

L’attrice Stella Egitto (Ti stimo fratello, In guerra per amore) parla del suo ruolo, quello di una pornostar che scopre di avere un fidanzato geloso.

Il mio ruolo è allo stesso tempo particolare e delicatissimo. Raccontiamo una storia in cui questo personaggio sdogana un po’ il cliché dell’attrice porno che, nonostante il mestiere che fa, può comunque avere una vita soddisfatta, piena d’amore e fedeltà. È stato molto divertente lavorare a questo ruolo, anche grazie ad un ottimo compagno di battaglia che è Alessandro Tiberi e tutto il resto del cast, fatto di nomi forti e personaggi pazzeschi. Secondo me Beppe (Giuseppe Loconsole) ha fatto veramente un buon lavoro, e sono molto curiosa di vederlo; sarà sicuramente un prodotto particolare ed insolito.

Il regista Giuseppe Loconsole parla della sceneggiatura di Gianluca Ansanelli.

Secondo me la chiave è riuscire a fare film che abbiano più di un respiro. Che ci sia la commedia, ma anche il sentimento, la passione e il dolore. Questa sceneggiatura di Gianluca Ansanelli si è prestata a questo, anche grazie ad attori di un certo peso. I film di Checco Zalone sono commedia e puro intrattenimento, ma offrono comunque uno spaccato sociale del nostro Paese. Si deve riuscire ad unire alla commedia una realtà di sentimenti e di scomodità.

Il regista Giuseppe Loconsole per la sua opera prima ha scelto un film a episodi con storie intrecciate e l’intento di fare una commedia dal respiro internazionale, con una comicità intervallata a momenti più riflessivi, un modo di fare commedia in cui levità e spessore vanno a braccetto, nello stile di grandi successi francesi come Quasi amici.

Alla fine ho imparato che la verità è come un paio di scarpe. Ci sono verità comode e scomodissime. Ci sono quelle che all’inizio ti fanno male. Ci sono quelle impresentabili e quelle da presentare per fare bella figura in società. Ma nella vita tutti abbiamo bisogno di almeno un paio di scarpe…perchè andare in giro a piedi nudi alla lunga fa male.

La colonna sonora

  • Le musiche originali di “Tu mi nascondi qualcosa” sono del compositore Tiziano Lamberti (Hans, Pianosequenza) & Jonis Bashir (Non c’è 2 senza te, Luigi Proietti detto Gigi).

TRACK LISTINGS:

1. You hide me something 1:50
2. Yoru 2:38
3. Run for love 3:39
4. O forse no (Prologo) 0:19
5. O forse no 3:07
6. Branchie 1:34
7. Suspect of you 1:27
8. Zahra 1:14
9. After all 1:22
10. Etno psyc 1:24
11. Happy mistery 0:52
12. Who are you (Fast) 0:23
13. Who are you 3:13

La colonna sonora di “Tu mi nascondi qualcosa” è disponibile su Amazon.

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →