Stasera in tv: “Un figlio all’improvviso” su Rai 3

Rai 3 stasera propone “Un figlio all’improvviso”, commedia del 2017 di Vincent Lobelle (Vampire Party) con l’attore e sceneggiatore Sébastien ThieryChristian Clavier, Catherine Frot e Sébastien Thiéry.

Cast e personaggi

Christian Clavier: André Prioux
Catherine Frot: Laurence Prioux
Sébastien Thiéry: Patrick
Pascale Arbillot: Sarah
Hervé Pierre: medico
Bruno Georis: veterinario
Claudine Vincent: Jacqueline Pararopoulos

Doppiatori italiani

Massimo Rossi: André Prioux
Roberta Greganti: Laurence Prioux
Fabrizio Vidale: Patrick
Benedetta Degli Innocenti: Sarah
Luca Biagini: medico
Alessandro Budroni: veterinario
Paila Pavese: Jacqueline Pararopoulos

La trama

Una sera, rientrando a casa, il signor e la signora Prioux (Christian Clavier di Non sposate le mie figlie, 4 Catherine Frot (Lezioni di felicità de La cuoca del presidente), scoprono con costernazione che un tale Patrick (Sébastien Thiery) si è sistemato nel loro appartamento. Il bizzarro giovane si presenta come loro figlio, deciso a presentare loro la sua compagna. I coniugi Prioux, che non hanno mai avuto figli, cadono dalle nuvole… Tanto più che ogni dettaglio sembra avvalorare la tesi che Patrick sia realmente il loro figlio. Forse il ragazzo è un mitomane? O è un manipolatore? O la coppia ha dimenticato di avere un figlio? O magari è frutto di una scappatella?

Curiosità

  • Il film è diretto a quattro mani da Vincent Lobelle (Vampire Party) con l’attore e sceneggiatore Sébastien Thiery al suo debutto alla regia.
  • “Un figlio all’improvviso” è tratto dalla pièce teatrale “Momo” di Sébastien Thiéry che ha adattato la sua commedia per il grande schermo in collaborazione con l’attrice Pascale Arbillot alla sua prima sceneggiatura.
  • Il film è prodotto da Emilien Bignon (Sogno di una notte di mezza età – Amoureux de ma femme), Jacques-Henri Bronckart (Qualcosa di troppo), Olivier Bronckart (L’amore secondo Isabelle) e Olivier Delbosc (Asterix & Obelix al servizio di Sua Maestà).

Note di regia

Sébastien Thiéry co-regista e sceneggiatore del film racconta la scelta di portare “Momo”, la sua nona opera teatrale, al cinema.

Non è stata una mia iniziativa! Olivier Delbosc, il produttore della pellicola, è venuto a vedere la pièce in teatro, è rimasto toccato, si è reso conto dell’impatto che ha avuto sul pubblico e ha quindi acquisito i diritti per fare la versione cinematografica. A me personalmente non sarebbe mai venuto in mente! Sono 15 anni che scrivo opere teatrali che funzionano molto bene. Quando mi hanno proposto una nuova avventura in un mondo che non conoscevo mi sono lanciato. Se il film piacerà, considererò l’esperienza come un cancello aperto verso un altro modo di raccontare una storia. È davvero entusiasmante avere la possibilità di esprimersi in modo diverso.

Il co-regista Vincent Lobelle racconta perché ha accettato di co-dirigere “Un figlio all’improvviso” e quale è stato il suo approccio alla storia.

Avevo già realizzato il mio primo film “Les Dents De La Nuit” in collaborazione con un coregista, Stefen Cafiero, e nel corso degli anni avevo ricevuto qualche proposta, ma l’idea di tornare dietro alla macchina da presa non era nelle mie priorità. Però quando ho letto la sceneggiatura di Sébastien l’ho trovata fantastica. C’erano tutti gli elementi che amo quando vedo film come ad esempio “Funny People” o “Captain Fantastic”, storie che scatenano le risate, ma nel fondo non sono mai solo divertenti. In fin dei conti, in “Momo” si parla di una donna che non ha mai avuto figli e che rasenta quasi la follia quando un uomo che sostiene essere suo figlio si presenta a casa sua. Mi piaceva molto quel tipo di registro e vi ho intravisto la possibilità di costruire dei personaggi autentici, degli individui con una personalità definita. Non era un semplice intreccio da commedia slapstick! Aggiungo che quando sono arrivato io, Catherine Frot e Christian Clavier facevano già parte del progetto, quindi l’idea di filmarli insieme era a dir poco entusiasmante.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono dei compositori Maxime Desprez & Michaël Tordjman, il duo ha musicato insieme anche Alibi.com, Sposami, stupido!, Ti ripresento i tuoi, Supereroe per caso e Mistero a Saint Tropez.
  • La colonna sonora include il brano “Daddy Cool” di Boney M..

TRACK LISTINGS:

1. Générique 1:05
2. Vidéo surveillance 0:27
3. La traque 2:56
4. Momo 0:48
5. Les courses 0:26
6. Songe 1:00
7. Supermarché 1:29
8. Bird in a Cage (feat. Scherazade) 2:26
9. Accélérations dangereuses 1:10
10. On va la voir 0:37
11. Paparopoulos 0:32
12. Aikido 0:31
13. Devant les deux télés 0:29
14. Schnell 1:14
15. Elle est enceinte 0:25
16. Réconciliation 0:31
17. Sarah boit du lait 0:39
18. Prise de conscience Laurence 1:47
19. Vers hôpital 1:26
20. Still Living for That (feat. Antonio Gambale) 2:59

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →